Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 767

Risultati da 461 a 470 DI 767

09/02/2010 11:09:35 Studio individua nei soft drinks un fattore di rischio per il cancro al pancreas

Tumori, attenti all'aperitivo
Ogni moda ha il suo prezzo. L'aperitivo, fenomeno sociale sempre più di tendenza, potrebbe avere effetti nocivi sulla salute. È quanto emerge da una ricerca americana dell'Università del Minnesota che associa l'abitudine di ritrovarsi con gli amici dopo il lavoro per bere una cosa insieme al pericolo di insorgenza di cancro al pancreas.
Nello specifico, il rischio sarebbe legato al consumo abituale e prolungato nel tempo di bibite analcoliche zuccherate, la scelta più comune insieme ai ... (Continua)

06/02/2010 

Quali check up fare e quando
Una buona abitudine è quella del controllo annuale, un po’ come il tagliando della macchina. Attenzione però perché dagli USA giunge una ricerca che mette i puntini sulle i a questo controllo.
Una ricerca pubblicata sugli 'Archives of Internal Medicine' giunge alle conclusioni che spesso è una pratica mal utilizzata ed alcune volte pure inutile. Addirittura i pazienti sono, un po' stoltamente, influenzati e che molti medici lo considerano importante anche se non da i risultati sperati ... (Continua)

12/01/2010 A cinque anni dalla legge Sirchia il numero dei fumatori torna a salire

Nuovi fumatori avanzano
Per la prima volta dopo l’approvazione della legge anti-fumo voluta nel 2005 dal ministro Sirchia, il numero dei fumatori è tornato a salire, raggiungendo la cifra di 13 milioni di persone. L’inversione di tendenza fa registrare un aumento di due milioni di persone rispetto all’anno precedente, con una prevalenza complessiva di uomini rispetto alle donne.
Per alcuni anni, la legge Sirchia, che vieta il fumo nei locali pubblici, tranne quelli provvisti di aree riservate in maniera esclusiva ... (Continua)

23/12/2009 10:24:26 Dopo i 50 anni, un po' di grasso maschera le imperfezioni della pelle

Meno rughe grazie a qualche chilo in più
Dopo i 50, qualche chilo in più fa sentire più giovani. La sensazione di essere in sovrappeso ha senz'altro conseguenze nefaste sul nostro equilibrio psicofisico, ma aiuta a conservare la freschezza della pelle.
Lo sostengono alcuni ricercatori della Case Western Reserve School of Medicine di Cleveland negli Stati Uniti, secondo i quali appunto “essere leggermente sovrappeso aiuta a mascherare la presenza delle rughe, conferendo un aspetto più giovane. Questo potrebbe spiegare il segreto ... (Continua)

21/12/2009 Ricerca inglese rivela nesso fra cancro alla cervice e sesso precoce

Sesso, meglio aspettare
Alle donne conviene rimandare la prima volta. È quanto sostiene uno studio inglese facendo riferimento a un aumento delle probabilità di sviluppare un cancro alla cervice fra le donne che iniziano ad avere rapporti sessuali in età molto giovane.
Si sapeva già che il tumore era più diffuso fra le donne meno abbienti, ma si pensava che le difficoltà economiche ostacolassero il lavoro di prevenzione e innalzassero quindi la percentuale di mortalità fra le donne povere. In realtà la ... (Continua)

24/11/2009 16:21:52 La rabbia repressa è causa di grave stress per il nostro organismo

Lavoro, l'importante è arrabbiarsi
Nel bel mezzo di una riunione, provate a urlare. Forse vi prenderanno per pazzi, ma la vostra salute ne trarrà beneficio. È il suggerimento che viene da una ricerca svedese sugli effetti che lo stress da lavoro e la rabbia inespressa provocano sul nostro organismo.
I medici svedesi hanno preso in esame un campione di quasi tremila impiegati di Stoccolma che fino a quel momento non avevano sofferto di patologie cardiovascolari. Ai volontari è stato sottoposto un questionario per far emergere ... (Continua)

23/11/2009 I fattori di rischio moderni non bastano a spiegare le malattie cardiovascolari

Gli Antichi Egizi avevano un cuore moderno
È facile puntare il dito contro lo stress e la cattiva alimentazione quando si tratta di malattie del cuore. Lo afferma una ricerca condotta da un gruppo di medici americani ed egiziani, i quali hanno deciso di analizzare lo "stato di salute" di alcune mummie egizie.
La scoperta che hanno fatto è stata sorprendente: anche gli Antichi Egizi soffrivano di arteriosclerosi, l'indurimento delle arterie che finora sembrava appannaggio esclusivo degli uomini moderni.
I ricercatori hanno ... (Continua)

18/11/2009 Una ricerca americana indaga sull'evoluzione del rischio da fumo
Sigarette, meglio scelte radicali
Nel caso del fumo, la moderazione serve a poco. Fumare anche una modica quantità di sigarette al giorno per un prolungato periodo di tempo ha comunque effetti dannosi e può addirittura rappresentare un pericolo maggiore rispetto all'ipotesi di fumarne di più ma per un lasso di tempo inferiore.
Un gruppo di ricerca coordinato dal National Cancer Institute di Bethesda punta il dito in particolare sui nuovi prodotti delle multinazionali del tabacco, le cosiddette sigarette light, che in ... (Continua)
16/11/2009 Verificata scientificamente l'esistenza di uno stato ipnotico

A me gli occhi, l'ipnosi è realtà
L'ipnosi esiste e funziona. A sostenerlo non è qualche venditore di fumo, ma serissimi ricercatori dell'Università di Hull, in Gran Bretagna. Secondo lo studio inglese, la condizione mentale che si viene a creare in seguito all'ipnosi è riconoscibile e riconducibile a determinate aree del nostro cervello.
L'ipnosi è un fenomeno psicosomatico che coinvolge sia la dimensione fisica, sia la dimensione psicologica del soggetto. È una condizione particolare di funzionamento dell'individuo che ... (Continua)

28/10/2009 11:59:31 Ricercatori trovano un legame tra profumo e moralità

Il buon odore ci rende migliori
L'odore di buono sembra risvegli la nostra parte migliore. Addio all'aggressività e alle cattive maniere grazie a un po' di deodorante o all'odore di bucato. Lo sostiene un gruppo di ricerca guidato dalla dott.ssa Liljenquist della Brigham Young University. I ricercatori americani hanno voluto indagare l'impatto che la pulizia e il buon odore hanno sui comportamenti umani, pubblicando risultati interessanti su Psychological Science.
La ricerca, chiamata non a caso “Profumo di virtù”, ha ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale