Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 888

Risultati da 241 a 250 DI 888

10/06/2014 17:00:00 Fertilità a rischio per i forzati del telefonino

Il cellulare in tasca rende sterili
Pensateci due volte prima di riporre nella tasca dei pantaloni il vostro smartphone. Secondo una ricerca dell'Università di Exeter, nel Regno Unito, le onde prodotte dal dispositivo così a stretto contatto con il corpo metterebbero a rischio la fertilità di chi lo usa.
I ricercatori hanno analizzato un campione di 1492 persone valutando l'impatto dell'esposizione ai cellulari in tasca sulla base di diversi parametri relativi alla qualità dello sperma. Fra i parametri vi sono la motilità, ... (Continua)

09/06/2014 10:14:00 Studi dimostrano l'esistenza di un legame

Il nesso fra apnee e diabete
Una ricerca dell'Università di Toronto ha dimostrato l'esistenza di un nesso fra l'apnea ostruttiva del sonno (OSA) e il diabete. Lo studio, pubblicato sull'American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine, ha coinvolto 8.678 volontari affetti da apnee ma non da diabete.
La qualità del loro sonno è stata analizzata attraverso uno studio apposito fra il 1994 e il 2010, poi sono stati seguiti fino al 2011 per verificare l'insorgenza o meno del diabete.
Nel corso del follow up la ... (Continua)

06/06/2014 09:45:00 La mente di un 50enne malato equivale a quella di un ultra 70enne in salute

Fumo, bronchite cronica e BPCO invecchiano il cervello
Dimostrata la stretta correlazione tra malattie respiratorie croniche e deficit cognitivo in un inedito studio italiano presentato in anteprima al Respiration Day 2014.
Lo studio dal titolo “Cognition and chronic airway flow limitation”, che a breve verrà pubblicato sull’International Journal of Chronic Obstructive Pulmonary Disease, è stato condotto dal team di ricercatori guidati dal professor Roberto Dal Negro del Centro Nazionale Studi di Farmacoeconomia e Farmacoepidemiologia ... (Continua)

04/06/2014 15:00:00 Versione italiana della scala sullo sviluppo del linguaggio

Quando il bambino parla tardi
Quali caratteristiche distinguono i bambini che cominciano a parlare tardi rispetto ai loro coetanei?
Leslie Rescorla, del Bryn Mawr College in Pennsylvania (Usa), ha illustrato i suoi studi sui cosiddetti late talkers nell’ambito del convegno “Promuovere la salute: dal linguaggio agli apprendimenti”, che si è tenuto all’IRCCS Medea – La Nostra Famiglia di Bosisio Parini.
Grazie al Language Development Survey (Scala sullo Sviluppo del Linguaggio), uno strumento costruito dalla Rescorla ... (Continua)

31/05/2014 Studio dimostra gli effetti negativi del fumo attivo e passivo

Il fumo mette a rischio anche l'udito
Nel giorno in cui si celebra la Giornata mondiale senza tabacco, uno studio ci avverte di un rischio poco considerato quando si parla di fumo, quello di perdere l'udito. Proprio così, sembra infatti che il fumo, sia attivo che passivo, sia associato a difficoltà uditive.
La ricerca, pubblicata sul Journal of the Association for Research in Otolaryngology da un team dell'Università di Manchester, rivela che il vizio di fumare comporta un aumento del rischio di sordità pari al 15,1 per cento, ... (Continua)

29/05/2014 17:00:00 Minore necessità di reintervento rispetto alle onde d'urto

Calcoli renali, l'ureteroscopia è la scelta migliore
In presenza di calcoli renali va considerata come migliore opzione terapeutica l'ureteroscopia. A dirlo sono i ricercatori della Duke University di Durham, in North Carolina, che hanno pubblicato su Jama Surgery il resoconto di uno studio comparativo fra questa tecnica e la litotripsia con onde d'urto, i due metodi più utilizzati per la rimozione dei calcoli renali.
«Negli Stati Uniti circa una persona su dieci soffre di calcoli renali, con una spesa che supera i dieci miliardi di dollari ... (Continua)

28/05/2014 16:47:45 Incidenza influenzata dal gene S1pr2
Sclerosi, una proteina spiega le differenze di genere
La sclerosi multipla colpisce con maggior frequenza le donne rispetto agli uomini. Da questa considerazione sono partiti i ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis, che hanno pubblicato su The Journal of Clinical Investigation uno studio sull'argomento.
La ricerca, realizzata sia su modello murino che sull'uomo, ha scoperto nel gene S1pr2 una delle possibili chiavi per interpretare lo scarto esistente nell'incidenza della malattia fra i due sessi.
Robyn ... (Continua)
22/05/2014 14:45:00 Pronta nuova tecnica di somministrazione delle immunoglobuline
Immunodeficienze, cosa sono, i sintomi e come si curano
Infezioni dell’apparato respiratorio, afte ed altre infezioni ricorrenti (più di otto nell’arco di un anno), terapia antibiotica inefficace, scarso aumento di peso nei bambini. Questi sono solo alcuni dei principali elementi della sintomatologia, variegata e subdola, che caratterizza le immunodeficienze primarie (Primary Immunodeficiency, PID).
Le PID rappresentano un gruppo di malattie rare, congenite e croniche che hanno origine da importanti alterazioni del sistema immunitario e ... (Continua)
21/05/2014 I rimedi per guarire dal disturbo fastidioso
L’orzaiolo, cosa è e come si cura
L’orzaiolo è una patologia di tipo infettivo, solitamente causata da una tipologia di batteri denominata stafilococchi, che colpisce una o più delle ghiandole sebacee delle palpebre, situate alla base delle ciglia. Nella maggior parte dei casi, le ghiandole interessate sono quelle esterne, anche dette “di Zeis” o “Moll”. La ghiandola di Zeis è una ghiandola sebacea unilobare che si trova al margine della palpebra e supporta l'azione delle ciglia.
La ghiandola prende il nome dall'oftalmologo ... (Continua)
20/05/2014 12:25:00 Danno miocardico più probabile con l'apnea ostruttiva

Problemi al cuore per chi soffre di apnee nel sonno
Un team di ricercatori della George Washington University ha rivelato la possibile presenza di problemi cardiaci in chi soffre di apnee ostruttive del sonno. Nello specifico, sarebbero i neuroni del tronco cerebrale a determinare un'alterazione del battito cardiaco per via dell'interruzione del normale flusso respiratorio.
La conseguenza, oltre all'aumento del battito cardiaco, è anche l'insorgenza dell'ipertensione e di eventuali eventi cardiovascolari avversi.
Nello studio, pubblicato ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale