Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3164

Risultati da 2401 a 2410 DI 3164

07/12/2007 
La pillola per chi non può assumere estrogeni
La pillola senza estrogeni si conferma la soluzione ottimale per le donne che desiderano una contraccezione sicura e non possono assumere estrogeni. Questo è il risultato di uno studio appena pubblicato sulla prestigiosa rivista “The European Journal of Contraception and Reproductive Health Care” e presentato oggi durante i lavori del 2° Congresso Nazionale della Società Italiana della Contraccezione (S.I.C.) a Napoli. Nausea, tensione mammaria, ritenzione idrica e mal di testa diminuiscono ... (Continua)
07/12/2007 

L'importanza dello screening neonatale
La diagnosi nei primi giorni di vita può fare la differenza tra la vita e la morte, tra l’invalidità e un normale sviluppo fisico poiché consente un precoce trattamento e quindi maggiori speranze di vita e di benessere. Lo sviluppo della scienza medica ha fatto sì che oggi sia possibile effettuare la diagnosi precoce su oltre 50 malattie metaboliche ereditarie (screening neonatale metabolico allargato), permettendo di attuare un immediato programma di prevenzione e cura ... (Continua)

06/12/2007 

I vantaggi dell'anello vaginale
Nelle utilizzatrici dell’anello contraccettivo si assiste ad un’esposizione a livelli di estrogeno stabili e inferiori del 30-50% rispetto ad altre forme di contraccezione ormonale. Questo risultato è legato alla somministrazione per via vaginale, che si associa ad un minore impatto metabolico per il fegato, ed offre importanti vantaggi per la donna.
“Oggi - sottolinea il prof. Angelo Cagnacci del Dipartimento Integrato materno Infantile, Ginecologia e Ostetricia del Policlinico di ... (Continua)

05/12/2007 
Battere il tumore al seno conoscendone le caratteristiche
Sono 39.000 ogni anno i nuovi casi di tumore al seno in Italia, anche se fortunatamente la mortalità è in continuo calo grazie al diffondersi degli screening, al miglioramento diagnostico e alle innovazioni farmacologiche.
In questo senso, una svolta è arrivata con l’utilizzo dei farmaci mirati, che individuano con precisione un bersaglio all’interno della cellula tumorale e lo colpiscono in maniera selettiva. Il futuro dell’oncologia è rappresentato da terapie sempre più specifiche, ... (Continua)
04/12/2007 
Cura delle malattie autoimmuni coi farmaci biologici
Le malattie autoimmuni la cui crescita, negli ultimi anni, si è dimostrata in netto aumento in seguito ai progressi della diagnostica, hanno in comune la presenza di una reazione anomala da parte del sistema immunitario che sfocia in un’autoaggressione nei confronti di cellule ed organi interessando con diversi gradi di gravità l’intero organismo: sono.
Nel range di questo tipo di malattie le più importanti sono l’artrite reumatoide (che interessa circa il 5% della popolazione ... (Continua)
03/12/2007 

Lenti fotocromatiche per proteggere la vista
La vista è un bene prezioso, ma non pare che gli italiani ne siano consapevoli e particolarmente attenti a proteggerla. Persino nei confronti dei bambini l’attenzione dei genitori per la salute degli occhi sembra essere minore rispetto ad altre tematiche.
Nel nostro paese infatti, a fronte di un crescente interesse per la salute e la forma fisica, solo il 39% degli italiani (36% uomini e 42% donne) ritiene che mantenere la vista in efficienza sia una delle due azioni più importanti per ... (Continua)

03/12/2007 
Una proteina determina il suicidio delle cellule
Individuato uno dei meccanismi in grado di controllare la capacità delle cellule di sopravvivere e di dividersi dopo aver subito un grave danno del loro DNA: la scoperta è frutto di una collaborazione italo-francese tra l’IRCCS Fondazione Santa Lucia di Roma e l’Istituto Gustave Roussy di Parigi. Ad essere evidenziata è stata una nuova funzione di una proteina già nota denominata Apaf1: questa è risultata coinvolta sia nel cosiddetto suicidio della cellula (apoptosi) sia nel blocco della sua ... (Continua)
28/11/2007 

Sportiva la mamma, sportivi anche i figli
Le donne che continuano a fare un po' di sport anche durante la gravidanza trasmettono questa abitudine ai figli aumentando le probabilità che essi siano più attivi nella prima adolescenza. Una ricerca dell'Università di Bristol, che ha preso in esame 5500 bambini tra gli 11 e i 12 anni, ha rivelato che i figli delle mamme che per tutta la gravidanza avevano continuato ad andare in piscina, o a fare passeggiate, risultavano più attivi del 4% rispetto ai bambini di donne sedentarie. Anche se ... (Continua)

27/11/2007 

Patologia tiroidea da radiazioni e diagnosi
“Nella ghiandola tiroidea si possono sviluppare delle lesioni in seguito a irradiazione effettuata a scopo terapeutico o dovuta a cause accidentali; e le lesioni tiroidee possono presentarsi anche molti anni dopo l’avvenuta esposizione alle radiazioni”. Spiega Guido Fadda, professore aggregato e ricercatore dell’Istituto di Anatomia patologica dell’Università Cattolica di Roma. L’incidenza della patologia tiroidea da radiazioni ha subito un forte incremento a seguito dei tragici avvenimenti di ... (Continua)

22/11/2007 

Disturbo da deficit di attenzione e sua terapia
“L’ADHD (disturbo da deficit di attenzione e iperattività) è un disturbo neurocomportamentale caratterizzato da inattenzione, iperattività e/o impulsività che compromettono il funzionamento quotidiano delle persone che soffrono di questa malattia – afferma il prof. Paolo Curatolo, professore ordinario di Neuropsichiatria Infantile al Policlinico Universitario di Tor Vergata. L’ADHD è il più frequente disturbo mentale in età evolutiva, può avere un decorso prolungato e perdurare fino all’età ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale