Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3164

Risultati da 751 a 760 DI 3164

05/06/2014 10:25:00 Il trattamento punta a ripristinare i valori della proteina calsequestrina
La terapia genica contro la morte improvvisa
La tachicardia ventricolare polimorfa catecolaminergica (Cpvt) si può curare. Dietro questa complessa definizione si cela la cosiddetta “morte improvvisa”, quel fenomeno cardiaco che può colpire sia gli adulti che i bambini e che spesso sale alla ribalta perché coinvolge un calciatore nel corso di una partita.
La malattia è stata associata a un gene nel 2000 da un'équipe di ricerca della Fondazione Salvatore Maugeri di Pavia, la stessa che ora ha messo a punto una terapia genica in grado di ... (Continua)
04/06/2014 15:00:00 Versione italiana della scala sullo sviluppo del linguaggio

Quando il bambino parla tardi
Quali caratteristiche distinguono i bambini che cominciano a parlare tardi rispetto ai loro coetanei?
Leslie Rescorla, del Bryn Mawr College in Pennsylvania (Usa), ha illustrato i suoi studi sui cosiddetti late talkers nell’ambito del convegno “Promuovere la salute: dal linguaggio agli apprendimenti”, che si è tenuto all’IRCCS Medea – La Nostra Famiglia di Bosisio Parini.
Grazie al Language Development Survey (Scala sullo Sviluppo del Linguaggio), uno strumento costruito dalla Rescorla ... (Continua)

04/06/2014 11:55:00 Teoria strampalata di un gastroenterologo americano

L'ultima bufala, la dieta del ghiaccio
Pur di non soffrire ci si inventa qualsiasi cosa. Un gastroenterologo statunitense, Brian Weiner, ha escogitato un metodo a suo avviso infallibile per dimagrire, cioè mangiare ghiaccio.
Il medico americano, docente presso l'Università di San Francisco, sostiene che il consumo di cubetti di ghiaccio aiuterebbe le persone a perdere i chili di troppo. Per quale motivo? Il meccanismo è abbastanza semplice: per compensare il freddo generato dal ghiaccio, l'organismo è costretto a bruciare più ... (Continua)

04/06/2014 Un recettore degli endocannabinoidi nella formazione del muscolo scheletrico
Scoperta proteina importante per la distrofia muscolare
Una ricerca italiana ha scoperto l'importanza di una proteina nel processo di formazione del muscolo scheletrico. Lo studio, realizzato da scienziati dell'Istituto di chimica biomolecolare del Cnr di Pozzuoli, è stato pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.
Si tratta di una scoperta in grado di fornire nuovi indizi utili per la messa a punto di trattamenti farmacologici che possano fermare la distrofia muscolare e altre temibili patologie degenerative.
Il ... (Continua)
03/06/2014 16:04:00 Scoperta sui gusti a tavola prefigura lo sviluppo di diete ad hoc

La dieta genetica
Una dieta su misura del proprio Dna. È quanto prospettato da uno studio dell'Università di Trieste e Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico coordinato dal dott. Paolo Gasparini.
Pare infatti che i gusti che abbiamo nei confronti del cibo, preferenze e alimenti che proprio non sopportiamo, dipendano più dal codice genetico che dalle abitudini e dai nostri capricci.
La ricerca, presentata nel corso della conferenza della European Society of Human Genetics (Eshg) si è basata ... (Continua)

31/05/2014 11:41:06 L'efficacia di DiaPep277
La tolleranza immunologica per curare il diabete
Per il trattamento del diabete di tipo 1 si provano nuovi approcci. Un team italiano sta sperimentando l'efficacia di una cura che si basa sulla preservazione delle beta-cellule funzionanti, che vengono distrutte a causa di una disregolazione della risposta immunitaria.
Paolo Pozzilli, direttore dell’Unità operativa di Endocrinologia e Malattie metaboliche dell’Università Campus Bio-Medico di Roma e senior investigator della ricerca, spiega: «l’approccio terapeutico è stato quello di ... (Continua)
30/05/2014 11:15:00 Terminata la catalogazione delle proteine che ci rendono umani

Un uomo, 17mila proteine
17.294 è il numero magico. Sono le proteine che ci tengono in vita e ci rendono umani. A completare il vasto progetto di catalogazione sono due ricerche, la prima dell'Università Johns Hopkins di Baltimora e l'altra dell'Università di Tecnologia di Monaco di Baviera, che si sono guadagnate la copertina della prestigiosa rivista Nature.
Le proteine sono prodotte dai rispettivi geni, che rappresentano l'84 per cento del patrimonio genetico totale dell'uomo. Il prof. Akhilesh Pandey, uno degli ... (Continua)

30/05/2014 10:45:00 Rischio tumore per le lampade solari

Lettini solari vietati ai minorenni
Ora anche negli Stati Uniti i lettini solari sono vietati a chi ha meno di 18 anni. La decisione è stata presa dalla Food and Drug Administration e ricalca quelle assunte da diverse autorità sanitarie europee negli scorsi anni, prima fra tutte il ministero della Salute italiano.
Secondo la nuova regolamentazione, gli impianti per l'abbronzatura artificiale dovranno pubblicizzare il possibile aumento del rischio di cancro alla pelle, un po' come avviene per le sigarette. Da oggi quindi le ... (Continua)

30/05/2014 Effetto collaterale dovuto al trattamento con insulina

Diabete, l'ipoglicemia è il rischio sommerso
Palpitazioni, tremore, ansia, giramenti di testa, confusione: sono questi alcuni dei sintomi percepiti durante un episodio di ipoglicemia, un repentino ed eccessivo abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue che può accadere in una persona dopo l’assunzione di alcuni farmaci per la cura del diabete. Nella forma grave l’ipoglicemia può portare addirittura alla perdita di coscienza e può essere fatale se non si interviene per tempo. Il tema dell’ipoglicemia è stato al centro del simposio ... (Continua)

29/05/2014 16:14:56 Studio svela errori nel 90 per cento delle voci inserite

La salute su Wikipedia non è attendibile
La retorica della rete come strumento per l'emancipazione culturale dei cittadini si scontra con la realtà. Nel caso delle voci di salute inserite nella famosa Wikipedia, infatti, uno studio della Campbell University del North Carolina ha scovato errori e imprecisioni nel 90 per cento dei casi.
Lo studio, condotto dal prof. Robert Hasty e pubblicato sul Journal of the American Osteopathic Association, si è basato su 10 problemi di salute fra i più costosi per i sistemi sanitari, ovvero ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale