Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 306

Risultati da 111 a 120 DI 306

22/05/2014 16:15:00 Terapia basata sugli antagonisti del Recettore Mineralcorticoide

Un nuovo trattamento per l'obesità
Possibile il ricorso a una nuova terapia per il contrasto dell'obesità. È quanto emerge da uno studio pubblicato su FASEB Journal da un team del Laboratorio di Endocrinologia Cardiovascolare dell'IRCCS San Raffaele Pisana di Roma guidato dal dott. Massimiliano Caprio.
I ricercatori italiani hanno testato un trattamento farmacologico a base di antagonisti del Recettore Mineralcorticoide (MR) su topi che avevano seguito un'alimentazione obesogena. La sostanza ha ostacolato l'aumento di peso ... (Continua)

22/04/2014 15:04:24 L'esame rivela processi cognitivi nascosti
La Pet scopre chi può recuperare dallo stato vegetativo
Di fronte a un paziente in stato vegetativo, la Pet può rivelare le possibilità che il soggetto ha di recuperare uno stato di coscienza. Lo dice uno studio pubblicato su The Lancet da un team dell'Università di Liegi, in Belgio, coordinato dal prof. Steven Laureys, che spiega: “i dati raccolti indicano che la Pet può rivelare processi cognitivi invisibili attraverso il normale esame clinico, aiutando i medici a identificare i pazienti con possibilità di recupero a lungo termine”.
La ... (Continua)
15/04/2014 Secondo uno studio Usa, un basso tasso glicemico favorisce le liti nella coppia

Lo zucchero fa bene all'amore
Una bassa quantità di zucchero nel sangue è nemica del matrimonio. A dimostrarlo è uno studio durato tre anni e condotto su 107 coppie sposate dall'Ohio State University (Usa), in collaborazione l'Università del Kentucky e l'University of North Carolina di Wilmington.
La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Pnas, ha dimostrato che, in preda alla fame, diventa forte il desiderio di molestare il proprio partner, e non solo a parole o con rumori molesti ma anche procurandogli del ... (Continua)

09/04/2014 10:41:00 Acne e psoriasi i pericoli maggiori per i sedentari

Un'ora di sport protegge la pelle
Lo sport non smette di stupire per i tanti effetti positivi che ha sull'organismo umano. A beneficiare di una certa attività fisica sarebbe anche la nostra pelle. A spiegarlo è la prof.ssa Gabriella Fabbrocini, docente di Dermatologia e Venereologia presso l'Università Federico II di Napoli: “lo sport e la salute sono un binomio inscindibile, soprattutto per gli adolescenti, per i quali, secondo le ultime ricerche, l’aspetto estetico sarebbe al primo posto nella lista dei loro desideri”.
Lo ... (Continua)

13/03/2014 I geni IRX3 e BDNF decisivi nell'aumento di peso

Obesità, spuntano altri geni
Non è la prima volta che una ricerca avanza l'ipotesi di una ragione genetica soggiacente al problema dell'obesità. Uno studio internazionale pubblicato su Nature punta ora sul gene IRX3, la cui mancanza in topi geneticamente modificati ha consentito una perdita di peso del 30 per cento rispetto ai topi normali.
I ricercatori del Centro andaluso di biologia dello sviluppo di Siviglia, guidati dal dott. Josè Luis Gomez-Skarmeta, sono partiti dall'analisi di un altro gene il cui coinvolgimento ... (Continua)

06/03/2014 15:43:31 Nuovo trattamento che riproduce le variazioni dei livelli di cortisolo

L'idrocortisone per l'insufficienza surrenalica
È disponibile un nuovo trattamento per l'insufficienza surrenalica. L'idrocortisone a rilascio modificato riproduce le naturali variazioni nei livelli di cortisolo nel corso della giornata. Ezio Ghigo, endocrinologo e preside della Scuola di Medicina dell'Università di Torino, spiega: “le terapie sostitutive orali a rilascio immediato finora disponibili si assumono due o tre volte al giorno ma non riproducono il profilo fisiologico: non possiamo evitare i picchi nel sangue, subito dopo la ... (Continua)

11/02/2014 Cattive abitudini decisive già in adolescenza

Rischio di diabete per chi salta la colazione
Se durante l'adolescenza saltiamo la colazione o mangiamo velocemente qualcosa di dolce, corriamo il rischio da adulti di vederci diagnosticare il diabete. L'insorgenza della sindrome metabolica e del diabete di tipo 2 risulta infatti più frequente a partire dai 40 anni di età nelle persone che da giovani hanno avuto un cattivo rapporto con il primo pasto della giornata.
A dirlo è uno studio della Umeå University, nel nord della Svezia, pubblicato su Public Health Nutrition. Gli scienziati ... (Continua)

23/01/2014 Il segreto è nella presenza dei flavonoidi

Diabete Ko grazie a cioccolato, tè e mirtilli
Cioccolato, tè e mirtilli sono associati a un rischio inferiore di sviluppo del diabete di tipo 2. Il loro merito è di contenere al loro interno i flavonoidi, sostanze fitonutrienti che esercitano un effetto protettivo e preventivo nei confronti del diabete.
A sostenerlo è una ricerca pubblicata sul Journal of Nutrition da un team della University of East Anglia. Condotto su circa 2mila donne, lo studio si è avvalso di questionari e analisi del sangue, dimostrando come un'assunzione più ... (Continua)

20/01/2014 15:21:03 Studio italiano apre le porte a trattamenti innovativi
Una speranza per la cura del diabete di tipo 2
Arriva dall'Università e dall'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Pisa una nuova speranza per la cura del diabete di tipo 2, quello più diffuso, che colpisce il 90% dei circa tre milioni e mezzo di individui in Italia e dei quattrocento milioni nel mondo che soffrono di questa malattia.
Uno studio condotto dai ricercatori pisani - che sarà pubblicato a febbraio sulla prestigiosa rivista internazionale "Diabetologia", che lo ha anche selezionato tra quelli di maggior rilievo del numero - ... (Continua)
07/01/2014 15:50:00 Effetti positivi su peso, colesterolo e glicemia

Un mese di astinenza dall'alcol fa rinascere
Basta un mese senza mandare giù neanche una goccia di alcol per vedere i primi importanti effetti positivi sulla propria salute. A dirlo è una ricerca condotta dal team di Rajiv Jalan dell'Institute for Liver and Digestive Health della University College London Medical School.
Secondo i risultati dello studio, rinunciare a vino e alcolici vari per un mese è una manna dal cielo per il nostro organismo. Oltre a ridurre il peso, l'astinenza provoca anche una diminuzione della glicemia e del ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale