Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 767

Risultati da 131 a 140 DI 767

23/10/2014 14:34:00 Liti e depressione possono facilitare l'accumulo di grasso

Obesità da matrimonio infelice
Se il matrimonio non vi soddisfa a rischiare non è solo la vostra felicità, ma anche la linea. Uno studio della Ohio State University ha segnalato il nesso fra un matrimonio infelice e il rischio di accumulare chili di troppo fino a raggiungere una condizione di obesità. Secondo i ricercatori americani, a favorire l'obesità sarebbe anche una storia di depressione.
Gli scienziati hanno coinvolto 43 coppie sane fra i 24 e i 61 anni sposate da almeno 3 anni. I volontari hanno compilato una ... (Continua)

22/10/2014 12:40:00 Fattori salutari fondamentali per abbattere il rischio
Uno stile di vita sano riduce il rischio di ictus
Condurre uno stile di vita il più sano possibile ha l'effetto di ridurre il rischio di ictus ischemico nelle donne. È la conclusione di una ricerca pubblicata sulla rivista Neurology da un team del Karolinska Institutet di Stoccolma.
La coordinatrice Susanna Larsson spiega: “l’ictus è una causa maggiore di disabilità e mortalità e poiché le conseguenze dell’ictus sono generalmente devastanti e irreversibili, la prevenzione primaria è di grande importanza. L’ipertensione è un fattore di ... (Continua)
20/10/2014 17:25:00 Il rischio si innalza in proporzione all'indice di massa corporea

La pancia aumenta le possibilità di un cancro al seno
L'aumento del girovita nel corso degli anni espone le donne a un rischio maggiore di cancro al seno. Secondo gli esiti di una ricerca pubblicata sul British Medical Journal dallo University College London, cambiare taglia alla gonna si traduce in un aumento del rischio di cancro alla mammella che va dal 33 al 77 per cento.
Lo studio ha analizzato i dati di oltre 93mila donne con più di 50 anni. Tutte le partecipanti erano in post-menopausa e non avevano mai ricevuto una diagnosi di cancro. ... (Continua)

20/10/2014 15:55:00 Tutti i disturbi che costringono il bambino a saltare la scuola

La sindrome della campanella
Suona la campanella a scuola, qualche settimana di lezione e poi si ricomincia con le assenze, la febbre, la tosse giorno e notte, il raffreddore. Per molte mamme un film già visto, il cui finale è sempre lo stesso: uno stress infinito, per i bambini ma anche per i genitori.
Allora, a scuole appena iniziate, gli esperti lanciano un invito ai genitori a non abbassare la guardia perché il bambino potrebbe essere interessato dalla “sindrome della campanella”, ovvero da quell’insieme di ... (Continua)

14/10/2014 11:33:00 Al Gaslini attivato un protocollo di gestione del fenomeno

Una risposta al mistero della SIDS
Il terribile mistero della SIDS, la sindrome da morte improvvisa del lattante, riguarda per fortuna un numero sempre inferiore di bambini e genitori. La morte in culla colpisce bambini apparentemente sani nel primo anno di vita e si verifica in prevalenza durante il sonno.
Alcune buone regole di prevenzione hanno ridotto del 90 per cento negli ultimi 20 anni le morti improvvise. Fra questi fondamentale è la posizione nel lettino. Quella migliore è sulla schiena con materassi rigidi e senza ... (Continua)

10/10/2014 14:40:00 Incidenza più bassa ma mortalità più elevata
Osteoporosi killer per gli uomini
Ebbene sì, anche gli uomini possono soffrire di osteoporosi. Per molti potrebbe essere una notizia sconvolgente, dal momento che il sentire comune interpreta l'osteoporosi come una malattia prettamente femminile.
In realtà, nonostante l'incidenza sia effettivamente più bassa, si tratta comunque di una condizione per nulla rara fra gli uomini. L'aspetto più preoccupante è che quando colpisce gli uomini i danni sono nella maggior parte dei casi maggiori.
Proprio per questi motivi la ... (Continua)
08/10/2014 11:34:00 Disturbo caratterizzato da secchezza delle fauci

Xerostomia, la sindrome della bocca secca
Molte persone soffrono di xerostomia. La parola non vi dirà niente, ma si può facilmente tradurre in termini popolari con “sindrome della bocca secca”. Il disturbo – chiamato anche iposcialia – è caratterizzato da insufficiente secrezione salivare ed è spesso legato all'assunzione di una terapia farmacologica prolungata.
L'incidenza del disturbo è elevatissima – riguarda infatti una persona su quattro – ma il problema viene spesso posto in secondo piano dagli stessi soggetti che ne sono ... (Continua)

30/09/2014 12:17:21 Patologia determinata dal restringimento delle arterie della corteccia cerebrale
La sindrome Moyamoya
Moyamoya è il nome dato a una condizione nella quale le arterie della corteccia cerebrale si ostruiscono. Bloccata dalla restrizione dei vasi e dalla presenza di coaguli, il sangue si accumula in vasi piccoli e fragili che vanno spesso incontro a emorragia, trombosi e aneurisma. Ai raggi X questi vasi danno l'impressione di una “nuvola di fumo”, il cui corrispettivo giapponese è appunto “moyamoya”.
Si tratta di una malattia ereditaria associata alla porzione q25.3 sul cromosoma 17. Le ... (Continua)
29/09/2014 14:45:00 Nuovi dati ne confermano l'efficacia
Pembrolizumab per tumori gastrici e della vescica
Il farmaco sperimentale pembrolizumab ha dimostrato la sua efficacia in caso di tumore gastrico e della vescica in fase avanzata. In passato, la molecola aveva dimostrato di poter essere utile anche in caso di melanoma e di tumore del polmone non a piccole cellule.
I risultati, presentato durante il Congresso ESMO, mostrano un tasso di risposta globale del 24 per cento con l'uso di pembrolizumab in monoterapia per il tumore della vescica e un tasso di risposta completo del 10 per ... (Continua)
24/09/2014 12:43:00 Sperimentata con successo per la prima volta al mondo nuova tecnica italiana

La dialisi polmonare per i malati di Bpco
Per la prima volta al mondo è stata sperimentata con successo la dialisi polmonare. Questo grande successo della medicina con i relativi risultati è stato appena pubblicato sul numero di ottobre della prestigiosa rivista scientifica internazionale “Critical Care Medicine”, organo ufficiale della Società americana di Terapia intensiva e Medicina Critica.
La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) entro il 2015 diventerà la terza più frequente causa di morte nel mondo occidentale, con una ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale