Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 255

Risultati da 141 a 150 DI 255

08/10/2010 Trattamento per ritardare l'effetto degenerativo della malattia
Distrofia di Duchenne, nuovi bersagli farmacologici
Battere la distrofia di Duchenne sul tempo. Una ricerca condotta da Pier Lorenzo Puri, ricercatore presso l’Istituto Telethon Dulbecco e l’IRCCS Fondazione Santa Lucia di Roma, ha chiarito ulteriormente i meccanismi con cui le cellule staminali presenti nei muscoli possono rigenerare nuovo tessuto in risposta a un danno.
Pubblicato sulla rivista Cell Stem Cell e sostenuto anche da Parent Project Onlus, lo studio ha individuato nuovi bersagli farmacologici da sfruttare per rinviare il più ... (Continua)
17/09/2010 Il sulforafano rallenta il processo degenerativo

I broccoli contro l'osteoartrite
Spesso associati a un'azione preventiva dei tumori, ora i broccoli rivelano altre proprietà e si candidano ad essere un valido rimedio nei confronti dell'osteoartrite. A sostenerlo sono alcuni ricercatori inglese dell'Università di East Anglia, che hanno in programma una sperimentazione con un gruppo di 30 pazienti per corroborare la propria intuizione.
Secondo gli scienziati, a produrre l'effetto benefico sarebbe il sulforafano, una sostanza presente in ... (Continua)

15/09/2010 Stress e cattiva alimentazione fra gli imputati
Ulcera, cause e sintomi
È tra le patologie a maggiore diffusione e interessa tutte le fasce d'età, anche se adolescenti e bambini difficilmente ne sono colpiti.
Sappiamo che, nel suo itinerare, il cibo raggiunge lo stomaco attraverso l'esofago: qui acidi ed enzimi avviano la digestione. Il cibo viene poi dirottato al duodeno dove la digestione si completa e si ha l’assorbimento nutritivo. In condizioni patologiche, le cui cause non sono ancora del tutto note, aumenta la produzione acida ed enzimatica, mentre ... (Continua)
08/09/2010 Scoperto un gene che predispone a diventare atleti di alto livello

Grandi atleti si nasce
Perché lo sport a livello agonistico non è praticabile da tutti? Perché, anche per raggiungere obiettivi sportivi di alto livello, bisogna essere “predisposti”.
A scoprirlo i ricercatori dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi che, in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Udine e dell’Università Vanderbilt nell’Iowa e l’Università del Tennessee, hanno studiato 205 atleti, di cui 53 di livello agonistico e 152 dilettanti e 458 non atleti.
Lo studio, appena pubblicato sulla ... (Continua)

11/06/2010 Il gene PTPN2, se assente o danneggiato, facilita la proliferazione tumorale
Leucemia, un gene mancante la favorisce
Un team di scienziati europei ha scoperto nel gene PTPN2 un possibile fattore di sviluppo per la leucemia linfoblastica acuta (LLA). Quando PTPN2 (proteina tirosina fosfatase non-ricettore tipo 2), che mostra un effetto repressivo sul cancro, ha un malfunzionamento o si perde del tutto le cellule tumorali hanno la possibilità di crescere più velocemente.
I risultati dello studio che fa parte del progetto di ricerca Moltall (Molecularly targeted therapy for T cell acute lymphoblastic ... (Continua)
27/05/2010 Ricerca fa luce sui meccanismi che regolano l'eliminazione del colesterolo

Il lavoro dei capillari per pulire l'organismo
Coaguli di sangue, placche di calcio o di colesterolo vengono eliminate dal lavoro dei capillari. Questi ultimi producono una membrana che avvolge il corpo estraneo scacciandolo e ripristinando così il flusso di nutrienti fondamentali per le cellule cerebrali.
Il meccanismo però perde efficacia col passare del tempo, scendendo a seconda dei soggetti fino al 50 per cento delle sue possibilità iniziali, creando così problemi di natura cardiovascolare. Sono i risultati di uno studio americano ... (Continua)

28/03/2010 Il parassita della malattia non sopravvive agli inibitori della chinasi

Farmaci chemioterapici eliminano la malaria
Alcuni ricercatori finanziati dall'UE hanno scoperto che una classe di farmaci chemioterapici originariamente creata per inibire determinate vie di segnalazione nelle cellule cancerose è in grado di uccidere il parassita che provoca la malaria.
Gli esperti ritengono che la scoperta potrebbe aprire la strada a una nuova strategia per combattere questa patologia mortale, che ogni anno colpisce 250 milioni di persone e ne uccide da 1 a 3 milioni in tutto il mondo. Ogni tentativo di trovare ... (Continua)

02/03/2010 Gli isotiocianati e gli effetti benefici sulla vescica

Broccoli contro il cancro alla vescica
Uno studio congiunto di ricercatori degli Stati Uniti e della Nuova Zelanda, ha confermato la tesi, da tempo sostenuta, che il consumo di vegetali della famiglia delle crucifere comporta un effetto protettivo nei confronti del cancro. In particolare la ricerca, pubblicata su Cancer Research, ha riguardato l'azione degli isotiocianati, di cui i germogli di broccoli costituiscono una ricca fonte, sulla vescica.
L'estratto liofilizzato di germogli di broccoli è stato somministrato a topi ... (Continua)

22/02/2010 Nfix alla base dello sviluppo genetico dell'individuo

Un solo gene coordina il passaggio da embrione a feto
Un gene "spegne" l'embrione e "accende" il feto. Lo hanno scoperto i ricercatori della Divisione di Medicina Rigenerativa, Cellule Staminali e Terapia Genica del San Raffaele e del Dipartimento di Biologia dell'Università degli Studi di Milano, in collaborazione con diverse Istituzioni nazionali ed internazionali, i quali hanno individuato come un singolo gene sia in grado di "spegnere" i geni dello sviluppo del muscolo scheletrico embrionale e di "accendere" quelli fetali, già simili a quelli ... (Continua)

22/02/2010 I segreti del make-up per l'anno nuovo

Guida al trucco luminoso
Quest'anno andrà molto di moda un make up luminoso, che esalti il viso utilizzando sfumature chiare e glitter.
Per cominciare ad arginare un colorito spento bisogna anzitutto sottoporsi a un trattamento esfoliante, a base di acido glicolico e prodotti arricchiti con enzimi: questo può dare come risultato una pelle più chiara e levigata e, quindi, più luminosa.
La tradizionale pulizia del viso, con vapore e “spremitura” dei punti neri, è da evitare per le pelli mature: un miglior effetto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale