Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1113

Risultati da 651 a 660 DI 1113

17/12/2010 Individuati 7 nuovi geni che favoriscono la manifestazione della malattia

Neurologi e Pneumologi uniti contro la SLA
Valutazione precoce dell’insufficienza respiratoria e riabilitazione respiratoria tempestiva: questi i punti più discussi oggi durante il Convegno Nazionale sulla SLA “Problematiche respiratorie: dalla fisiopatologia, alla clinica, all’etica”, dove è emersa l’esigenza profonda di un’azione multidisciplinare, dal laboratorio fino al letto del paziente. Un acceso dibattito, aperto dai saluti dei Prof. Antonio Spanevello, Sovrintendente dell’IRCCS Fondazione Maugeri, e Prof. Marcello Imbriani, ... (Continua)

15/12/2010 Uno studio prospettico per testarne la validità
Nuovo sistema di classificazione della malattia emorroidaria
È noto che circa il 15% dei pazienti con malattia emorroidaria (ME) sintomatica deve ricorrere ad intervento chirurgico, mentre nella maggior parte dei casi l’opzione terapeutica è conservativa.
La scelta accurata di ogni singola procedura, a causa della migliore caratterizzazione fisiopatologica della malattia e delle sempre più sofisticate tecnologie, non può prescindere da una corretta stadiazione pre-operatoria della malattia.
Scopo di tale studio prospettico è stato testare la ... (Continua)
03/12/2010 Aumentano i rischi di accumulo di grasso per mamma e figlio

Grassi idrogenati, da evitare durante l'allattamento
Ormai da anni si sa che i grassi trans sono nocivi per la salute, aumentando soprattutto il rischio cardiovascolare, alzano infatti i livelli di colesterolo cattivo e abbassano quelli del colesterolo buono. La notizia che si aggiunge oggi a questo quadro è che se a consumare grassi trans è una neomamma che allatta suo figlio gli effetti negativi aumentano. Esagerare infatti con questi grassi, raddoppia il rischio di accumulo di grasso corporeo nel figlio e fa ingrassare pericolosamente anche la ... (Continua)

22/11/2010 Il trattamento dei tumori non funzionanti

La chirurgia del pancreas endocrino
I tumori endocrini non funzionanti si caratterizzano per l’assenza di una sindrome clinica specifica causata dalla iperproduzione di ormoni, nonostante siano spesso associati alla produzione di sostanze quali polipeptide pancreatico, neurotensina, beta HCG e cromogranina, che però non risultano avere alcuna rilevanza dal punto di vista clinico.
I tumori endocrini non funzionanti (NFPETs) rappresentano circa 1/3 delle neoplasie endocrine gastroenteropancreatiche ed il 50% di quelle a sede ... (Continua)

19/11/2010 10:40:07 Come gestire la patologia e qual è il trattamento chirurgico

Gastrinoma, un tumore raro ma da non sottovalutare
La storia del Gastrinoma inizia nel 1955 quando Zollinger ed Ellison pubblicano un articolo dove vengono riportati due casi di ulcera peptica associata a tumori del pancreas. Negli stessi anni il Dott Wermer descrive una sindrome caratterizzata da adenomatosi dell’Ipofisi Anteriore, delle Paratiroidi e del Pancreas in una famiglia in cui erano affetti il padre e quattro dei nove figli. Dopo più di mezzo secolo i Gastrinomi sono conosciuti come tumori rari producenti gastrina localizzati nel ... (Continua)

15/11/2010 Farmaci antidiabetici, uno studio basato sulla popolazione
Pancreatite acuta in associazione a diabete di tipo 2
Il diabete di tipo 2 potrebbe essere associato ad un lieve incremento del rischio di pancreatite acuta. Tale rischio è più elevato nei pazienti più giovani.
La pancreatite acuta viene definita come un processo infiammatorio acuto del pancreas.
Da quanto riportato in letteratura, questa patologia mostra variazioni geografiche nella popolazione generale con tassi di incidenza nei paesi occidentali che risultano compresi tra 4 e 100 casi per 100.000 anni-persona. È stato tra l’altro ... (Continua)
11/11/2010 Correlazione con aumentati i livelli sierici di acido urico

Gotta, aumentano i rischi con bibite al fruttosio
La gotta, malattia molto dolorosa, sembra sia associata al consumo di bevande ricche di fruttosio, come bibite gassate zuccherate e succo d'arancia.
Uno studio presentato al meeting annuale dell'American College of Rheumatology ha infatti evidenziato come al consumo di tali alimenti sia associato a un aumento del rischio di gotta tra le donne.
Il gruppo di ricercatori, della Boston University School of Medicine, ha esaminato un campione complessivo di 78.906 donne. La gotta è una ... (Continua)

09/11/2010 13:18:46 Primo intervento in Italia, primato alle Scotte di Siena
Trapianto di midollo osseo cura grave malattia genetica
Il trapianto di midollo osseo per curare una grave malattia genetica, ora è possibile.
Il traguardo è stato raggiunto in Italia prima che nel resto d'Europa.
Il merito va al Centro Trapianti e Terapia Cellulare del policlinico universitario delle Scotte di Siena, diretto dal dottor Giuseppe Marotta, alla Neurologia Malattie Neurometaboliche, diretta dal professor Antonio Federico, e alla sezione di Malattie Neurologiche Rare, diretta dalla professoressa Maria Teresa Dotti. La terribile ... (Continua)
09/11/2010 
Eritema da pannolino
Non è nulla di drammatico né di impressionante. Non si tratta di una patologia quanto di un “infortunio” (che si verifica con relativa frequenza) da addebitare a genitori disattenti o magari poco preparati. A questi ultimi dedichiamo allora una parte del nostro spazio, giusto per prevenire situazioni sgradevoli che si rivelano particolarmente fastidiose per i neonati.
Impieghiamo dunque questa espressione per indicare l’infiammazione a cui va incontro la pelle del sederino quando questo ... (Continua)
08/11/2010 Si attivano ben 30 zone cerebrali

Per raggiungere l'orgasmo la donna usa il cervello
Uno studio americano ha dimostrato che durante l'apice del piacere sessuale, l’attività neuronale nel cervello delle donne attiva fino a 30 zone diverse, tra cui quelle responsabili per il tatto, le emozioni, la gioia, la soddisfazione e la memoria.
Se uno studio di un paio di anni fa, pubblicato sulla rivista Scientific American aveva voluto cercare quali aree del cervello vengano spente per riuscire a raggiungere il massimo piacere, questa volta invece l'obiettivo è stato individuare ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale