Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 306

Risultati da 91 a 100 DI 306

16/09/2014 10:28:08 Rischio inferiore di un quarto con un consumo alto di latticini

I formaggi prevengono il diabete
Mangiare formaggio potrebbe non essere una cattiva idea dopotutto. Secondo una ricerca dell’Università di Lund, in Svezia, il consumo di alte dosi di formaggio – si parla nello studio di 8 porzioni al giorno – è associato a una riduzione del 23 per cento del rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.
La ricerca, coordinata dalla diabetologa Ulrika Ericson, è stata presentata nel corso del congresso dell’Easd, l’associazione europea per lo studio del diabete, in corso a Vienna.
Si tratta ... (Continua)

10/09/2014 Sostanza contenuta nell'uva e nel vino rosso

Resveratrolo, un aiuto per la memoria
Dal resveratrolo arriva un aiuto per migliorare le performance della memoria negli adulti. Lo dice un nuovo studio pubblicato sul Journal of Neuroscience.
Lo studio ha valutato un campione di 46 uomini e donne di età compresa tra i 50 e i 75 anni ai quali sono stati somministrati casualmente 200 mg di resveratrolo al giorno o placebo per 26 settimane. I dati emersi dai test della memoria e di neuroimaging hanno dimostrato che i soggetti ai quali sono stati somministrati gli integratori a ... (Continua)

09/09/2014 11:28:00 Il pensiero dell'amato migliora l'umore e aumenta il glucosio

I cali di zucchero si combattono pensando al partner
Com'è dolce l'amore. Non è un banale verso romantico, ma la verità scaturita da una ricerca della University of Western Ontario, in Canada, secondo cui i cali di zucchero possono essere superati semplicemente pensando al proprio partner.
Il pensiero della persona amata, infatti, genera un aumento nei livelli di glucosio e un miglioramento complessivo dell'umore. I ricercatori, che hanno pubblicato la loro analisi su Psychophysiology, hanno coinvolto 183 volontari, esaminandoli prima e dopo ... (Continua)

05/09/2014 16:01:00 Importante anche una giusta supplementazione
Celiachia, eliminare il glutine non basta
Ai soggetti celiaci non basta seguire alla lettera una dieta completamente priva di glutine. Sul lungo termine una dieta così restrittiva può causare problemi di altra natura e addirittura complicazioni legate alla malattia stessa.
A sostenerlo sono alcuni ricercatori dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, che hanno pubblicato sul Journal of Medicinal Food una dissertazione sull'argomento.
La dott.ssa Sara Farnetti e i suoi colleghi analizzano nell'articolo la natura dei ... (Continua)
03/09/2014 16:45:00 Ricerca smentisce le conclusioni precedenti

Rischio diabete per chi beve caffè
Contrordine compagni, il caffè fa venire il diabete! A ribaltare le convinzioni acquisite nel corso degli anni ci pensa una ricerca condotta presso l'Ospedale di San Daniele del Friuli di Udine e presentata nel corso dell'ultimo congresso della Società europea di cardiologia.
Stando ai risultati, chi beve il caffè rischia maggiormente il diabete se è già iperteso e predisposto geneticamente. Sono stati analizzati 639 soggetti ipertesi che facevano parte del progetto Harvest, con un'età che ... (Continua)

27/08/2014 15:39:00 Ricerca mette in dubbio una convinzione comune

La colazione non è poi così importante
La prima colazione? Tutt'altro che fondamentale. A sostenerlo non è qualche manager incallito che si concede al massimo un caffè al volo di mattina, ma un gruppo di autorevoli scienziati dell'Università di Bath.
I medici inglesi vanno controcorrente e sulla rivista American Journal for Clinical Nutrition affermano che a livello metabolico la colazione in realtà non garantirebbe quei benefici di cui parla la maggior parte della comunità medica internazionale.
Per 6 settimane i medici hanno ... (Continua)

26/08/2014 Nuova tecnica basata sull'utilizzo della PET
Diagnosi precoce per la Sla
Uno studio italiano propone una nuova tecnica per diagnosticare con largo anticipo l'insorgenza della Sla. La temibile patologia a carattere autoimmune di cui si parla tanto in questi giorni per la campagna Ice Bucket Challenge (le secchiate di acqua gelida che vip e gente comune si scagliano addosso per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla malattia e raccogliere donazioni) potrebbe essere diagnosticata mediante un semplice esame di tomografia ad emissione di positroni (PET) con un ... (Continua)
25/08/2014 11:18:09  Indicazioni per prevenire e curare l'infarto miocardico
Diabete e infarto: ecco come intervenire
Farmaci di ultima generazione e tempismo: sono queste le armi che cardiologi e diabetologi mettono in campo per contrastare le complicazioni cardiache nei pazienti diabetici. Un binomio frequente e pericoloso: circa il 60% dei pazienti affetti da diabete mellito sviluppa patologie cardiovascolari e il 30% dei pazienti che presentano una sindrome coronarica acuta è affetto anche da diabete.
Il diabete infatti causa una disfunzione piastrinica che aumenta il rischio trombotico, cioè il rischio ... (Continua)
20/08/2014 14:39:02 Il composto Tilacoide riduce il desiderio di cibo

Negli spinaci il segreto per dimagrire
Un composto contenuto all'interno degli spinaci mostra la capacità di ridurre l'appetito. Si chiama Tilacoide ed è stato scoperto dai ricercatori dell'Università di Lund guidati dalla prof.ssa Charlotte Erlanson-Albertsson.
Il composto rallenta la digestione degli alimenti producendo un senso di sazietà più prolungato nel tempo. L'ipotesi della scienziata è che la sostanza a livello intestinale metta in moto un meccanismo con lo scopo di ridurre il senso di fame.
L'aspetto curioso della ... (Continua)

31/07/2014 11:02:00 Non solo il controllo del diabete

Le tante applicazioni delle lenti a contatto
Qualche settimana fa è uscita la notizia di un accordo fra Google e Novartis per la produzione di lenti a contatto da utilizzare per il monitoraggio dei livelli di glucosio nel sangue.
Non è l'unica applicazione possibile per questa nuova categoria di prodotti tecnologici altamente performanti. Thomas Quinn, capo della sezione lenti a contatto e cornee dell'American Optometric Association, commenta: "ho molti pazienti che sono in cura ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale