Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 806

Risultati da 241 a 250 DI 806

19/02/2014 Maggiori probabilità di livelli elevati di insulina nel sangue

Chi nasce prematuro rischia il diabete
Nascere prima del tempo pone il bambino a rischio diabete. Lo rivela uno studio americano della Johns Hopkins University pubblicato sul Journal of American Medical Association.
La ricerca, coordinata dal dott. Guoying Wang, ha coinvolto 1358 bambini nati fra il 1998 e il 2010 e seguiti in un lasso di tempo che andava dal 2005 al 2012. Misurando i livelli di insulina alla nascita e nel corso della prima infanzia, i ricercatori si sono resi conto che erano inversamente proporzionali all'età ... (Continua)

18/02/2014 10:30:12 Per le donne con insufficienza renale preferibile questo approccio

Meglio la dialisi intensiva in gravidanza
In caso di insufficienza renale, le donne in stato interessante dovrebbero sottoporsi a sedute di dialisi intensiva, più frequenti e lunghe rispetto al solito. Questo avrebbe un impatto positivo sulla salute della madre e del neonato e garantirebbe un minor tasso di complicazioni.
A dimostrarlo è uno studio pubblicato sul Journal of the American Society of Nephrology (JASN) da un team del Sunnybrook Health Sciences Centre guidato da Michelle Hladunewich
Lo studio evidenzia che la scelta ... (Continua)

17/02/2014 12:26:00 Nei tre mesi successivi il rischio è maggiore

Trombosi e gravidanza, nesso pericoloso
Il rischio di trombosi nelle donne che hanno partorito è molto alto nelle 12 settimane che seguono il parto. Lo studio è stato presentato nel corso dell'International Stroke Conference che si è tenuta di recente a San Diego.
La ricerca, condotta dagli scienziati del Weill Cornell Medical College di New York, ha analizzato i dati riguardanti quasi 1 milione e 700mila donne ricoverate in travaglio a termine in un ospedale della California fra il 2005 e il 2010.
Del campione, 1015 donne ... (Continua)

17/02/2014 11:20:27 Si presenta nel 60% circa delle donne in attesa

La rinite gravidica
Spesso, soprattutto in questa stagione, può essere confusa con i segnali tipici del raffreddore: naso chiuso, secrezione abbondante di muco, starnuti a raffica, prurito al naso, voce nasale, ma se questi sintomi appaiono in gravidanza, è più probabile che si tratti di rinite gravidica, una condizione che si riscontra nel 60% delle donne in dolce attesa.
I sintomi, generalmente non gravissimi, sono però piuttosto fastidiosi e possono disturbare gli ultimi mesi della gravidanza. Il problema ... (Continua)

14/02/2014 11:08:20 Prima causa di morte per malattia fra 0 e 24 anni

I tumori negli adolescenti
I tumori sono la prima causa di morte per malattia tra gli adolescenti e i giovani adulti. Negli ultimi anni sono aumentati in Italia in modo significativo i casi di tumore nella suddetta fascia di età e purtroppo i risultati delle cure, per la maggior parte delle neoplasie, sono inferiori a quelli registrati tra i bambini.
Tra le cause principali il possibile ritardo diagnostico (l’intervallo medio tra l’insorgenza dei sintomi e la diagnosi è di circa 3 volte superiore a quello dei ... (Continua)

14/02/2014 09:40:19 Nate quattro gemelle alla 34esima settimana
Un parto da record
Al Papa Giovanni XXIII di Bergamo sono nate quattro gemelline: Giulia, Elisa, Giorgia e Giada hanno visto la luce fra le 9,32 e le 9,34, con un peso che varia fra un chilo e 670 grammi e i due chili.
Si tratta di un parto eccezionale, vista l’incidenza di gravidanze quadrigemine naturali, una su 730mila parti. Le piccole stanno bene e sono state fatte nascere con parto cesareo alla 34° settimana di gravidanza, altra circostanza non comune considerando che questo tipo di gravidanze non ... (Continua)
11/02/2014 10:42:13 I primogeniti più soggetti a problemi di peso

Chi nasce per primo rischia l'obesità
A causa di alcuni meccanismi non proprio oliati nelle prime gravidanze, i bambini primogeniti di una donna rischiano più di eventuali fratellini l'obesità da adulti. A dirlo è uno studio pubblicato su Scientific Reports da un team di ricerca dell'Università di Auckland, in Nuova Zelanda.
Lo studio ha analizzato un piccolo campione costituito da 26 primogeniti e 24 secondogeniti maschi con età compresa fra 40 e 50 anni, sottoponendoli a dei test mirati per la valutazione del loro stato di ... (Continua)

10/02/2014 12:54:00 Il bumetanide riduce i livelli di cloro nei neuroni

Autismo, un diuretico potrebbe aiutare
Un gruppo di ricercatori francesi ha scoperto che un farmaco diuretico può esercitare un effetto positivo sui bambini affetti da autismo. Per la prima volta, gli scienziati hanno verificato l'attività dei neuroni in fase embrionale e immediatamente dopo la nascita al fine di osservare le modificazioni del tasso di cloro, per la precisione degli ioni cloruro.
Mentre durante la gravidanza, sui topi sani, i livelli scendono, rimangono invece alti in maniera anomala nei ratti affetti da due ... (Continua)

08/02/2014 11:47:01 Debolezza tiroidea associata a probabilità 4 volte maggiori di autismo
Rischio di autismo con problemi alla tiroide in gravidanza
Le donne che accusano problemi alla tiroide durante la gravidanza corrono un rischio 4 volte maggiore rispetto alle altre di dare alla luce un bambino affetto da disturbi dello spettro autistico.
Il nesso è evidente in particolare con i livelli di T4, il principale ormone prodotto dalle cellule tiroidee della ghiandola tiroide. La L-tiroxina, insieme agli altri ormoni tiroidei come il T3, è preposta al corretto funzionamento del metabolismo.
Ad affermare il nesso fra malfunzionamento ... (Continua)
08/02/2014 Non ci sono però effetti negativi sulla salute del bambino

L’epidurale allunga il travaglio
Per molte donne è una benedizione, per altre uno strumento da evitare perché modifica l’esperienza naturale del parto. Parliamo dell’anestesia epidurale, che ormai da diversi anni fa parte del processo di ospedalizzazione delle donne in travaglio.
È opinione diffusa il fatto che l’epidurale allunghi la durata del travaglio. Ora una ricerca dell’Università della California di San Francisco ha determinato in due ore la misura di questo allungamento, grazie a uno studio coordinato dalla ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale