Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 888

Risultati da 451 a 460 DI 888

31/03/2012 Caratteristiche della patologia e i consigli per evitarla

La tallonite da corsa
La corsa è un’attività fisica praticata intensamente da un gran numero di appassionati. Il rischio di subire traumi per questi ultimi che puntano a migliorare la propria forma fisica è, però, molto elevato.
Una delle possibili patologie conseguenti ad un trauma o ad un’attività fisica ripetuta, è la tallonite: termine generico con il quale, comunemente, ci si riferisce a una condizione dolorosa di quella parte posteriore e inferiore del calcagno, chiamata anche retropiede o tallone, ma ... (Continua)

22/03/2012 16:01:15 Il Binge Eating Disorder o alimentazione incontrollata si può gestire

La duloxetina sembra efficace nel BED
Un nuovo farmaco che appartiene alla classe SNRI degli antidepressivi di nuova generazione, ha dimostrato un’azione efficace in comportamenti alimentari patologici.
La duloxetina, questo il suo nome, può migliorare il disturbo da alimentazione incontrollata (binge eating disorder, Bed), facendo diminuire il peso corporeo del soggetto e la gravità globale della malattia anche in comorbilità con un disturbo depressivo.
È il risultato di una ricerca condotta da Anna I. Guerdjikova, del ... (Continua)

20/03/2012 Meglio ridurre il tempo del riscaldamento per preservare potenza

Sport, il riscaldamento prolungato peggiora la prestazione
Non c'è bisogno di un riscaldamento eccessivo prima di entrare in gara. Ora tutti i calciatori potranno fare appello a una nuova ricerca dell'Università canadese di Calgary per evitare fasi di riscaldamento prolungate a bordo campo.
Pare infatti che gli esercizi preparatori alla performance sottraggano energie preziose per l'atleta, almeno a quanto dice lo studio pubblicato sul Journal of Applied Physiology dal ricercatore Elias Tomaras, esperto di scienze motorie e docente presso l'ateneo ... (Continua)

19/03/2012 Nuove linee guida allungano i tempi dello screening
Il Pap test? Ogni tre anni
Dagli Stati Uniti una piccola rivoluzione in termini di prevenzione dei tumori dell'utero. La US Preventive Services Task Force ha infatti rivisto le linee guida sull'argomento che ormai risalivano al 2003, determinando un allungamento significativo dei tempi dello screening per le donne fra i 21 e i 65 anni.
Stando alle indicazioni, l'esame andrebbe fatto ogni 3 anni e non annualmente. Inoltre, le raccomandazioni, come visto, lasciano fuori dal target le ragazze con meno di 21 anni – ... (Continua)
19/03/2012 I dettagli della tecnica SUPRACOR

Presbiopia, eliminiamola con il laser
Difficoltà nel leggere il menù al ristorante, nel trovare un numero di telefono sul cellulare, nel guardare i prezzi delle targhette durante gli acquisti, nel cercare il cognome su un citofono.
Sono tutti sintomi dovuti alla presbiopia, quel difetto visivo che non risparmia nessuno dopo i 40 anni e che costringe all’uso di occhiali da lettura o lenti a contatto. Tale difetto compare quando il cristallino inizia a diventare più rigido e non si muove più con facilità; pur non essendo una ... (Continua)

28/02/2012 Impatto di un’eccessiva esposizione negli ambienti di vita e nei posti di lavoro

L'insidia del rumore
Ipoacusia, danni al timpano, vertigini. O ancora: aumento della pressione e del battito cardiaco, disturbi del sonno, interferenza con la comunicazione verbale, questi i danni più comuni che può causare una sovraesposizione al rumore.
Ma se la differenza tra suono e rumore è soggettiva e un impianto hi-fi a tutto volume può essere melodia per un soggetto e rumore assordante per un altro, la normativa vigente e gli strumenti di misurazione che definiscono i livelli di rischio legati a ... (Continua)

27/02/2012 Cambia l'approccio alla BPCO per una diagnosi più precisa
Nuove linee guida per la bronchite cronica
Si tratta della quarta causa di morte al mondo anche se viene spesso sottovalutata. Parliamo della broncopneumopatia cronica ostruttiva o BPCO, che porta a un'insufficienza respiratoria grave e a un peggioramento sensibile della qualità di vita del paziente.
Ora sono state approvate le nuove linee guida internazionali che saranno presto presentate nel corso in un convegno sulle malattie respiratorie che si terrà a Modena. Se prima ci si affidava esclusivamente al test per la funzionalità ... (Continua)
24/02/2012 14:01:14 Individuati almeno 3 fattori di rischio

Aumenta l’incidenza del tumore alla tiroide
Il tumore della tiroide ha fatto registrare, tra il 1991 e il 2005, in Italia e nel resto dei Paesi industrializzati, il maggior incremento di nuovi casi.
Il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano (CRO) ha indagato a fondo – utilizzando i dati più recenti dell’Associazione Italiana dei Registri Rumori italiani (AIRTUM) – le possibili cause di questo aumento. Un aumento che ha coinvolto tutte le classi di età, con un picco nella fascia 45 – 49 anni per le donne e 65 – 69 anni per gli ... (Continua)

15/02/2012 Il rischio di trombosi venosa aumenta se si sceglie il posto sbagliato

In aereo meglio evitare il posto accanto al finestrino
I voli lunghi, si sa, mettono a dura prova la circolazione sanguigna, oltre che la pazienza. Secondo uno studio americano, però, è fondamentale anche la scelta del posto per ridurre al minimo possibili disturbi e il rischio di trombosi venosa.
La ricerca dell'American College of Chest Physicians (ACCP) sottolinea il rischio maggiore che corrono in particolare i soggetti predisposti – anziani, obesi, donne incinte – se scelgono di stare nel posto accanto al finestrino durante lunghe tratte ... (Continua)

01/02/2012 15:04:16 L’attività cerebrale potrà essere registrata sotto forma di suoni

Si potranno ascoltare i suoni dei pensieri
Sarà forse possibile un giorno sentire il discorso immaginato di un paziente colpito da ictus e divenuto incapace di parlare. È quanto affermano neuroscenziati della Berkley, University of California, che hanno analizzato, attraverso spettrogrammi, la frequenza delle parole effettivamente pronunciate e i suoni dell’attività del lobo temporale in un soggetto volontario.
Questi scienziati sono riusciti a decodificare l'attività elettrica del lobo temporale - sede del sistema uditivo - mentre ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale