Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3164

Risultati da 1301 a 1310 DI 3164

16/11/2012 11:42:14 Le speranze dei ricercatori si affidano ad Epixchange
Allo studio nuove cure per l'epilessia
L'epilessia potrà essere affrontata con nuovi metodi di cura. Lo promette uno studio, denominano Epixchange, che vede la collaborazione di ricercatori di diversi centri europei coordinati dall'Università di Lund, in Svezia.
Il progetto esplorerà lo sviluppo di linee di cellule umane incapsulate che producono il neurotrasmettitore galanina e il neuropeptide Y (NPY) e i loro effetti sulle convulsioni epilettiche e userà vettori virali per portare i neuropeptidi e altre proteine - fattori ... (Continua)
14/11/2012 10:10:42 L’evoluzione non premia la vita comoda

Meno intelligenti per mutazione
E’ proprio vero, sembra che l’uomo abbia perso una parte delle proprie capacità intellettive, ma il tempo passato davanti alla televisione o ad inseguire notizie su internet o a rispondere a messaggi sul cellulare non hanno colpa: si tratta di una mutazione genetica.
Il professor Gerald Crabtree della Stanford University, nei suoi due articoli pubblicati sulla rivista Trends in Genetics, sostiene che i nostri antenati dovevano continuamente trovare delle soluzioni ad esigenze primarie ... (Continua)

13/11/2012 15:50:30 Ricerca sottolinea l'influenza negativa di punizioni eccessive

Troppa severità pone i bambini a rischio cancro
Una ricerca choc almeno per una categoria di genitori, quelli che credono nel potere educativo della sculacciata. Stando a quanto scoperto da un gruppo di psicologi della Plymouth University di Devon, rimproverare con troppa durezza i propri figli o ancora peggio infliggere loro punizioni corporali espone i più piccoli a un rischio più elevato di cancro, di malattie cardiovascolari e di asma. La ragione sarebbe un accumulo di stress che i piccoli non riuscirebbero a gestire e che produrrebbe ... (Continua)

12/11/2012 16:51:23 I gesti affettuosi riducono lo stress dovuto alla gestazione

Una carezza in più per i nostri figli
Meglio non lesinare carezze ai propri figli, a costo di apparire iper-protettivi. Secondo una ricerca pubblicata su PLoS One, infatti, le madri che accarezzano i neonati nelle prime settimane di vita possono cambiare gli effetti che lo stress durante la gestazione ha sullo sviluppo nei primi mesi di vita.
L'aumento della depressione materna è stato collegato alla diminuzione dell'adattabilità fisiologica e all'aumento dell'emozionalità negativa quando le madri non accarezzano abbastanza i ... (Continua)

12/11/2012 12:30:39 Mutazione della senataxina incide in entrambe le malattie

Sla e cancro, possibile connessione in una proteina
La senataxina svolgerebbe una funzione essenziale nella trascrizione e replicazione del Dna e potrebbe anche avere un ruolo alla base della formazione dei tumori. A rivelarlo per la prima volta uno studio congiunto tra l’Ifom (Istituto Firc di oncologia molecolare) di Milano e l’Istituto di genetica molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Igm-Cnr) di Pavia, con il supporto dell’Airc e di Telethon, pubblicato in questi giorni su Cell.
“Ciò che emerge chiaramente dai nostri ... (Continua)

09/11/2012 14:21:21 L'assenza di Atpif1 può condurre a diverse forme di anemia
Anemia, scoperto gene fondamentale
L'anemia può essere causata dal deficit di un gene specifico. A dirlo è una ricerca del Brigham and Women's Hospital che ha analizzato il comportamento del gene mitocondriale Atpif1, fondamentale nel meccanismo di produzione e di sintesi dell'emoglobina per la formazione dei globuli rossi. L'emoglobina è la proteina incaricata del trasporto di ossigeno nel sangue.
La ricerca, che è apparsa su Nature, costituisce un passo avanti importante nella comprensione dei meccanismi di insorgenza ... (Continua)
08/11/2012 Una diagnosi migliore per le donne con tumore resistente
Un nuovo test per il cancro al seno
Potrebbe essere presto a disposizione degli oncologi un nuovo test per le pazienti affette da cancro al seno. Un gruppo di scienziati europei ha identificato un flag molecolare nelle donne con cancro al seno che non rispondono o sono diventate resistenti al farmaco ormonale tamoxifene.
Il tamoxifene è usato insieme alla chemioterapia e alla radioterapia tradizionali, ed è progettato per prevenire recidive. In particolare, il farmaco blocca l'ormone femminile estrogeno che, in certi tumori ... (Continua)
07/11/2012 12:06:28 Scoperta di un gruppo di ricercatori italiani

Causa genetica per una forma di epilessia infantile
Una rara forma di epilessia infantile definita “a tempo” ha trovato ora la sua ragione scatenante. Un gruppo di ricercatori dell'Azienda ospedaliera Meyer di Firenze ha scoperto, infatti, che la mutazione del gene PRRT2 causa una forma di epilessia che si contraddistingue per la presenza di manifestazioni convulsive nei primi mesi di vita, le quali cessano spontaneamente una volta raggiunta l'età scolare.
La scoperta, che apre nuove possibilità per la diagnosi precoce e per il tipo di ... (Continua)

07/11/2012 Studio europeo pone le basi per un nuovo approccio terapeutico

Nuova cura possibile contro l'Huntington
Un team di ricercatori spagnoli è riuscito a ridurre l'espressione cromosomica del gene mutante che causa il morbo di Huntington, grave malattia neurodegenerativa che costringe il corpo a movimenti scoordinati e la mente a un progressivo declino cognitivo.
La malattia è causata da ripetizioni multiple della sequenza dell'acido deossiribonucleico (DNA), cioè dei nucleotidi CAG, nel gene che codifica la proteina "Huntingtina". Questa sequenza è presente oltre 35 volte in chi soffre di questa ... (Continua)

07/11/2012 È bene valutare la necessità o meno del trattamento farmacologico

La pubertà è sempre più precoce
Il primo menarca, l'evento che segna l'ingresso nella pubertà delle ragazzine, avviene sempre prima. Nel 1860 l'età media in cui si verificava la prima mestruazione era di 16,6 anni, nel 2010 si è passati a 10,5 anni, con punte di 6 o 7 anni.
L'imputato di questa vera e propria rivoluzione nei tempi è lo stile di vita complessivo, enormemente mutato nel corso degli ultimi 150 anni, e l'alimentazione in particolare. Il cibo spazzatura, infatti, con il suo carico di grassi e sostanze non ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale