Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2660

Risultati da 461 a 470 DI 2660

24/04/2015 12:33:45 Risultano efficaci in pazienti privi di alternative terapeutiche
Harvoni e Sovaldi, due farmaci per l'epatite C avanzata
Alcuni studi clinici rivelano l'efficacia dei fue farmaci Harvoni e Sovaldi per l'epatite C avanzata. I due medicinali prodotti da Gilead sono indicati per quei pazienti con malattia epatica in fase avanzata, ivi inclusi i pazienti con cirrosi scompensata, quelli con epatite C colestatica fibrosante (una rara e grave forma della malattia, che insorge dopo un trapianto di fegato) e quelli con ipertensione portale.
I dati saranno presentati al 50° Congresso annuale della European Association ... (Continua)
24/04/2015 11:50:14 Misura neuroprotettiva utile stando ai risultati

Gestione della temperatura corporea per l'arresto cardiaco
Gestire la temperatura corporea in soggetti colpiti da arresto cardiaco si rivela una misura neuroprotettiva utile. Lo ha stabilito uno studio della Lund University, in Svezia. L'analisi, che ha riguardato due diverse gestioni della temperatura corporea, ha permesso di concludere che la qualità della vita nei pazienti trattati si è attestata su buoni livelli e che la funzione cognitiva era sovrapponibile al normale trattamento.
Lo studio, pubblicato su Jama, è stato coordinato dal dott. ... (Continua)

24/04/2015 11:19:00 Studio svedese svela la terapia ideale

Tamoxifene e caffè per le recidive del cancro al seno
Aggiungere due caffè al giorno all'assunzione di Tamoxifene sembra ridurre significativamente il rischio di recidive per il cancro del seno. Lo afferma uno studio della Lund University, in Svezia.
I ricercatori hanno esaminato l'effetto associato del farmaco e dell'acido caffeico su un campione di 1.090 soggetti colpiti da neoplasia mammaria. Dai risultati emerge che fra le 500 donne sottoposte alla terapia farmacologica tradizionale a base di tamoxifene, quelle che bevevano almeno due tazze ... (Continua)

23/04/2015 14:41:17 Possono influire in maniera negativa sui risultati

Meglio evitare gli omega 3 durante la chemio
Sono stati spesso sottolineati i benefici indotti dal consumo di acidi grassi polinsaturi n-3, ovvero gli ormai celebri omega 3. Tuttavia, una ricerca del Cancer Institute di Amsterdam rivela che il consumo di pesce ricco di tali acidi – aringhe e sgombri – ma anche di integratori può influenzare in maniera negativa l'effetto prodotto dalla chemioterapia sui pazienti ammalati di cancro.
Lo studio, pubblicato su Jama Oncology, è stato diretto da Emile Voest, che spiega: “i malati di tumore ... (Continua)

22/04/2015 16:25:00 Probabilità di problemi cardiovascolari inferiore per chi la usa

La sauna salva il cuore
La sauna non fa soltanto sudare, ma sembra avere un effetto protettivo nei confronti del cuore. Lo dice una ricerca della University of Eastern Finland di Kuopio firmata dal dott. Jari Laukkanen, secondo cui chi si concede una sauna con regolarità mostra un rischio di eventi cardiovascolari fatali inferiore rispetto alla media.
Lo studio, pubblicato su Jama Internal Medicine, ha analizzato i dati di 2.315 uomini fra i 42 e i 60 anni, seguendoli per un lasso di tempo medio di 21 anni. Durante ... (Continua)

22/04/2015 11:59:00 Più efficace delle alternative in spray

L'iniezione è lo strumento ideale per i vaccini
Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine dimostra che l'efficacia del vaccino è maggiore nei bambini che ricevono l'iniezione piuttosto dello spray.
Lo spray orale per la vaccinazione è stato studiato allo scopo di aumentare le percentuali di adesione all'immunizzazione, soprattutto in quei paesi carenti dal punto di vista delle risorse e delle infrastrutture sanitarie.
Gli scienziati americani hanno esaminato i dati relativi alle vaccinazioni di oltre 2mila bambini ... (Continua)

20/04/2015 16:06:00 Stesso numero di incidenti per chi beve poca acqua o troppo alcol

Un automobilista disidratato rischia quanto un ubriaco
L'alcol è indissolubilmente – e giustamente - legato a un'immagine di pericolo quando associato alla guida. Tuttavia, c'è un rischio equivalente e spesso sottovalutato, quello della disidratazione.
A evidenziarlo è uno studio della Loughborough University pubblicato sul Journal of Physiology and Behavior, secondo cui bere poca acqua causa lo stesso numero di incidenti degli alcolici. Il rischio è soprattutto a carico di quei guidatori che consumano solo 25 millilitri di acqua ogni ora. In ... (Continua)

20/04/2015 14:55:00 Migliora l'assunzione degli antiossidanti come i carotenoidi

Le uova aumentano l'assorbimento dei nutrienti
In vista della bella stagione prepararsi un'insalata con delle uova sode non pare affatto una cattiva idea. Almeno a sentire i risultati di uno studio della Purdue University, secondo cui le uova avrebbero l'effetto di aumentare l'assorbimento di alcuni nutrienti essenziali delle verdure, in particolare i carotenoidi.
Queste sostanze sono contenute ad esempio nei pomodori, nella lattuga e nelle carote, e agiscono come potenti antiossidanti, contribuendo a proteggere l'organismo dal cancro e ... (Continua)

20/04/2015 12:26:00 Stress, ipertensione, insonnia e depressione

I danni alla salute causati dal divorzio
Divorziare non conviene alla salute. Lo dicono ormai diversi studi, l'ultimo dei quali segnala il rischio di infarto per chi si cimenta nella separazione legale dal proprio partner. Lo studio, effettuato dalla Duke University e pubblicato su Circulation, è stato realizzato su oltre 15.800 persone di entrambi i sessi.
I dati indicano che a seguito del divorzio aumentano le probabilità di un attacco cardiaco, in particolare fra quei soggetti che hanno alle spalle più separazioni. Le donne sono ... (Continua)

16/04/2015 11:47:00 La variabilità individuale è spiegata dalle peculiarità genetiche

Effetto placebo legato anche al Dna
Anche per spiegare l'effetto placebo bisogna far riferimento in una certa misura al Dna. Lo dice un gruppo di ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston che ha pubblicato su Trends in Molecular Medicine un'analisi sul fenomeno.
Dai risultati emerge che alcuni geni sono coinvolti in maniera specifica nell'effetto placebo, attraverso la loro azione su alcune vie di segnalazione nel cervello che mediano il fenomeno. Queste vie di segnalazione si attivano con determinate ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale