Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 22

Risultati da 1 a 10 DI 22

01/06/2016 Molti i vantaggi per le vittime del disturbo

Emorroidi, tecnica della suturatrice perfezionata
La tecnica della suturatrice meccanica circolare per le emorroidi è stata perfezionata con il superamento di alcuni limiti che ne rendevano non conveniente l'adozione. Alcuni studi avevano segnalato infatti un tasso di recidive pari al 25 per cento, oltre a complicanze a volte anche gravi.

La nuova opzione terapeutica, invece, garantisce vantaggi determinanti per i pazienti. In primo luogo un minor rischio di recidive, ma anche minor sanguinamento nel corso dell'intervento, tempi di ... (Continua)

24/05/2016 Benefici e potenziali rischi connessi con l'uso della pianta

Aloe vera, una risorsa da usare con attenzione
L'aloe vera è spesso sinonimo di benessere, ma non sempre è così. Il suo vero nome è Aloe Barbadensis. Viene usato il termine “vera” per distinguerla dalla pianta di Agave, molto simile, che nasce nelle stesse aree geografiche.
Ha proprietà cicatrizzanti, ma è anche detossificante, ha un'azione immunomodulante e antinfiammatoria.
La foglia di aloe è composta da tre strati differenti: il primo, l'epidermide, viene di solito eliminato; il secondo è uno strato intermedio lattiginoso e dal ... (Continua)

02/11/2015 15:55:00 Importanza dell'inquadramento clinico nella chirurgia delle emorroidi

Emorroidi, come limitare il rischio di recidiva
In Italia circa il 20% degli adulti ha sofferto almeno una volta nella vita di disturbi legati alla malattia emorroidaria sia in relazione alla componente vascolare (rettorragia, irritazione, prurito, dolore acuto, etc) che alla presenza del prolasso, con sintomi da incontinenza o da ostruita defecazione (straining, incompleta evacuazione, digitazione, uso di clisteri).
L’introduzione delle tecniche codificate da Longo (Prolassectomia, STARR, TranSTARR) ha completamente modificato ... (Continua)

22/01/2014 12:46:02 Come viene curata e come dovrebbe essere curata

Per liberarsi dalla stitichezza
L’esperienza clinica, purtroppo, evidenzia un gravissimo fattore di rischio, assai frequente in Italia: la cura della stitichezza nel 50 per cento dei casi è gestita direttamente dal paziente con auto-prescrizioni e tentativi più o meno efficaci, quasi sempre senza aver consultato un medico o senza aver almeno eseguito gli accertamenti di base sugli organi interessati.
Circa la metà dei pazienti affetti da stitichezza si cura infatti da sola, ascoltando consigli di conoscenti, riportando le ... (Continua)

21/02/2013 Alternativa naturale ai farmaci antistaminici

Capperi che allergia!
Uno dei protagonisti assoluti della dieta mediterranea si rivela un potente alleato dell'organismo in caso di allergia. Si tratta del bocciolo della Capparis spinosa, meglio noto come cappero. L'alimento, utilizzato soprattutto sotto sale e sotto aceto per aromatizzare le pietanze, avrebbe una certa efficacia anti-allergica stando ai risultati di una ricerca condotta dall'Università di Catania.
I ricercatori guidati da Francesco Bonina hanno svelato le proprietà degli estratti della pianta, ... (Continua)

14/03/2012 14:52:26 Fatte in casa o no, sempre efficaci per la nostra salute

Tisane, riscoprire il benessere attraverso la natura
Un rimedio naturale contro diversi malanni stagionali e non, alla portata di tutti, questa è la tisana. A chi non è mai capitato di sorseggiarne una, sperando nelle sue miracolose proprietà terapeutiche? Facilissima da preparare: il solvente è l'acqua, la materia prima, l'erba.
L'unico segreto per un suo corretto uso consiste nella temperatura, differente a seconda del tipo di piante utilizzate. Una tisana diventa davvero efficace se assunta con regolarità e per un periodo costante, dalle ... (Continua)

15/11/2011 Il riscontro clinico è essenziale
In proctologia prima regola ascoltare il paziente
In proctologia il paziente deve essere ascoltato in base all’anamnesi e quindi ai sintomi. Bisogna risalire all’obbiettività clinica ove spesso la prestazione medica potrebbe sembrare semplice e automatica, vista l’apparente scarsità di varietà di sintomi. Ancora oggi, anche Medici dedicati, potrebbero inquadrare frettolosamente un paziente e impostare un trattamento incongruo o persino dannoso. Il riscontro clinico è dunque essenziale per impostare una corretta terapia e spesso è il momento ... (Continua)
20/12/2010 Si esegue in anestesia locale, quasi nullo il dolore post-operatorio

Curare le emorroidi con una tecnica semplice
Nell'ultimo ventennio la crescente esperienza chirurgica e l'avvento di nuovi strumenti hanno messo a punto nuove tecniche che, essendo meno traumatiche di quelle tradizionali, hanno avuto una larga diffusione e un notevole gradimento da parte dei pazienti in virtù del ridotto dolore post-operatorio. L'anopessi transanale è una di queste e trova una corretta indicazione nelle emorroidi di 2°‚ e 3°‚ grado.
Per realizzare questa tecnica è necessario disporre di un particolare anoscopio ... (Continua)

16/12/2010 L'esperienza dell'Università Cattolica S. Cuore di Roma
Emorroidi, una tecnica innovativa, il metodo THD
La dearterializzazione emorroidaria transanale metodo THD è una tecnica innovativa per trattare la malattia emorroidaria.
Questa tecnica prevede l’accurata identificazione delle arterie emorroidarie mediante Doppler e la loro legatura a livello del retto inferiore.
Nei pazienti con prolasso muco-emorroidario può essere realizzata una mucopessia.
Da settembre 2005 a gennaio 2010, presso l'Istituto di Clinica Chirurgica dell'Università Cattolica S. Cuore di Roma, sono stati ... (Continua)
15/12/2010 Uno studio prospettico per testarne la validità
Nuovo sistema di classificazione della malattia emorroidaria
È noto che circa il 15% dei pazienti con malattia emorroidaria (ME) sintomatica deve ricorrere ad intervento chirurgico, mentre nella maggior parte dei casi l’opzione terapeutica è conservativa.
La scelta accurata di ogni singola procedura, a causa della migliore caratterizzazione fisiopatologica della malattia e delle sempre più sofisticate tecnologie, non può prescindere da una corretta stadiazione pre-operatoria della malattia.
Scopo di tale studio prospettico è stato testare la ... (Continua)

  1|2|3

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale