Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2660

Risultati da 721 a 730 DI 2660

05/09/2014 09:24:00 Individuato un bersaglio terapeutico promettente

Scoperto come far morire di fame il cancro
Un team di ricercatori italiani ha scoperto un nuovo possibile target terapeutico da utilizzare in caso di cancro. L'idea è di togliere alla neoplasia la possibilità di alimentarsi, portando le cellule corrotte alla morte per "fame".
Il risultato è frutto del lavoro di ricercatori dell'Istituto Europeo di Oncologia di Milano, che hanno individuato nella molecola del sistema nervoso L1 il nuovo bersaglio da colpire. La molecola viene espressa anche sulla superficie endoteliale dei vasi ... (Continua)

03/09/2014 17:52:29 Effetto positivo invece sul rischio cardiovascolare

La terapia per la menopausa non ferma l'aterosclerosi
Non si registrano effetti positivi legati alla somministrazione della terapia ormonale per la menopausa sull'aterosclerosi. A segnalarlo sono alcuni ricercatori del Phoenix Veterans Affairs Health Care System di Phoenix, che hanno pubblicato su Annals of Internal Medicine un'analisi sull'argomento.
La ricerca, che ha coinvolto oltre 700 donne in menopausa, evidenzia invece l'effetto positivo della terapia ormonale sul rischio cardiovascolare complessivo. Le donne hanno assunto placebo o una ... (Continua)

03/09/2014 16:45:00 Ricerca smentisce le conclusioni precedenti

Rischio diabete per chi beve caffè
Contrordine compagni, il caffè fa venire il diabete! A ribaltare le convinzioni acquisite nel corso degli anni ci pensa una ricerca condotta presso l'Ospedale di San Daniele del Friuli di Udine e presentata nel corso dell'ultimo congresso della Società europea di cardiologia.
Stando ai risultati, chi beve il caffè rischia maggiormente il diabete se è già iperteso e predisposto geneticamente. Sono stati analizzati 639 soggetti ipertesi che facevano parte del progetto Harvest, con un'età che ... (Continua)

03/09/2014 12:01:00 Riduzione significativa di colesterolo Ldl e trigliceridi

Studio conferma l'efficacia della rosuvastatina
Un nuovo studio presentato nel corso del Congresso della Società Europea di Cardiologia mostra l'efficacia della rosuvastatina per il trattamento dell'ipercolesterolemia.
Il sottostudio della metanalisi VOYAGER, condotto sui dati di esposizione a rosuvastatina, simvastatina o atorvastatina di 15.800 pazienti, evidenzia come i pazienti affetti da ipertrigliceridemia abbiano ottenuto riduzioni notevolmente maggiori del colesterolo LDL (“cattivo”) se trattati con rosuvastatina 10-40 mg ... (Continua)

03/09/2014 10:58:45 Scoperta funzione inedita del metilgliossale

Un componente del miele uccide il colesterolo buono
Nel miele di Manuka, prodotto in Australia e Nuova Zelanda, c'è una sostanza chiamata metilgliossale (MG), già nota per le sue proprietà antibatteriche. Tuttavia, uno studio della Warwick Medical School firmato da Naila Rabbani ha evidenziato un potenziale effetto negativo legato a questo ingrediente.
Il metilgliossale, infatti, avrebbe l'effetto di trasformare il colesterolo HDL - quello buono per intenderci - in colesterolo LDL, con tutti i relativi rischi a livello cardiovascolare ... (Continua)

03/09/2014 09:29:00 Nuovo studio rivela l'efficacia della bevanda

Il tè riduce la mortalità
Un nuovo studio conferma i benefici legati all'assunzione di tè per il nostro organismo, segnalando una riduzione del rischio di mortalità non cardiovascolare. La ricerca, presentata nel corso dell'ultimo congresso della European Society of Cardiology, è firmata dal prof. Nicolas Danchin del centro di Medicina preventiva di Parigi.
Secondo le conclusioni dello studio, il tè abbasserebbe del 24 per cento la probabilità di morire precocemente per cause non cardiovascolari.
«Se dovete ... (Continua)

02/09/2014 16:11:02 Il dato non è legato all'assunzione o meno dei farmaci
Cancro al colon, la resezione allunga la sopravvivenza
In caso di cancro al colon retto metastatico l'intervento di resezione del tumore è una scelta che ha una sua logica specifica. Lo dice uno studio pubblicato sugli Annals of Surgical Oncology da un team dell'Università della Columbia Britannica di Vancouver, secondo cui l'operazione avrebbe come effetto di aumentare la sopravvivenza in maniera significativa senza considerare l'assunzione o meno di una terapia farmacologica.
I ricercatori hanno esaminato la storia clinica di oltre 500 ... (Continua)
02/09/2014 11:46:00 La combinazione rende più pimpanti

Un caffè e un pisolino per rimanere "svegli"
Pensate che caffè e riposino siano termini non associabili? Vi sbagliate, perché secondo uno studio dell'Università di Loughborough, nel Regno Unito, aggiungere alla pausa caffè un pisolino di 15-20 minuti ha l'effetto di farci rinascere letteralmente per il resto della giornata.
Il team inglese ha sottoposto a una simulazione di guida persone che si trovavano in una condizione di privazione del sonno allo scopo di verificarne la prontezza di riflessi in seguito all'utilizzo di diversi ... (Continua)

02/09/2014 10:58:00 MK2/3 coinvolta nei processi di insorgenza della malattia

Una proteina causa la demenza senile
Una proteina mancante potrebbe essere all'origine della demenza senile, una patologia che colpisce circa il 5 per cento dei pazienti oltre i 65 anni e il 30 per cento di quelli oltre gli 85 anni.
A riferire questo possibile meccanismo di innesco della patologia è un team dell'Università di Warwick, che ha pubblicato su Nature Communications il resoconto di un'analisi sull'argomento.
L'assenza della proteina causa cambiamenti strutturali nelle cellule del sistema nervoso, favorendo la ... (Continua)

01/09/2014 10:10:00 Bastano venti minuti al giorno

Camminare per allontanarsi dal cancro
È sufficiente un'attività fisica moderata ma regolare per ridurre il rischio di cancro al seno e alla prostata. Un team di ricercatori del Macmillan Cancer Support ha portato a termine una serie di calcoli in base ai quali emergono i benefici indotti da semplici passeggiate a passo veloce.
Camminare a 5 chilometri all'ora per un chilometro e mezzo assicurerebbe un abbattimento del rischio di morte per un carcinoma mammario del 40 per cento e di un cancro alla prostata del 30 per cento. ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale