Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2660

Risultati da 921 a 930 DI 2660

11/02/2014 17:07:00 Ma il suo uso potrebbe rendere più intelligenti

Il chewing-gum fa venire l'emicrania
Masticare troppo fa venire il mal di testa. È questa la controindicazione del chewing-gum secondo una ricerca del Child Development Center dell'Università di Tel Aviv, in Israele. Lo studio, pubblicato su Pediatric Neurology, associa l'uso della gomma da masticare al fenomeno dell'emicrania cronica.
“Il consumo eccessivo di chewing-gum potrebbe avere un impatto maggiore di quanto si creda sulla qualità della vita di bambini e adolescenti con cefalea cronica”, spiega Nathan Watemberg, ... (Continua)

11/02/2014 14:50:31 Studio ne evidenzia la maggiore efficacia rispetto all'acido ibandronico
Acido zoledronico per le metastasi ossee da cancro al seno
Uno studio firmato da Peter Barrett-Lee dell'Università di Cardiff, nel Regno Unito, ha esaminato l'effetto dell'acido zoledronico nel trattamento delle metastasi ossee derivanti da un tumore mammario.
L'efficacia del farmaco è stata analizzata alla luce dell'utilizzo alternativo dell'acido ibandronico. Nell'ambito del trattamento della malattia metastatica ossea vengono spesso utilizzati i bifosfonati allo scopo di ridurre il dolore e la distruzione delle ossa. L'utilizzo dell'acido ... (Continua)
11/02/2014 11:07:19 Riduce di un terzo i danni prodotti dalla crisi cardiaca

Un bracciale contro l'infarto
Ogni anno 120mila persone in Italia vengono colpite da infarto e più di un terzo muore a seguito della crisi. Per questo motivo, l'invenzione del ricercatore italiano Alberto Ranieri De Caterina promette di essere davvero importante per la gestione di questo fenomeno.
Il giovane scienziato ha messo a punto un braccialetto che esercita un effetto protettivo grazie all'induzione di un condizionamento ischemico remoto. Il bracciale si gonfia e si sgonfia in maniera ritmica prima e dopo la ... (Continua)

10/02/2014 15:03:11 Sostanza iniettata in endovena avrebbe effetti antitumorali

La vitamina C riduce il rischio di cancro
Se iniettata per via endovenosa, la vitamina C manifesterebbe un effetto antitumorale. A sostenerlo è uno studio dell'Università del Kansas pubblicato su Science Translational Medicine. È una delle poche ricerche che ha inteso verificare l'efficacia della sostanza in ambito oncologico. Di solito, le vitamine non vengono testate perché le case farmaceutiche non possono brevettare eventuali farmaci scaturiti da un loro utilizzo.
Inoltre, le poche ricerche effettuate in passato hanno mostrato ... (Continua)

10/02/2014 12:54:00 Il bumetanide riduce i livelli di cloro nei neuroni

Autismo, un diuretico potrebbe aiutare
Un gruppo di ricercatori francesi ha scoperto che un farmaco diuretico può esercitare un effetto positivo sui bambini affetti da autismo. Per la prima volta, gli scienziati hanno verificato l'attività dei neuroni in fase embrionale e immediatamente dopo la nascita al fine di osservare le modificazioni del tasso di cloro, per la precisione degli ioni cloruro.
Mentre durante la gravidanza, sui topi sani, i livelli scendono, rimangono invece alti in maniera anomala nei ratti affetti da due ... (Continua)

10/02/2014 11:29:00 Efficacia del trapianto intratracheale di mesenchimali

Staminali per la displasia broncopolmonare nei neonati
In caso di displasia broncopolmonare, una grave malattia polmonare che si può verificare nei neonati prematuri, l'innesto di cellule staminali mesenchimali può rappresentare una valida terapia.
A dirlo è uno studio pubblicato sul Journal of Pediatrics da un team di lavoro del Biomedical Research Institute di Seul, in Corea del Sud.
Secondo l'équipe guidata dal dott. Won Soon Park, la terapia con cellule staminali potrebbe aiutare a prevenire e a curare questa temibile patologia che si ... (Continua)

08/02/2014 10:36:19 Rischio cardiovascolare dimezzato grazie al farmaco
Degarelix per il cuore nei pazienti con cancro prostatico
Il farmaco Degarelix sembra in grado di dimezzare il rischio di eventi cardiovascolari e la mortalità nei pazienti affetti da tumore alla prostata e con problemi cardiaci pre-esistenti. A dirlo è uno studio pubblicato su European Urology, che mostra come l'inibitore dei recettori degli ormoni di rilascio delle gonadotropine (GnRH) abbia un effetto superiore rispetto agli agonisti dell'ormone di rilascio dell'ormone luteinizzante (LHRH), prescritti di solito in questi casi.
La revisione ha ... (Continua)
08/02/2014 Non ci sono però effetti negativi sulla salute del bambino

L’epidurale allunga il travaglio
Per molte donne è una benedizione, per altre uno strumento da evitare perché modifica l’esperienza naturale del parto. Parliamo dell’anestesia epidurale, che ormai da diversi anni fa parte del processo di ospedalizzazione delle donne in travaglio.
È opinione diffusa il fatto che l’epidurale allunghi la durata del travaglio. Ora una ricerca dell’Università della California di San Francisco ha determinato in due ore la misura di questo allungamento, grazie a uno studio coordinato dalla ... (Continua)

07/02/2014 10:13:07 Studio dimostra la validità dei fenomeni di compensazione fra i sensi

Udito più efficace grazie a cecità simulata
L'oscurità aumenta l'udito. In un esperimento su modello animale condotto da ricercatori dell'Università del Maryland e della Johns Hopkins University, è stata dimostrata la migliore qualità uditiva delle cavie sottoposte a condizioni artificiali di oscurità.
Lo studio, pubblicato su Neuron, dimostra che la cecità, seppure simulata, dà il via a una ristrutturazione delle connessioni nella corteccia uditiva, un fenomeno che tende a compensare le abilità visive apparentemente ... (Continua)

06/02/2014 11:51:11 L'esposizione alla luce migliora le prestazioni psicofisiche

Una luce blu per battere la stanchezza
Uno dei mali moderni è la stanchezza. Costretti, come siamo, a ritmi lavorativi e vitali molto intensi il senso di spossatezza diventa sempre più evidente e difficile da gestire. Un team di ricercatori del Brigham and Women's Hospital ha scoperto che l'esposizione alla luce blu riesce a migliorare la vigilanza e le prestazioni.
Sulla rivista Sleep, tuttavia, i medici sottolineano anche il fatto che un'esposizione prolungata può produrre un effetto eccessivo: “una nostra ricerca precedente ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale