Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 25

Risultati da 1 a 10 DI 25

27/04/2016 11:00:00 Un campione di pelle è la base per la rigenerazione dell'organo

Esofago ricostruito grazie a uno stent
È possibile ricostruire un esofago partendo da uno stent e un campione di tessuto epidermico. Sono riusciti nell'impresa i ricercatori del Medical College of Wisconsin di Milwaukee, che hanno pubblicato sulla rivista The Lancet i dettagli dell'intervento.
A beneficiare della tecnica è stato un ragazzo di 24 anni, il cui esofago era stato danneggiato prima da un grave incidente stradale e poi da un'infezione. A 7 anni dall'intervento, il ragazzo sta bene e il nuovo organo gli consente di ... (Continua)

15/01/2016 14:14:00 Nuovo approccio terapeutico contro i tumori metastatici
La terapia genica ferma il cancro del fegato
Applicare la terapia genica per contrastare le metastasi al fegato prodotte da tumori del colon-retto. È ciò che hanno fatto i ricercatori dell'IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano, identificando così un innovativo approccio terapeutico basato su una tecnica di terapia genica.
La ricerca, coordinata dal dottor Giovanni Sitia, responsabile dell’Unità di Epatologia Sperimentale dell’IRCCS Ospedale San Raffaele e appena pubblicata sulla prestigiosa rivista EMBO Molecular Medicine, dimostra ... (Continua)
03/06/2015 16:49:00 Bloccandone la produzione si può interrompere la crescita tumorale

Scoperta molecola che alimenta il cancro del colon
Un team di ricercatori della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica di Roma ha scoperto che una molecola, l’ossido di azoto (NO), aiuta il cancro del colon a crescere.
I ricercatori hanno osservato che le cellule staminali malate presenti in sede, da cui origina il tumore, producono ossido di azoto in elevatissima quantità e che questo favorisce la progressione della malattia. Inoltre esperimenti in vitro e in vivo hanno dimostrato che interrompendo la produzione di NO si ... (Continua)

24/04/2015 12:33:45 Risultano efficaci in pazienti privi di alternative terapeutiche
Harvoni e Sovaldi, due farmaci per l'epatite C avanzata
Alcuni studi clinici rivelano l'efficacia dei fue farmaci Harvoni e Sovaldi per l'epatite C avanzata. I due medicinali prodotti da Gilead sono indicati per quei pazienti con malattia epatica in fase avanzata, ivi inclusi i pazienti con cirrosi scompensata, quelli con epatite C colestatica fibrosante (una rara e grave forma della malattia, che insorge dopo un trapianto di fegato) e quelli con ipertensione portale.
I dati saranno presentati al 50° Congresso annuale della European Association ... (Continua)
09/07/2014 12:00:00 Nuovo documento per la gestione del problema
Linee guida per il danno epatico indotto dai farmaci
Diagnosticare il danno epatico causato dai farmaci (Dili) è piuttosto complicato. Si tratta di una condizione che necessita di un'attenta anamnesi e basata su una diagnosi di esclusione.
Ad aiutare i medici arrivano ora le nuove linee guida emesse dall'American College of Gastroenterology curate da Naga P. Chalasani, il direttore della divisione di ... (Continua)
16/06/2014 13:21:56 Le procedure da scartare secondo gli esperti americani
Le pratiche da evitare in epatologia
Anche gli epatologi americani hanno deciso di contribuire al progetto Choosing wisely, stilando una lista di 5 procedure da evitare perché inutili, costose o addirittura pericolose.
Ecco la lista dell'American Association for the Study of Liver Diseases:

1) evitare la sorveglianza attraverso esofagogastroduodenoscopia (Egds) in pazienti affetti da cirrosi compensata e piccole varici senza segni ... (Continua)
09/04/2014 11:39:31 L'eradicazione di H. pylori tuttavia non allevia i sintomi

Gastrite nei bambini, come ridurre l'infiammazione
La gastrite nei pazienti pediatrici causata dall'infezione da Helicobacter pylori può essere trattata con una terapia che punti all'eradicazione del batterio. La cura non avrebbe come effetto la riduzione dei sintomi, ma produrrebbe comunque una diminuzione dell'infiammazione gastrica, aspetto pericoloso che può condurre alla lunga all'insorgenza di neoplasie.
A dirlo è uno studio condotto dagli scienziati dell'Università Federico II di Napoli pubblicato sul Journal of Pediatrics. Secondo ... (Continua)

11/11/2013 Alto tasso di guarigione con il farmaco sperimentale

Epatite C, buoni risultati da faldaprevir
Sono stati annunciati risultati promettenti sull'utilizzo di faldaprevir in caso di epatite C. La casa produttrice, Boehringer Ingelheim, ha reso noti gli esiti del suo programma di studi clinici di Fase III STARTVerso, che valuta faldaprevir in associazione a interferone peghilato e ribavirina (PegIFN/RBV).
Questo programma di studi ha incluso pazienti con epatite C di genotipo 1, naïve al trattamento (STARTVerso1 e 2), experienced (STARTVerso3) e co-infetti con HIV (STARTVerso4). I ... (Continua)

03/05/2013 Primo trattamento senza uso di interferone

Terapia rivoluzionaria per l'epatite C
Un cocktail di farmaci privi dell'interferone per colpire il virus dell'epatite C ed eliminarlo. Una sperimentazione ha dimostrato l'efficacia di questa nuova terapia orale contro il virus di genotipo 1, la forma più diffusa ma anche più resistente ai trattamenti.
I risultati del trial di fase II su questo nuovo connubio di farmaci sono stati presentati nel corso dell'ultimo congresso della European Association for the Study of the Liver, che si è tenuto ad Amsterdam.
Stando ai dati, il ... (Continua)

12/11/2012 10:50:50 I nuovi farmaci in arrivo potrebbero debellare la malattia
L'epatite C ha gli anni contati
Ci vorranno ancora due o tre anni, ma pare che la strada intrapresa sia ormai quella definitiva per ciò che riguarda l'epatite C. A dirlo sono gli esperti che si sono ritrovati al congresso dell'AASLD (American Association for the Study of Liver Diseases) a Boston.
L'Italia è particolarmente colpita dal problema, visto che mostra la percentuale più alta in Europa di soggetti positivi al virus, il 3%. In prevalenza si tratta di persone oltre i 55 anni perché in passato le misure di sicurezza ... (Continua)

  1|2|3

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale