Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2660

Risultati da 651 a 660 DI 2660

29/10/2014 Possibile causa scatenante di difficoltà uditive

Diabete, un nesso anche con la perdita di udito
Ora il diabete va ascoltato. C’è infatti una “relazione pericolosa”, troppo spesso sottovalutata, tra diabete e ipoacusia. La mette in luce il Consensus Paper “Diabete e Udito”, promosso da Amplifon e presentato a Milano.
Dalla cecità all’insufficienza renale, dalla neuropatia alle malattie cardiache: molte sono le complicanze associate alla patologia diabetica. Tuttavia, nonostante numerosi studi scientifici abbiano fornito convincenti evidenze a supporto, ancora oggi l’ipoacusia non è ... (Continua)

28/10/2014 14:20:00 Assumere medicinali nell'orario ideale aumenta l'efficacia della cura

Cronoterapia, il momento giusto per ogni farmaco
Dici cronoterapia e pensi subito a qualche nuova e improbabile forma di trattamento terapeutico dal sapore new age. In realtà, la cronoterapia indica uno studio finalizzato a stabilire la massima efficacia di un farmaco sulla base dell'orario in cui lo stesso viene assunto.
Un team di ricercatori dell'Università della Pennsylvania guidato da John Hogenesch ha per la prima volta mappato gli orologi biologici che sono preposti al coordinamento dei meccanismi cellulari. In tal modo possiamo ... (Continua)

28/10/2014 12:02:53 Farmaco per il cuore si rivela utile nel caso della malattia neurodegenerativa

La Digossina è una speranza per la Sla
Un farmaco utilizzato per l'insufficienza cardiaca si è rivelato potenzialmente utile per il trattamento della sclerosi laterale amiotrofica, la terribile patologia neurodegenerativa che causa la distruzione delle cellule nervose che controllano i muscoli.
Un team di ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis ha scoperto l'efficacia della Digossina sia su colture cellulari sia su modello animale.
“Con la Digossina abbiamo bloccato l’enzima ATPasi ... (Continua)

28/10/2014 L'utilizzo combinato con gli antidepressivi migliora la cura

Antidolorifici per la depressione
Utilizzare comuni antidolorifici per il trattamento della depressione potrebbe migliorare gli effetti della cura basata sull'assunzione di antidepressivi. A dimostrarlo è un vasto studio pubblicato su JAMA Psychiatry da un team di ricercatori della Aarhus University, in Danimarca.
Gli scienziati hanno analizzato nella meta-analisi effettuata oltre 6mila pazienti per un totale di 14 studi internazionali sull'argomento. Dalla revisione è emersa l'efficacia degli antidolorifici nel ridurre i ... (Continua)

28/10/2014 Diversi studi ne confermano l'efficacia

L'olio può prevenire il cancro al colon
Le cose buone fanno bene. È il caso dell'olio extravergine di oliva, le cui proprietà sono sempre all'attenzione dei ricercatori di mezzo mondo. L'ultima ricerca in ordine di tempo segnala l'effetto positivo nel caso di cancro al colon come strumento preventivo.
Lo studio è stato realizzato dai ricercatori dell'Università Campus Bio-Medico di Roma e dall'Università degli Studi di Teramo con la collaborazione dell'Università di Camerino e del Karolinska Institutet di Stoccolma.
La ricerca ... (Continua)

26/10/2014 L'esposizione moderata ai raggi UV protegge dall'obesità

Il sole è un alleato per mantenere la linea
Una bella passeggiata all'aria aperta e al sole può aiutarvi a mantenere la linea. Stavolta però non parliamo dell'effetto prodotto dal sia pur moderato esercizio fisico, ma proprio dei raggi solari.
Secondo uno studio pubblicato su Diabetes, infatti, un'esposizione regolare e controllata ai raggi UV ha l'effetto di stimolare il rilascio di una proteina fondamentale che rallenta lo sviluppo dell'obesità e del diabete di tipo 2 nei soggetti predisposti.
A giungere a queste conclusioni è un ... (Continua)

25/10/2014 11:19:56 Livelli di ansia e rischio di incidenti ridotti

La domotica aiuta in caso di Alzheimer
Quando si è colpiti dall'Alzheimer, o si hanno parenti affetti da questa tremenda malattia neurodegenerativa, una delle principali preoccupazioni riguarda il corretto dispiegarsi della vita quotidiana.
Un'indagine svolta dall'Inrca (Istituto nazionale riposo e cura anziani) di Ancona ha segnalato l'efficacia in questi casi di un ausilio come la domotica, ovvero quel sistema di automatizzazione che gestisce le varie attrezzature tecnologiche che abbiamo in casa.
I sensori automatici per ... (Continua)

24/10/2014 17:45:00 Tante ricerche confermano il nesso

Inquinamento e problemi al cuore
L'ennesima conferma degli effetti negativi dell'inquinamento sul cuore arriva da due studi, uno giapponese, l'altro americano. Gli studi sono apparsi sul Journal of Occupational and Environmental Medicine e su Circulation.
Lo studio dell'Università di Okayama coordinato dal dott. Takashi Yorifuji ha analizzato il rapporto fra inquinamento e tassi di arresto cardiaco su 559 residenti della città sede dell'ateneo giapponese fra il 2005 e il 2010.
Dai dati emerge che la frequenza di ... (Continua)

24/10/2014 15:23:16 Gli acidi contrastano l'effetto negativo dell'aumento di peso

I grassi polinsaturi riducono il colesterolo
Si può ingrassare senza veder aumentare i livelli di colesterolo. Una ricerca firmata da David Iggman dell'Università di Uppsala, in Svezia, rivela che gli acidi grassi polinsaturi hanno l'effetto di ridurre le lipoproteine aterogene rispetto a quelli saturi.
Il dott. Iggman spiega sulle pagine del Journal of the American Heart Association: “gli adulti tendono ad aumentare gradualmente di peso, in parte a causa di stili di vita sedentari e dell’introduzione di calorie in eccesso”. Se il calo ... (Continua)

24/10/2014 Legame evidente fra apnee gravi e ipertensione resistente

Ipertensione e apnee del sonno
Uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Sleep Medicine rivela un nesso significativo fra le apnee ostruttive del sonno (Osa) gravi e non trattate e la presenza nel soggetto di un'ipertensione resistente ai farmaci.
Reena Mehra, che lavora presso gli University Hospitals di Cleveland, spiega: “la presenza di valori pressori elevati resistenti al trattamento è un indizio della possibile presenza di Osa, una malattia cronica che aumenta il rischio cardiovascolare”
La prima autrice ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale