Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 806

Risultati da 311 a 320 DI 806

08/07/2013 17:02:17 Il Dna del piccolo è stato analizzato in sede di diagnosi preimpianto

Nasce il primo bambino senza segreti genetici
Tutto il Dna passato al setaccio durante la diagnosi preimpianto per aumentare le possibilità della fecondazione assistita e ridurre al minimo il rischio di aborto spontaneo. È ciò che è avvenuto presso i laboratori dell'Università di Oxford, dove il team guidato dal dott. Dagan Wells ha sperimentato con successo per la prima volta una tecnica di diagnosi preimpianto dai contorni rivoluzionari.
L'intero patrimonio genetico del feto è stato analizzato per scoprire l'eventuale presenza di ... (Continua)

08/07/2013 13:12:57 Per giovani e donne mature la scelta non comporta rischi

Complicanze rare con la spirale
L'uso della spirale non comporta nella maggior parte dei casi alcuna complicazione, sia nelle donne giovani che in quelle più mature. A dirlo è uno studio dell'Università del Texas pubblicato su Obstetrics and Gynecology.
Il dispositivo intrauterino anticoncezionale (Iud) è stato oggetto di un'analisi compiuta da un team guidato dalla ginecologa Abbey Berenson, prima autrice dell'articolo: “due tipi di Iud sono disponibili negli Stati Uniti: quello che rilascia levonorgestrel e la spirale di ... (Continua)

28/06/2013 09:46:40 Sovra-espressione di un gene aumenta il rischio di gestosi

Il ruolo di un gene nella pre-eclampsia
Sulla pre-eclampsia si staglia l'ombra di un gene sovraespresso. Una ricerca dell'Università della California a firma di Susan Fisher sottolinea infatti la possibilità concreta che la condizione, che colpisce dal 4 all'8 per cento delle donne incinte, sia connessa con una sovra-espressione del gene SEMA3B.
La gestosi si caratterizza per la comparsa di pressione alta, eccesso di proteine nelle urine materne e crescita ridotta del feto. Se non viene tenuta sotto controllo può sfociare in ... (Continua)

25/06/2013 Effetti anche sulla fertilità maschile e femminile

La clamidia aumenta il rischio di cancro
Uno studio del Max Planck Institute di Berlino ha evidenziato l'estrema pericolosità delle infezioni da Chlamydia trachomatis, un batterio in grado di provocare mutazioni genetiche e favorire così la comparsa del cancro.
Il microrganismo è la principale causa della patologia batterica sessualmente trasmissibile che colpisce circa 90 milioni di persone ogni anno. Nel 70 per cento dei casi, le donne colpite dal batterio non mostrano alcun sintomo, ma l'infezione è spesso cronica e difficile ... (Continua)

07/06/2013 I vantaggi per le donne legati al liquido seminale maschile

Sperma fonte di benessere
Qualcuno la userà come pretesto per pratiche erotiche disinibite, ma la ricerca della Columbia University sugli elementi nutritivi dello sperma maschile ha una base assolutamente scientifica. Secondo gli studiosi americani, lo sperma dell'uomo garantirebbe un apporto notevole in termini nutritivi grazie alla presenza di proteine, fruttosio e vitamina C: “le femmine di alcune specie consumano abitualmente sperma del proprio maschio come se fosse cibo, utilizzando i nutrienti del liquido seminale ... (Continua)

31/05/2013 17:03:35 Il d-dimero nel sangue, un vecchio test ritorna in auge

Un nuovo parametro per la diagnosi delle malattie cardiache
È un’analisi non troppo conosciuta quella del d-dimero nel sangue. Normalmente viene usata soprattutto per aiutare in urgenza la diagnosi in pazienti sospetti di essere stati colpiti da tromboembolia venosa, come la trombosi venosa profonda o l’embolia polmonare. Ma alcune recenti ricerche fanno pensare che il livello di d-dimero possa anche essere usato per valutare il rischio di future malattie, soprattutto cardiovascolari, in persone ancora sane.
In questa direzione si sono mossi i ... (Continua)

31/05/2013 14:32:46 Salute del neonato legata al buon funzionamento dell'organo

Bambini più sani quando la tiroide della mamma funziona
Salute della tiroide e gravidanza, un binomio che deve essere ben valutato prima di concepire una nuova vita perché dalle capacità funzionali della tiroide materna dipende la salute del neonato.
“Nella popolazione generale, spiega il prof. Chiovato - Responsabile UO di Medicina Interna e Endocrinologia dell’Istituto di Pavia della Fondazione -, l’ipotiroidismo è la più comune tra tutte le disfunzioni endocrine e colpisce più frequentemente le donne rispetto agli uomini. Nella maggior parte ... (Continua)

31/05/2013 La vicinanza delle persone care riduce i rischi del disturbo

La violenza domestica associata a depressione post partum
La depressione post partum che colpisce molte donne è spesso associata a violenza domestica. A rivelarlo è uno studio condotto dal King's College di Londra e pubblicato su Plos Medicine. La ricerca, coordinata da Luoise Howard, mostra che le donne che accusano i principali sintomi della depressione post-parto hanno anche più probabilità di essere state vittime in passato di violenza domestica.
L'esito della ricerca aggiunge un aspetto da tenere in considerazione per quei medici che hanno a ... (Continua)

28/05/2013 Determinante il numero di partner sessuali

Malattie sessuali, a rischio soprattutto le donne
Le malattie sessualmente trasmesse rappresentano un rischio concreto per milioni di persone, in particolare per le donne che, per ragioni di ordine fisiologico, rischiano più degli uomini di contrarre ad esempio il virus dell'Hiv.
Condilomi, Clamidia, Trichomonas e altre malattie a trasmissione sessuale colpiscono quattro milioni di italiane. Si tratta soprattutto di trentenni, single e con una vita sessuale intensa, in cui si avvicendano almeno un paio di partner nel giro di sei mesi. ... (Continua)

27/05/2013 Nesso fra la cefalea e la posizione del feto

Le donne con il mal di testa rischiano il parto podalico
Uno studio che indagava l’andamento del mal di testa delle donne prima, durante e dopo la gravidanza ha scoperto che le donne che sviluppano cefalea durante la gravidanza hanno un rischio significativamente aumentato di parto podalico.
Gli autori non sanno per ora spiegarsi questo riscontro dato che la presentazione podalica si osserva per lo più nelle gravidanze consecutive o multiple, nei parti pretermine o quando ad esempio c’è poco liquido amniotico.
In questo caso possono esercitare ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale