Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3164

Risultati da 1241 a 1250 DI 3164

12/02/2013 L'epilessia si combatte anche a scuola
Epilessia, poca conoscenza e molti pregiudizi
Nel nostro Paese, l'epilessia conta oltre 500.000 malati, circa 30.000 casi nuovi all'anno e un'incidenza particolarmente elevata nei bambini. Tra i più piccoli, la fascia d'età più a rischio è quella sotto il primo anno di vita.
Nonostante la quasi totalità degli insegnanti conosca a grandi linee l'esistenza della patologia, sono in realtà pochi quelli che hanno familiarità con gli aspetti più delicati ed alla domanda su cosa fare se, all'improvviso, un bambino viene colto da una crisi ... (Continua)
11/02/2013 Studio rivela i meccanismi alla base del diabete di tipo 2

RANKL, il segreto del diabete nascosto nel fegato
Si chiama RANKL ed è una proteina in grado di “infiammare” il fegato e di causare in questo modo il diabete di tipo 2. La scoperta, di enorme importanza perché potrebbe aprire la strada ad una terapia innovativa in grado non solo di trattare, ma forse anche di prevenire il diabete di tipo 2, è il frutto di complesse ricerche condotte nell’arco di una ventina d’anni da vari gruppi di ricercatori italiani (Ospedale di Brunico, Università di Verona, Università Cattolica del Sacro Cuore) in ... (Continua)

11/02/2013 Associazione evidente invece con le infezioni

Lo stress da lavoro non causa il cancro
La stragrande maggioranza dei lavoratori può stare tranquilla. Lo stress prodotto dal proprio lavoro non influisce sulle possibilità di sviluppare un cancro nel corso della vita. A questa conclusione sono giunti i ricercatori del Finnish Institute of Occupational Health, che hanno pubblicato sul British Medical Journal l'esito di un'analisi sui fattori di esposizione ambientale legati all'insorgenza delle neoplasie.
Fra questi non pare trovare posto lo stress, al contrario del fumo o dei ... (Continua)

08/02/2013 Ricerca evidenzia l'esistenza di biomarker per scovare le patologie

Scoperti marcatori per Dengue e West Nile
Un gruppo di ricerca dell'Università di Granada ha scoperto alcuni biomarcatori in grado di individuare l'esistenza dei virus responsabili di dengue, la temibile febbre che provoca dolori fortissimi alle ossa, e West Nile, la febbre causata da un virus proveniente dall'omonimo distretto in Uganda.
I biomarcatori si basano sulla tecnologia degli antigeni ricombinanti, proteine sintetiche che emulano le funzioni di parti di quelle presenti nei microrganismi. Questi antigeni possono essere ... (Continua)

08/02/2013 Approcci diversi per combattere le infezioni

Come indebolire i batteri
La corsa fra batteri sempre più resistenti e antibiotici sempre più potenti preoccupa le autorità sanitarie mondiali, che temono possa verificarsi prima o poi la vittoria dei primi. Per questo si sperimentano nuovi approcci, come quello apparso sulla rivista Nature Biology da un gruppo di scienziati della Harvard University.
L'idea, finora dimostrata solo in laboratorio, è quella di indebolire i batteri per renderli poi aggredibili dai comuni antibiotici. I ricercatori americani hanno ... (Continua)

08/02/2013 Un chip a Dna per migliorare diagnostica e cure terapeutiche

Uno strumento per la diagnosi dell'ADHD
La diagnosi di ADHD è sempre complicata da pronunciare e da ascoltare. Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività è il più comune disturbo neuropsichiatrico infantile e comporta una serie di sintomi nel bambino, fra cui appunto l'incapacità di stare fermo, la mancanza di concentrazione e la difficoltà a fare i compiti richiesti a scuola e a casa.
Uno studio europeo del 2010 ha riscontrato che i bambini affetti da ADHD hanno statisticamente difficoltà notevoli in tutti gli aspetti ... (Continua)

07/02/2013 Diarrea congenita scatenata da un'alterazione a carico di DGAT1
Una mutazione genetica causa una forma di diarrea
C'è una mutazione genetica alla base di una rara forma di diarrea congenita. Si tratta di una condizione che i ricercatori del Gadstone Institute in California hanno osservato in una coppia di bambini formata da fratello e sorella.
I ricercatori, guidati da Joel T. Haas, hanno verificato l'insorgenza della malattia in entrambi i bambini appena tre giorni dopo la nascita. La patologia consisteva in una diarrea acquosa resistente a ogni trattamento e senza episodi di sanguinamento. Le analisi ... (Continua)
06/02/2013 17:56:10 Associazione tra obesità paterna ed anomala metilazione del DNA nella prole
Obesità nei papà ed aumentato rischio di malattia nei figli
Lo studio, che è stato pubblicato il 6 febbraio sulla rivista BMC Medicine, dimostra per la prima volta nell'uomo che l'obesità paterna può alterare un meccanismo genetico nella generazione successiva, il che suggerisce che i fattori dello stile di vita di un padre può essere trasmesso ai suoi figli.
"Comprendere i rischi della attuale stile di vita occidentale per le generazioni future è importante", ha detto il biologo molecolare Adelheid Soubry, PhD, autore principale dello studio. "Lo ... (Continua)
04/02/2013 Alcuni soggetti risultano molto più pericolosi di altre

Influenza, occhio ai più contagiosi
Gli untori non sono tutti uguali. In caso di influenza, alcune persone sono più contagiose di altre perché emettono una maggior quantità di virus nell'aria attraverso la tosse, gli starnuti o la semplice respirazione.
A scoprirlo sono i ricercatori del Wake Forest Baptist Medical Center, che hanno pubblicato sulla rivista Journal of Infectious Disease un'analisi sulle epidemie influenzali, sottolineando peraltro le categorie più a rischio, ovvero proprio gli operatori sanitari, e scoprendo ... (Continua)

04/02/2013 La malattia può essere bloccata grazie a una pianta geneticamente modificata

Una pianta di tabacco contro la rabbia
Dalla pianta del tabacco può arrivare una valida terapia contro la rabbia, la malattia infettiva che colpisce gli animali e può essere trasmessa anche all'uomo. A dirlo è una ricerca condotta dalla Hotung Molecular Immunology Unit dell'Università di Londra pubblicata sulla rivista FASEB Journal.
I ricercatori hanno messo a punto una pianta di tabacco transgenica che produce un anticorpo monoclonale volto ad aggredire e a neutralizzare il virus. L'anticorpo ostacola il meccanismo di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale