Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 767

Risultati da 281 a 290 DI 767

24/10/2012 Scoperti due recettori che invogliano a interrompere l'astinenza

Una molecola contro la dipendenza da fumo
Non è solo una questione di volontà. Per smettere di fumare dobbiamo lottare anche contro due recettori cerebrali che ci inducono a riprendere in mano la fatidica sigaretta. A scoprirlo sono gli scienziati del Centre for Addiction and Mental Health di Toronto guidati dal dott. Fang Liu, docente di Psichiatria presso l'Università di Toronto.
I due recettori agiscono anche a mesi di distanza dall'ultima sigaretta fumata per spingerci a riprendere l'antico vizio. I ricercatori canadesi hanno ... (Continua)

17/10/2012 In auto le concentrazioni di particelle nocive aumentano sensibilmente

Il fumo in macchina diventa letale
Respirare fumo di sigaretta in macchina è molto più pericoloso che farlo in qualsiasi altro luogo e fa addirittura più male dei fumi di scarico delle automobili. A sostenerlo è uno studio dell'Università di Aberdeen, in Scozia, pubblicato sulla rivista Tobacco Control.
Le concentrazioni di particelle, ovvero l'insieme di sostanze sospese in aria come metalli, particelle carboniose, fibre ecc., sono centuplicate nell'abitacolo di un guidatore che fuma. I ricercatori scozzesi hanno analizzato ... (Continua)

11/10/2012 I feti subiscono gli effetti di un'esposizione alla nicotina

Il fumo ha conseguenze sullo sviluppo neuronale dei neonati
I neonati esposti alla nicotina da madri fumatrici mostrano scarse reazioni fisiologiche, sensoriali, motorie e di attenzione. Sono questi i risultati di una nuova ricerca condotta nel Centro di ricerca di valutazione e di misura del comportamento (CRAMC) dell'Universitat Rovira i Virgili in Spagna, e pubblicata sulla rivista Early Human Development.
Il fumo è ancora diffuso in Europa. Circa il 29 per cento degli europei fumano e 695.000 europei muoiono prematuramente per cause legate al ... (Continua)

27/09/2012 Sperimentazione accerta l'influenza positiva dell'estratto

Echinacea efficace nel prevenire il raffreddore
Raffreddori e influenze sono le malattie che più frequentemente colpiscono il mondo occidentale. I costi che ne derivano per la sanità pubblica e l'economia sono enormi, in quanto sono le principali cause di assenza da lavoro e da scuola. Questo succede soprattutto nei mesi autunnali e invernali quando quasi tutti contraggono più volte raffreddori e influenze.
Nonostante decenni di ricerca farmaceutica, gli scienziati non hanno trovato un modo specifico per prevenire tale malattia. La ... (Continua)

25/09/2012 Nei fumatori la durata del sonno profondo è più breve

Chi fuma dorme male e poco
Spegnete le sigarette per sempre. È il messaggio lanciato da uno studio tedesco pubblicato su Addiction Biology che ha analizzato gli effetti del fumo sulla qualità del sonno dei partecipanti. Lo studio ha coinvolto più di 1000 fumatori e più di 1200 non fumatori, prendendone in esame le abitudini. Stando ai dati, il 28,1 per cento dei fumatori mostra disturbi del sonno, contro il 19,1 dei non fumatori. Il 17 per cento di chi fuma, inoltre, dorme meno di 6 ore per notte, rispetto al 7 per cento ... (Continua)

20/09/2012 16:02:09 Aspettativa di vita ridotta per chi inizia presto

Se fumi da giovane vivi di meno
Quella del fumo è una piaga mondiale che uccide una persona ogni 6 secondi. A preoccupare è soprattutto il numero dei giovani che fumano, che in Italia ha registrato un aumento del 5 per cento negli ultimi anni nonostante l'introduzione della legge Sirchia sul fumo nei luoghi pubblici.
Su questi temi si è concentrata una ricerca dell'associazione I Think presieduta dal senatore Ignazio Marino che, a margine della presentazione di “Generazione in fumo, strategie per non cominciare, strumenti ... (Continua)

11/09/2012 09:34:00 Nesso pericoloso tra marijuana e sviluppo tumorale

La marijuana aumenta il rischio di tumori ai testicoli
Fumando marijuana si rischia il cancro. Una ricerca condotta dalla University of Southern California ha svelato un nesso evidente fra consumo di marijuana e cancro ai testicoli. Il tumore ai testicoli colpisce in particolare gli uomini fra i 15 e i 45 anni, e lo studio dimostra un aumento delle probabilità di seminomi e tumori delle cellule germinali miste a causa dell'uso di marijuana.
Nello specifico, il rischio raddoppia per gli uomini che hanno consumato la droga, come si legge nei ... (Continua)

09/08/2012 15:05:49 In sperimentazione un mix di farmaci per superare la tossicodipendenza

Due farmaci fermano la dipendenza da cocaina
La combinazione di due diversi farmaci potrebbe permettere ai tossicodipendenti di superare la propria dipendenza dalla cocaina. È il risultato di una ricerca ancora in fase di sperimentazione effettuata dai medici dello Scripps Research Institute, che per il momento hanno analizzato gli effetti del mix di naltrexone e buprenorfina su cavie da laboratorio.
I due farmaci agirebbero riducendo sia il desiderio della sostanza che gli effetti prodotti dall'astinenza a cui si sottopongono i ... (Continua)

02/08/2012 09:59:12 Una nuova fragranza aiuta a tenere sotto controllo il peso

Un po' di profumo per dimagrire
Se pensate di andare a cena fuori, prima spruzzatevi un po' di profumo. Un'azienda francese ha immesso sul mercato una nuova fragranza chiamata Prends-moi, la prima essenza snellente al mondo, basata sui principi dell'aromaterapia e della neurocosmetica.
Stando a quanto dicono i produttori, il profumo aiuterebbe le persone con problemi di peso a ridurre il girovita grazie al rilascio di B-endorfine, le quali assicurano un senso di piacevole benessere al cervello, riducendo il desiderio del ... (Continua)

03/07/2012 16:25:43 Le sigarette possono danneggiare il Dna del bambino

Feto a rischio anche se fuma il padre
Se una sigaretta in mano a una donna incinta era già da tempo considerata un attentato alla salute del piccolo in arrivo, ora si scopre che anche quelle fumate dal padre possono compromettere la crescita e la salute del feto.
Non si tratta però soltanto di fumo passivo. I padri che al momento del concepimento erano fumatori possono trasmettere un Dna danneggiato, innalzando la possibilità che i figli sviluppino malattie anche gravi, come il cancro.
La teoria è stata esposta da alcuni ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale