Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3164

Risultati da 2811 a 2820 DI 3164

22/01/2004 

Il fenomeno doping in allarmante aumento anche tra amatori
Il fenomeno del doping è in preoccupante aumento e per il futuro dell'antidoping molti i rischi legati all'ingegneria genetica.
Un fenomeno "antico e sommerso", "allarmante" perché "in rapida diffusione" non solo tra gli "atleti di vertice", ma anche tra gli sportivi "amatoriali", il 2% dei quali (pari a circa 200 mila persone su quasi 10 milioni di tesserati Coni) già ora risulta "positivo" ai controlli. È l'analisi del "doping" fatta dal professor Marcello Chiarotti, straordinario di ... (Continua)

21/01/2004 

Fumo: ridurre il numero di sigarette non riduce i rischi
Ridurre il numero delle sigarette fumate non è uno sforzo sufficiente a migliorare la propria posizione nei confronti del cancro. Affinché i fumatori vogliano evitare significativamente l'esposizione alle sostanze cancerogene derivanti dal vizio del fumo devono rinunciare completamente alle sigarette. Un’équipe di ricercatori dell'università del Minnesota ha osservato che i fumatori che riducono il loro consumo di sigarette sono esposti a quantità più bassa di agenti cancerogeni, tuttavia la ... (Continua)

20/01/2004 
Dislessia: un disturbo ancora poco riconosciuto
1.DEFINIZIONE DEL PROBLEMA
Difficoltà significativa nell’apprendimento della lettura in presenza di un livello cognitivo e di un’istruzione adeguati e in assenza di problemi neurologici e sensoriali. I bambini con dislessia sono intelligenti, non hanno problemi visivi o uditivi ma non apprendono a leggere in modo sufficientemente corretto e fluido: le loro prestazioni nella lettura risultano nel complesso molto al di sotto del livello che ci si aspetterebbe in base all’età, alla classe ... (Continua)
19/01/2004 
Morte in culla: tra possibili cause la posizione nel sonno
La morte in culla, definita SIDS (Sudden Infant Death Sindrome), è forse la più grande paura dei genitori di un neonato, anche grazie alla maggiore informazione che si è fatta di recente, e non a torto visto che nei Paesi occidentali costituisce la prima causa di mortalità dei bambini sotto l'anno di vita (un neonato ogni mille) con un'incidenza maggiore nel periodo compreso tra 1 e 3 mesi (il 90% dei casi).
Non sono però del tutto chiare le cause.
Era del gennaio 2003 la ... (Continua)
18/01/2004 
La salute di chi soffre di ansia è più a rischio
Secondo uno studio condotto da ricercatori tedeschi e statunitensi, l’ansia non ha solo conseguenze a livello psicologico ma anche sull’organismo.
Dallo studio, coordinato da Martin C. Härter del Centro Medico Universitario di Friburgo in collaborazione con il National Institute on Drug Abuse e il National Institute of Mental Health (NIH, Bethesda), emerge che l'ansia porta con sé una serie di conseguenze per l'organismo: oltre alle malattie del sistema cardiocircolatorio, anche ... (Continua)
14/01/2004 
Merito di un gene marcia in più dell’uomo sulle scimmie
L’uomo in fondo non è molto diverso da uno scimpanzé, ma le caratteristiche specifiche di un gene sono state determinanti nel decretare la fortuna dell'uomo rispetto agli altri primati, grazie ad una corteccia cerebrale molto più sviluppata.
Gli studiosi dell’Howard Hughes Medical Institute (HHMI), in Usa, coordinati da Bruce Lahn, dell'universita' di Chicago hanno scoperto infatti la profonda differenza nella copia umana del gene in questione rispetto al gene presente negli altri ... (Continua)
08/01/2004 
Il fumo aumenta del 30% il rischio di cancro al seno
Secondo una ricerca americana, il rischio del cancro di seno per le donne fumatrici è più alto del 30 per cento, ma una ricercatrice britannica invita a considerare che l’alcol assunto dalle donne esaminate potrebbe falsare la ricerca.
Lo rivela uno studio condotto da ricercatori statunitensi su 16.544 donne pubblicato su Journal of the National Cancer Institute.
Ricerche precedenti avevano fornito risultati più contraddittori. In alcune risultava persino che il fumo potesse ... (Continua)
05/01/2004 

Arrivano gli alimenti anti-stress e per pensare positivo
Si chiamano "feel good foods" e costituiscono la nuova frontiera del gusto sono i cibi che fanno bene alla salute aiutando a combattere lo stress o a vincere l'insonnia, ad essere felici e pensare positivo.
Per ora stanno spopolando in Inghilterra dove, secondo una ricerca di mercato del magazine The Grocer, fanno estrema concorrenza a snack tradizionali come i cereali per la prima colazione. Qualche esempio? Il latte contro il jet lag e l'insonnia, prodotto da un'azienda inglese con ... (Continua)

02/01/2004 
La Pectina della frutta utile contro il cancro alla prostata
Secondo una ricerca condotta negli Usa, gli uomini colpiti da cancro alla prostata che non hanno trovato giovamento nei trattamenti convenzionali potrebbero avere dei risultati assumendo una sostanza, in forma modificata, contenuta nella frutta.
A 13 uomini con il cancro della prostata che non ha reagito al trattamento convenzionale, è stata somministrata una sostanza a base di pectina della frutta modificata (MCP) per 12 mesi. Per 7 dei 10 uomini che hanno terminato il trattamento è ... (Continua)
30/12/2003 
Anello o pillola?
Da pochi giorni è disponibile in farmacia un nuovo contraccettivo. Si tratta dell’anello vaginale, un dispositivo destinato a chi non può o non vuole prendere la pillola. Il cerchietto trasparente, che si posiziona come un assorbente interno, rilascia ormoni in basse concentrazioni e, a detta degli esperti non si sente durante i rapporti e non si sposta neanche durante un’attività sportiva come il nuoto. Questo nuovo contraccettivo, che comunque va prescritto dal ginecologo va tenuto per un ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale