Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3164

Risultati da 2851 a 2860 DI 3164

24/10/2003 
Radon: un gas a radioattivà naturale e cancerogeno
Il radon, gas radioattivo inodore e incolore che deriva dal naturale processo di decadimento dell’uranio, è catalogato dall’OMS nel gruppo 1 tra gli agenti cancerogeni e posto come seconda causa (dopo il fumo) di tumori al polmone. Costituisce inoltre, secondo un rapporto dell’UNSCEAR, la principale sorgente naturale di radiazioni ionizzanti cui la popolazione mondiale è esposta.
Il radon, generato da alcune rocce della crosta terrestre, in particolare quelle vulcaniche come lave, tufi e ... (Continua)
21/10/2003 

Cattiva memoria può essere colpa dei geni
Avere una cattiva memoria può non essere dovuto al poco impegno profuso nel cercare di ricordare impegni, numeri di telefono, o peggio ancora le relazioni di lavoro o quanto appreso sui libri di scuola e di università, o dal mancato uso di particolari tecniche di memorizzazione. Per il 10% delle persone con poca memoria la colpa infatti è di un gene difettoso. Lo hanno affermato ricercatori svizzeri dopo aver scoperto che la variante del gene per il recettore della serotonina (HTR2A), presente ... (Continua)

20/10/2003 

Donne con il mal di testa. Colpa degli ormoni
L'emicrania non è un semplice disturbo, ma una vera e propria malattia cronica che puo' seriamente condizionare la qualità della vita della persona, soprattutto sul lavoro. Colpisce piu' le donne degli uomini, insorge tra i venti e i trenta anni e peggiora tra i quaranta e i cinquanta. La differenza tra i due sessi è senza dubbio da attribuire al complesso ruolo degli ormoni femminili, in particolare degli estrogeni, nei meccanismi che scatenano gli attacchi di emicrania. Le prime ... (Continua)

13/10/2003 Nuova metodica diagnostica

Uno scanner non invasivo scopre il tumore della prostata
Niente più dolori e imbarazzi. Stop a fastidiosi e invadenti esami rettali per scoprire il tumore alla prostata. Una nuova tecnologia è in grado di evitare le esplorazioni digitali rettali dell'urologo e l'introduzione nell'ano della più fastidiosa e ingombrante sonda ecografica.
L'apparecchio in gradi cancellare perplessità, dolori e disagi si chiama Trin-Prob: lo ha messo a punto l'azienda Galileo Avionica realizzando l'idea originale del fisico pugliese Clarbruno ... (Continua)

10/10/2003 

I musicisti hanno parti del cervello più sviluppate
Suonare uno strumento musicale aumenta il volume di alcune aree del cervello, in particolare quelle addette alla percezione acustica, oltre che di altre utilizzate per il controllo dei movimenti. Il fatto che questi 'ispessimenti' non si riscontrino nelle altre persone e che siano ancora più evidenti nei musicisti professionisti, non vuol dire che musicisti si nasce, ma come si suol dire “è la pratica che sviluppa l'organo”, in questo caso non l'orecchio (per fortuna) ma il cervello. Uno ... (Continua)

02/10/2003 

Contro il cancro al seno un nuovo farmaco e un manichino
Due novità dalla Gran Bretagna sul tumore al seno: un nuovo farmaco per prevenirlo per il quale si comincia la sperimentazione, e un manichino messo a punto per consentire alle donne di imparare a riconoscere con l'autopalpazione noduli pericolosi.
Grandi speranze accompagnano l'inizio di un esperimento che coinvolge otto paesi lanciato dal Cancer Research UK a Londra in cui 10.000 donne proveranno il farmaco a base di anastrozolo per prevenire il cancro al seno.
I medici, ha ... (Continua)

26/09/2003 

Rivoluzionaria cura senza insulina per il diabete
Scoperta una terapia così rivoluzionaria che quando gli esperti da tutto il mondo riuniti a Congresso a Venezia l’annunciano sembra fantascienza. Le cellule staminali prelevate dal fegato e, dopo un trattamento genetico, introdotte nel paziente attraverso la milza o la vena porta, si trasformano in un microscopico pancreas che produce quell’insulina che manca nel diabetico. Negli animali funziona. E adesso si pensa all’uomo. L’annuncio al Congresso dell’Associazione Europea per gli Studi sul ... (Continua)

18/09/2003 
Il trattamento della leucemia mieloide cronica con Gliveec
La leucemia mieloide cronica colpisce 16 persone ogni milione all'anno nel mondo.E' una malattia mieloproliferativa, cioè una malattia che colpisce le cellule del midollo emopoietico da cui derivano i globuli bianchi, i globuli rossi e le piastrine. Alla base della malattia è un evento genetico che porta alla formazione del cromosoma Philadelphia (Ph), osservabile con metodiche adeguate nelle cellule midollari in pressoché tutti pazienti. Il cromosoma Ph è responsabile della malattia in quanto ... (Continua)
05/09/2003 

Studio Usa: latte e soia “ogm” a rischio cancro
La guerra tra sostenitori e detrattori dei prodotti Ogm continua. Alcuni ricercatori sostengono che l'agricoltura, così come è stata finora, non è natura. La pratica agricola comporta sempre una modifica dell’ambiente, e inoltre oggi mangiamo i migliori prodotti ortofrutticoli mai mangiati per qualità e sicurezza, anche se si può e si deve ancora migliorare. Semmai, sostengono alcuni, il problema deriva dall'uso di sostanze chimiche e non negli organismi geneticamente modifocati (Ogm). ... (Continua)

03/09/2003 
Dalle staminali nuove speranze contro la sordità
Scoperte nell'orecchio interno cellule staminali in grado di differenziarsi nelle cellule da cui dipende la percezione dei suoni. Si tratta di una nuova speranza per la lotta contro la sordità dovuta a cause genetiche, chimiche od ambientali come nel caso di esposizione a rumori molto forti.
Le cellule, definite pluripotenti, sono state individuate nell'area utricolare, quella da cui dipende il mantenimento dell'equilibri. Lo studio statunitense che ha avuto il merito di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale