Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3164

Risultati da 2071 a 2080 DI 3164

05/11/2009 17:48:18 La giusta alimentazione per i più piccoli

Evitare i cibi sbagliati per i bambini
Attenzione a quello che mangiano i nostri figli. I bimbi italiani mangiano male e troppo: sono sempre più spesso obesi o in sovrappeso e rischiano il diabete, l'ipertensione e altre malattie cardiovascolari da adulti.
Il dott.Claudio Maffeis, del Dipartimento Materno Infantile e Biologia Genetica, Sezione di Pediatria, Università di Verona, ricorda che l'alimentazione dei fanciulli italiani è passata da una malnutrizione per difetto, presente fino agli anni Cinquanta del Novecento, a quella ... (Continua)

05/11/2009 10:17:41 Secondo una ricerca americana troppo glucosio accorcia la vita

Basta un poco di zucchero in più
Ci avevano già messo in guardia dai dolcificanti, ma ora si scopre che anche lo zucchero può essere pericoloso, e non solo per la linea. Assunto in quantità superiori al necessario, ridurrebbe la nostra aspettativa di vita.
È quanto sostiene uno studio americano condotto su cavie e pubblicato sulla rivista Cell Metabolism. I ricercatori coordinati dalla dott.ssa Cynthia Kenyon dell'Università di San Francisco sono convinti che anche una quantità di zucchero leggermente superiore alla media ... (Continua)

03/11/2009 11:47:38 Essere in sovrappeso renderebbe più pericolosa l'influenza A

Il virus H1N1 e l'obesità
L'obesità potrebbe essere un fattore di rischio per i pazienti che contraggono l'H1N1. Gli ultimi casi accertati di persone che lottano per la vita in seguito all'influenza A fanno riflettere i medici su questo collegamento.
Non si conoscono ancora le cause, ma pare che l'incidenza della forma più grave del virus sia maggiore fra le persone con problemi di peso. Sono due i casi in particolare su cui riflettere: si tratta di una giovane donna di 25 anni e di un uomo di 44, entrambi di ... (Continua)

02/11/2009 15:41:13 Ricerca neurologica punta al recupero da traumi al midollo spinale

Come rigenerare il midollo spinale
Al momento è un'utopia, ma in futuro la rigenerazione del midollo spinale potrebbe diventare realtà. Ciò comporterebbe ad esempio il recupero, parziale o completo, dell'uso degli arti nei casi di traumi al midollo spinale.
È l'obiettivo a cui tendono alcuni ricercatori della San Diego School of Medicine dell'Università della California. Gli scienziati americani hanno portato a termine un esperimento in laboratorio di rigenerazione del midollo spinale su una serie di topi, e sulla base dei ... (Continua)

30/10/2009 16:43:18 Due diverse ricerche spiegano i nostri comportamenti

Nei geni le nostre debolezze
D'ora in poi sarà inutile sbraitare contro un automobilista imbranato o prendersela con un familiare che non butta via niente e riempie la casa di oggetti inutili.
Due ricerche, una condotta negli Stati Uniti, l'altra in Gran Bretagna, arrivano a conclusione in questi stessi giorni e puntano entrambe il dito contro i geni.
Lo studio americano, promosso dalla University of California Irvine, spiega l'incapacità alla guida di circa il 30% degli automobilisti statunitensi con la presenza di ... (Continua)

29/10/2009 15:47:46 Medici americani creano in laboratorio le condizioni per la vita

Le staminali sostituiscono i genitori
Una nuova ricerca sulle cellule staminali apre scenari rivoluzionari e per certi aspetti inquietanti riguardo la nascita. Un'equipe di medici della Stanford University sarebbe riuscita a creare in laboratorio le due componenti essenziali per il concepimento, lo sperma e gli ovuli.
A confermarlo è la prestigiosa rivista scientifica Nature, secondo la quale sarebbe evidente l'effetto che questo studio potrebbe avere in futuro, ovvero la possibilità di “creare” letteralmente un bambino ... (Continua)

29/10/2009 11:22:37 I probiotici simbiotici combattono le forme influenzali

I batteri “buoni” contro il raffreddore
Stanchi delle lunghe giornate passate a letto con raffreddore, influenza e tosse? Paura delle infezioni respiratorie? Assumete probiotici simbiotici. È il suggerimento che scaturisce da una ricerca portata a termine dall'Università di Milano.
L'impiego costante dei probiotici ridurrebbe i casi di infezione, costringendo le forme influenzali a una minor aggressività e durata.
Le proprietà anti-influenzali dei probiotici erano già note da tempo, ma lo studio italiano, pubblicato sul ... (Continua)

27/10/2009 Nuove risposte contro la cecità infantile

La terapia genica e l'amaurosi congenita di Leber
Grazie alla terapia genica ora 12 bambini potranno di nuovo vedere. È la risposta dei ricercatori all'amaurosi congenita di Leber, la causa più frequente di cecità infantile. Già in passato si erano tentate sperimentazioni di questo genere, ma oggi per la prima volta i pazienti in età infantile hanno mostrato risultati incoraggianti, soprattutto rispetto ai pazienti ormai adulti. L'amaurosi congenita di Leber è una forma di cecità provocata dalla mutazione di un gene che adesso quindi potrà ... (Continua)

26/10/2009 16:43:12 Studio identifica 5 geni ricorrenti nei diabetici colpiti da ictus
Predire il rischio di ictus nei pazienti diabetici
Un database genetico potrebbe offrire una previsione attendibile di ictus nei pazienti diabetici. Nell'ambito di una ricerca più vasta sulle possibilità di predire il rischio di ictus nella popolazione generale, condotta su un campione di 13 mila persone e frutto di una collaborazione fra Università Cattolica di Roma (Policlinico Gemelli), Università di Dundee (Scozia) e Wake Forest University Winston-Salem, North Carolina (USA), gli scienziati hanno potuto isolare 3700 casi di persone ... (Continua)
26/10/2009 I ricercatori dell'ISS cercano una svolta nella terapia

Il dolore cronico si può sconfiggere
Sfuggire al dolore, assaporare una sensazione di benessere ormai dimenticata. È il sogno di ogni paziente affetto da dolore cronico e a cui si rivolge ora l'attenzione dei ricercatori dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS). Una nuova molecola, infatti, è allo studio presso il Dipartimento del Farmaco dell’ISS, e promette di essere un valido punto di partenza per la messa a punto di farmaci in grado di porre fine ai patimenti di quei pazienti, ancora troppi, che soffrono di dolore cronico e in ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale