Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2660

Risultati da 471 a 480 DI 2660

16/04/2015 11:27:00 Diversi studi spiegano i suoi effetti analgesici

Il segreto dell'agopuntura
L'agopuntura fa passare davvero il dolore e non c'è alcun effetto placebo. La sua azione si esplica sulle stesse aree del cervello che vengono attivate dagli stimoli dolorosi, le inganna con falsi impulsi e le manda in 'corto circuito', rendendole incapaci di sostenere la percezione del dolore vero e proprio.
Un nuovo studio sulle basi biologiche di questa terapia orientale ne conferma la validità scientifica. Secondo la ricerca condotta all’Università di Essen, in Germania, l'agopuntura ... (Continua)

15/04/2015 Nuove speranze grazie a una ricerca americana

Scoperta la causa dell'Alzheimer
Un team di ricercatori della Duke University potrebbe aver scoperto la principale causa di insorgenza dell'Alzheimer. È il risultato di uno studio apparso sul Journal of Neuroscience e condotto su modello murino.
Gli scienziati guidati da Carol Colton, docente di Neurologia presso la Duke University School of Medicine, hanno scoperto che un tipo di cellule del sistema immunitario del cervello – le microglia – vanno incontro a una modificazione contemporanea all'insorgere dell'Alzheimer ... (Continua)

13/04/2015 15:01:00 Riescono a influenzare l'assorbimento intestinale

La dieta dei microrganismi
Se ne venisse confermata l'efficacia, la dieta dei microrganismi non avrebbe rivali. Gli scienziati della Vanderbilt University di Nashville, infatti, non si preoccupano di limitare l'apporto calorico della nostra alimentazione, ma solo di aggiungervi dei microrganismi in grado di influenzare positivamente l'assorbimento intestinale.
In fase di sperimentazione su modello murino, gli scienziati sono riusciti a creare batteri capaci di ridurre l'accumulo di peso nonostante il consumo di cibi ... (Continua)

10/04/2015 09:33:15 Riduce del 6 per cento i livelli di Ldl nel sangue

Il super broccolo contro il colesterolo
Sono ormai noti da molto tempo per il loro effetto antitumorale, ma i broccoli continuano a sorprendere per le loro peculiarità nutrizionali.
Un team di ricercatori inglesi dell'Institute of Food Research ha messo a punto una nuova varietà di broccolo in grado di ridurre del 6 per cento circa i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.
Il nuovo ortaggio è denominato Beneforté ed è stato coltivato in modo da contenere una quantità dalle due alle tre volte ... (Continua)

09/04/2015 17:28:00 Più si è alti meno si rischia dal punto di vista cardiaco

I bassi hanno il cuore debole
Chi non è molto alto rischia più degli altri di soffrire di qualche malattia cardiaca. Lo dice uno studio della University of Leicester pubblicato sul New England Journal of Medicine. Dai risultati della ricerca emerge che ogni variazione di altezza pari a 6,35 centimetri influenza del 13,5 per cento il rischio di malattia coronarica.
Per fare un esempio concreto, rispetto a una persona poco più alta di 1,98 centimetri, una persona alta all'incirca 1,52 centimetri mostra un rischio maggiore ... (Continua)

09/04/2015 15:24:12 Le condizioni socioeconomiche influenzano direttamente lo sviluppo cerebrale

Lo status dei genitori si riflette sul cervello dei bambini
I risultati di un nuovo studio suggeriscono che esiste una correlazione tra il livello di istruzione dei genitori e la povertà e lo sviluppo del cervello dei loro figli.
Lo studio, condotto da ricercatori della Columbia University e dell’Ospedale pediatrico di Los Angeles negli Stati Uniti, ha esaminato il rapporto tra i fattori socioeconomici e la morfometria del cervello in oltre 1.000 bambini e giovani di età compresa fra i 3 e i 20 anni. L'équipe ha scoperto che il reddito era legato in ... (Continua)

09/04/2015 14:22:14 Nuovo trattamento con botulino per contrastare la Computer face

Una terapia per le rughe da pc
Trascorrere molte ore immobili davanti allo schermo, magari strizzando gli occhi per la concentrazione, può favorire la formazione di rughe sul viso e accelerare il processo di lassità della pelle, in prevalenza nella zona del collo e delle guance.
È la cosiddetta “computer face”, che indica quei volti con guance cadenti, il cosiddetto “collo di tacchino” e le rughe sulla fronte e intorno agli occhi, ovvero la glabella e le zampe di gallina. Un fenomeno che è stato individuato negli Stati ... (Continua)

08/04/2015 17:43:17 Valida alternativa ai corticosteroidi

Efficace il pimecrolimo per la dermatite atopica dei neonati
Nei neonati affetti da dermatite atopica il pimecrolimo in crema all'1% può rappresentare una valida alternativa all'uso dei corticosteroidi. Lo dice una ricerca dell'Università di Reykjavik in Islanda, che ha evidenziato l'efficacia di entrambi i prodotti nella gestione a lungo termine della dermatite atopica da lieve a moderata.
“Nessuno dei due trattamenti interferisce con il sistema immunitario per via sistemica”, afferma Bardur Sigurgeirsson, il coordinatore della ricerca. Per questo ... (Continua)

08/04/2015 15:12:00 Più rischioso rispetto all'insulina

L'antidiabetico gliburide fa male in gravidanza
Prescrivere gliburide a una donna diabetica in gravidanza potrebbe non essere la scelta migliore. Uno studio pubblicato su Jama Pediatrica rivela infatti che il farmaco è associato a un rischio neonatale più alto, con la possibilità di disturbi quali distress respiratorio, ipoglicemia, macrosomia e traumi da parto, il tutto con una frequenza maggiore rispetto all'insulina.
Wendy Camelo Castillo, la coordinatrice della ricerca che lavora presso l'Università del Maryland di Baltimora, spiega: ... (Continua)

08/04/2015 11:50:00 Enalapril e acido folico abbattono l'incidenza
Rischio di ictus ridotto grazie a nuova combinazione
Una nuova combinazione studiata da medici cinesi sembra ridurre del 21 per cento il rischio di ictus. Lo studio – denominato China stroke primary prevention trial – è stato condotto su oltre 20mila persone ipertese senza precedenti di ictus o eventi cardiaci.
I medici dell'Università di Pechino hanno sperimentato l'effetto di una combinazione a base di enalapril, un antipertensivo, e acido folico rispetto a quello assicurato dal solo enalapril.
Yong Huo, coordinatore della ricerca ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale