Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3164

Risultati da 3151 a 3160 DI 3164

09/03/2001 I geni che influiscono sulle malattie intestinali
Tanti geni contro l'intestino
170 è il numero di geni che intervengono nel favorire due malattie infiammatorie dell'intestino, il morbo di Crohn e la colite ulcerosa. A rendere nota la lista dei geni sono stati negli Stati Uniti un gruppo di ricercatori che hanno pubblicato il primo profilo genetico di queste malattie su ''Human Molecular Genetics'' del mese di marzo. In precedenza erano noti solo pochi geni coinvolti ma adesso l'elenco è cresciuto notevolmente arrivando fino a 170. Tutti interagiscono e causano in ... (Continua)
07/03/2001 

Rischio di asma nei bambini con i cuccioli
Spesso non si tiene conto che la presenza di un cucciolo di animale può provocare elevati rischi di asma nei bambini al di sotto dei 6 anni. A dare l'allarme sono stati alcuni ricercatori americani che hanno scoperto dopo un'approfondita ricerca che basta evitare la presenza di piccoli animali in casa per ridurre del 40 % i casi di asma. Tra gli altri fattori non vanno dimenticati il fumo e la polvere. L'indagine, portata avanti da Bruce P. Lanphear del Children's Hospital Medical Center di ... (Continua)

05/03/2001 
Più complesso effetto infiammatorio in caso di Alzheimer
Pare inoltre che detto effetto non sia del tutto negativo come fino ad ora è stato ritenuto. A dare la notizia è uno studio portato avanti negli States su dei topi transgenici. I ricercatori hanno identificato una citochina infiammatoria, la TGF-beta1, con la facoltà di favorire l'eliminazione della proteina beta-amiloide, alla causa della malattia. Gli addetti ai lavori responsabili della ricerca dell'Università di San Francisco hanno condotto lo studio utilizzando dei topi transgenici che ... (Continua)
27/02/2001 
Asma e gravidanza
Da una a quattro donne su cento in gravidanza soffrono di asma bronchiale, malattia cronica delle vie aeree da cui sono affette già prima del concepimento. Il principale problema da affrontare è spesso il mancato o insufficiente trattamento farmacologico dell'asma per il timore di effetti negativi sul nascituro. Studi epidemiologici hanno dimostrato che è invece l'asma (soprattutto nei casi più gravi e senza adeguata terapia) a creare le complicazioni più importanti sia per la madre che per il ... (Continua)
27/02/2001 
Scoperta sulla genesi della leucemia
Le ricerche del professor Biondi della clinica pediatrica dell'università di Milano Bicocca, stanno dando i loro frutti. Un'importante scoperta è stata fatta sulla genesi della leucemia linfoblastica acuta, una malattia tumorale che colpisce frequentemente i bambini e che è caratterizzata dalla produzione di linfociti anomali. La ricerca, svolta in collaborazione con ricercatori britannici, ha individuato l'errore genico che dà origine alla malattia. Si tratta di un'anomala posizione di due ... (Continua)
26/02/2001 

Attenti allo strabismo nei bambini
Un difetto molto diffuso che già a 6 mesi di vita il bambino può essere sottoposto alla prima visita, per accertare la presenza o meno di questo disturbo. Il pediatra si servirà di prisma di cristallo per controllare gli occhi del bambino. I primi sei mesi di vita sono fondamentali per lo sviluppo dell'apparato visivo del bambino. ''In questo periodo - spiegano gli esperti - si attiva il sistema di coordinazione nervosa del movimento degli occhi e matura la capacita' del cervello di organizzare ... (Continua)

20/02/2001 
Microbolle per diagnosticare malattie cardiache ed epatiche
In futuro grazie a un nuovo mezzo di contrasto, il SonoVue, che contiene piccole microbolle stabilizzate con dentro del gas di esafluoruro di zolfo, si potranno prevenire con molto anticipo tante malattie. La nuova tecnica diagnostica è stata ideata dal Centro Ricerche Bracco di Ginevra e sviluppato in laboratori all'avanguardia nella ricerca in campo ecografico a livello mondiale. Le possibilità di utilizzo di questa nuovo mezzo di contrasto sta ne poter realizzare un'immagine più accurata ... (Continua)
20/02/2001 

Menopausa: chili in più e sale la libido
Un aumento di chili nell'uomo provoca un calo di testosterone e di conseguenza della libido ma nella donna la reazione è inversa: produce più estrogeni e aumenta anche il suo desiderio di fare l'amore senza inibizioni. ''Negli uomini - spiega l'andrologo Vincenzo Mirone - il sovrappeso aumenta la componente estrogenica, creando delle vere e proprie 'sacche' di ormoni femminili a livello addominale. Diminuiscono gli androgeni nel sangue e cala, inevitabilmente, la libido. Con il risultato di ... (Continua)

19/02/2001 

Primo trapianto di cellule staminali corneali in Italia
E' la prima volta che in Italia viene condotto un intervento di questo tipo: trapianto di cellule staminali corneali tra donatori viventi. La non vedente che ha subito l'operazione ha 32 anni. A condurre l'intervento è stato il professor Vincenzo Sarnicola, consigliere della Società oftalmologia italiana Associazione medici oculisti italiani (Soiamoi) e primario dell'Unità di oculistica dell'Ospedale di Grosseto, durante il Congresso nazionale della Società italiana trapianto cornee (Sitrac), ... (Continua)

15/02/2001 
Ricino causa reazioni allergiche
"I ricercatori di Albany, in California, stanno concludendo con successo le sperimentazioni per modificare geneticamente il ricino. Infatti questo vegetale è importante dal punto di vista industriale (è infatti utilizzato per produrre lubrificanti di alta qualità, nonchè plastica, cosmetici e vernici) ma è allo stesso tempo pericoloso perché la pianta, Ricinus communis, produce anche una tossina letale, la ricina, sette volte più potente del veleno del cobra. I suoi semi, inoltre, contengono ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale