Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 28

Risultati da 1 a 10 DI 28

02/12/2015 11:42:00 Un legame stretto fra le due condizioni

Obesità e malattie reumatiche
Negli ultimi anni è emerso un importante legame tra l’eccesso di tessuto adiposo, quindi l’obesità, e le malattie infiammatorie croniche articolari come l’artrite reumatoide e le spondiloartriti sieronegative.
Ad affermarlo è stata la Dottoressa Elisa Gremese, ricercatrice presso la Divisione di Reumatologia - Università Cattolica del Sacro Cuore, durante la 52° edizione del Congresso nazionale della Società Italiana di Reumatologia, in corso in questi giorni a Rimini.
Come ha spiegato ... (Continua)

11/09/2015 10:17:00 Le abitudini alimentari da mantenere anche dopo l'estate

L'alimentazione giusta per le articolazioni
Nel corso dell'estate spesso adottiamo uno stile di vita più salutare, anche grazie alla maggiore attività fisica e alla vita di mare che prevede il più delle volte un pranzo leggero.
Ne parliamo con la dott.ssa Samantha Biale: “Le vacanze vi hanno rigenerati? E magari avete anche perso qualche chilo? Peccato che, secondo gli studi, questo stato di grazia non duri più di 15 giorni, giusto il tempo di ritornare nel pieno del tran tran quotidiano dove, allo stress lavorativo, si aggiungono gli ... (Continua)

08/07/2015 09:42:53 I consigli di Assosalute per affrontare il caldo in città

Gli effetti del caldo su gambe e muscoli
Le ferie estive per la maggior parte degli italiani sono ancora lontane ma, a quanto pare, non si può dire lo stesso del gran caldo che è già arrivato. Le alte temperature se “affrontate” in città possono rivelarsi ancora più pericolose per il nostro organismo che non può fare affidamento su una rigenerante immersione al mare o sull’aria fresca di montagna.
“La prima cosa a cui prestare attenzione sono le nostre gambe, infatti con il caldo la microcircolazione delle zone periferiche fatica e ... (Continua)

19/06/2015 Cosa considerare per evitare spiacevoli sorprese
Le 5 cose da sapere sul ringiovanimento dello sguardo
Non solo estetica. Lo sguardo è una delle zone più delicate del volto: è quella in cui si evidenziano prima i segni di invecchiamento, ma è anche una delle più problematiche, in quanto l’intervento sbagliato può causare danni funzionali.
«Borse, palpebre gonfie o cadenti, occhiaie, zampe di gallina richiedono la giusta competenza per essere trattate, altrimenti sono guai seri - afferma Renata Migliardi, chirurgo oculoplastico di Torino -. Prima di decidere di intervenire, ci sono cose che ... (Continua)
17/02/2015 14:22:00 Il connubio di tossina e filler consente di ottenere risultati migliori

Un mix di botulino e acido ialuronico per il volto
L’azione combinata di tossina botulinica e filler contrasta i segni dell’invecchiamento sul volto in modo migliore e più a lungo di quanto farebbero le due sostanze singolarmente. «I risultati degli ultimi studi clinici condotti e pubblicati sulle riviste scientifiche sono concordi nell’affermare che l’utilizzo combinato delle due sostanze sia la strada da seguire per l’antiaging» afferma Giuseppe Sito, vicepresidente dell’Associazione italiana Terapia Estetica Botulino (Aiteb).
Il mix ... (Continua)

03/09/2014 14:25:16 Un decalogo sui luoghi comuni più diffusi

I 10 miti da sfatare della chirurgia plastica
La chirurgia plastica è senza dubbio un argomento che fa discutere, anche se spesso se ne parla in modo improprio: per questo l’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe) ha stilato una lista delle convinzioni errate più diffuse sul tema.
«La chirurgia plastica è spesso collegata agli eccessi, come quelli della donna-gatto o di vip che si sono fatti prendere un po’ troppo la mano – afferma il segretario di Aicpe, Pierfrancesco Cirillo -. In realtà la stragrande maggioranza ... (Continua)

27/03/2014 14:13:00 Fondamentale sarebbe uno screening mutuabile

Sclerodermia, l’importanza di una diagnosi precoce
Le mani prima di tutto. È da lì che scatta, di solito, il campanello d’allarme. Da alcuni piccoli e grandi segnali che potrebbero lasciar presagire l’insorgere di una malattia rara di fronte alla quale molti medici di base sono ancora incapaci di reagire.
Eppure la diagnosi precoce resta la via prediletta contro la sclerosi sistemica progressiva, più comunemente nota come sclerodermia. Una patologia cronica, tra le più invalidanti e spesso anche mortale, quando non adeguatamente ... (Continua)

04/12/2013 13:16:27 L’amore borderline

Ti amo e ti odio
La relazione con una persona con tratti borderline di personalità inizia in modo travolgente, come un meraviglioso sogno d’amore, presto però il sogno diventa un incubo. 
Stare con un borderline (anche se esistono vari livelli di gravità del disturbo) significa vivere una relazione d’amore-odio, ossessiva, complicata ed instabile da cui, tuttavia diventa molto difficile uscire. 
A prescindere dalla sua durata, la relazione con un borderline rischia di avere un impatto destabilizzante ... (Continua)

13/06/2013 Opzione farmacologica alternativa alla neurochirurgia
Una terapia per i cavernomi cerebrali
Possibile l'adozione di una nuova cura per i cavernomi cerebrali. Si tratta di una malformazione dei vasi cerebrali, familiare o sporadica, caratterizzata dalla formazione di agglomerati di vasi sanguigni abnormemente dilatati e fragili, chiamati “caverne”, che possono manifestarsi con emorragie intracerebrali, deficit neurologici, crisi epilettiche e mal di testa ricorrenti.
Dalla forma simile a un lampone, i cavernomi cerebrali sono costituiti da un fitto agglomerato di bolle gonfie di ... (Continua)
09/05/2012 21:58:55 Prednisone a rilascio modificato riduce la gravità della malattia

Lodotra® per i pazienti con artrite reumatoide (AR)
I dati dello studio CAPRA-2 [Circadian Administration of prednisone in Rheumatoid Arthritis], pubblicato di recente sugli Annals of the Rheumatic Diseases, hanno dimostrato che Lodotra® (prednisone a rilascio modificato) in combinazione con un disease modifying anti-rheumatic drug (DMARD), ha migliorato rapidamente i sintomi dell’artrite reumatoide (AR), tra cui la rigidità mattutina ed il dolore, ed è stato clinicamente efficace nel ridurre la gravità della malattia rispetto al ... (Continua)

  1|2|3

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale