Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 767

Risultati da 381 a 390 DI 767

10/05/2011 Un vademecum per ridurre al minimo il rischio di tumore mammario
Le scelte utili per prevenire il cancro al seno
Arriva dal World Cancer Research Fund (WCRF) una lista di buone azioni da compiere per il benessere dell'organismo e per evitare, per quanto possibile, l'insorgenza di un cancro al seno. Secondo gli esperti, infatti, uno stile di vita salutare abbatte il rischio di carcinoma del 42 per cento.
Fra i consigli più utili, puntare a un peso corporeo adeguato ma senza esagerare con il chiodo fisso della magrezza ad ogni costo; ridurre il consumo di cibi grassi, molto salati o zuccherati; ... (Continua)
06/05/2011 Un consumo regolare riduce le possibilità di una crisi

Pesce a tavola per prevenire l'ictus
Un consiglio alimentare sempre valido e attuale quello di mangiare pesce. Lo ribadisce ora una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma pubblicata sull'American Journal of Clinical Nutrition.
I ricercatori scandinavi hanno analizzato per oltre un decennio un vasto campione di quasi 35 mila donne nate fra il 1914 e il 1948, chiedendo loro alla fine del periodo di compilare un questionario con oltre 350 domande sulle loro abitudini alimentari, lo stile di vita e la presenza o meno di ... (Continua)

06/05/2011 L'influenza della sindrome dell’apnea ostruttiva nel sonno sulla pressione

Ipertensione arteriosa nell'OSAS
Le maggiori conseguenze a lungo termine della sindrome dell’apnea ostruttiva nel sonno (OSAS) sono a carico dell’apparato cardiovascolare. In assenza di trattamento il rischio di eventi cardiovascolari è elevato, almeno nei pazienti con OSAS grave.
Anche se l’uso abituale della pressione continua positiva per via nasale (CPAP) durante il sonno normalizza tale rischio, la frequente coesistenza di altri fattori, quali obesità, ipertensione, dislipidemia, o fumo di sigaretta, rende difficile ... (Continua)

29/04/2011 Aumenta la concentrazione di Hdl nelle persone che abbandonano il fumo

Smetti di fumare e il colesterolo buono si alza
Ecco un altro motivo per smettere di fumare. La rinuncia alla dipendenza da nicotina produce infatti nell'organismo un aumento dei valori di colesterolo Hdl, ovvero quello definito “buono”. Lo afferma una ricerca americana dell'Università del Wisconsin che ha coinvolto circa 1000 volontari fumatori di entrambi i sessi.
In seguito a una serie di tentativi, il 36 per cento del campione è riuscito a dire basta alle sigarette, mostrando un miglioramento dei livelli di colesterolo Hdl nel ... (Continua)

21/04/2011 Accorgimenti per il trattamento di un disturbo dalle complicanze insidiose

La cura delle vene varicose
Sono dolorose, fastidiose e certamente antiestetiche. Le vene varicose tuttavia nascondono rischi ancora più seri, come possibili flebiti o la trombosi venosa profonda, l'ostruzione parziale o completa di una vena della circolazione venosa profonda di un arto da parte di un coagulo di sangue o trombo, che potrebbe provocare anche un'embolia polmonare.
Nelle vene varicose il sangue non riesce a scorrere in maniera regolare a causa dell'insufficienza venosa, una condizione che si viene a ... (Continua)

21/04/2011 Come mantenersi in forma a dispetto dell'età

Il segreto della longevità
La terza età è una fase ancora attiva della vita, ma la longevità richiede un’attenta “manutenzione” del nostro organismo in quanto c’è una probabilità più elevata che organi ed apparati manifestino problemi di usura ed affaticamento soprattutto a carico di ossa, muscoli ed articolazioni, fondamentali per il nostro movimento.
La sedentarietà è un vizio pericoloso quanto il fumo per il nostro apparato cardio-vascolare e fra l’altro l’immobilità fa aumentare di peso, ci rende meno lucidi e ... (Continua)

15/04/2011 Dati preoccupanti sull'abbassamento dei livelli medi di fertilità

Fertilità maschile sempre più a rischio
L'uomo di una volta è un lontano ricordo. Il luogo comune pare corroborato da alcuni dati resi pubblici nel corso del congresso del Suni (Società degli urologi del Nord Italia), in corso a Bologna. Stando alle statistiche, ormai il 55 per cento dei problemi di infertilità è dovuto agli uomini, la cui concentrazione media di spermatozoi è calata da 113 a 66 milioni nel giro di 50 anni.
A determinare il crollo è lo stravolgimento dello stile di vita, l'inquinamento e l'insorgere più ... (Continua)

11/04/2011 I consigli dell'esperto per affrontare e difendersi da acari e pollini

Rinocongiuntivite allergica, disturbo sempre più giovane
Sono sempre più in aumento le vittime giovani delle allergie. Stando alle statistiche, nel 2025 la metà esatta della popolazione soffrirà di allergia. La rinocongiuntivite allergica colpisce il 7% dei bambini di età compresa tra i 6 e i 7 anni, per raggiungere il 16% nei ragazzi di età tra i 13 e i 14 anni. Attualmente si ritiene che in giovani di 20-22 anni la percentuale di rinocongiuntivite si attesti intorno al 25%.
“Sono numerosi e ben conosciuti i vari fattori di rischio che ... (Continua)

08/04/2011 Indici elevati di Bmi collegati a diabete e patologie cardiovascolari

Obesità in adolescenza, rischio elevato da adulti
Se da ragazzi viene registrato un indice di massa corporea (Bmi) elevato i rischi di sviluppare malattie come il diabete di tipo 2 o patologie coronariche aumentano in maniera significativa. A stabilirlo è una ricerca pubblicata sul New England Journal of Medicine che ha analizzato l'incidenza di questo tipo di malattie in una fascia d'età spesso trascurata.
Negli ultimi anni al contrario, per via di uno stile di vita sempre meno equilibrato, la percentuale di ragazzi affetti da diabete o ... (Continua)

07/04/2011 Primo sintomo di disturbi più seri come la sleep apnea ostruttiva

I rischi connessi con il russamento
Sono stati necessari anni prima che, sulla base di numerose evidenze cliniche e strumentali (polisonnografia), si consolidasse, nella mentalità medica e della gente comune, l’idea che il russamento non è soltanto un fastidioso e curioso rumore emesso da alcuni soggetti durante la respirazione nel sonno, bensì una condizione patologica.
Il russamento è un rumore provocato dalle vibrazioni del palato molle al passaggio di aria durante l’inspirazione. Il russamento è cioè espressione di una ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale