Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 806

Risultati da 361 a 370 DI 806

19/12/2012 La tecnica compie 20 anni e oggi è la più eseguita al mondo
Procreazione assistita, i vantaggi dell'ICSI
Compie 20 anni l'inseminazione intra citoplasmatica dello spermatozoo. Più conosciuta come Icsi, ha rivoluzionato l'approccio all'infertilità, in particolare, quella maschile e alla procreazione medico assistita. “Oggi è la tecnica più utilizzata, non solamente in casi di gravi problemi di infertilità maschile, ma anche nei casi di insuccesso di una Fivet”, spiega Thierry Suter, specialista in Medicina della riproduzione e tra i fondatori del centro per la fertilità ProCrea di Lugano.
Dopo ... (Continua)
18/12/2012 Il problema dell'alimentazione nei nati prematuri
La nutrizione parenterale in terapia intensiva neonatale
Sono circa 15 milioni i bambini nel mondo che ogni anno nascono prematuri. In Europa, uno ogni dieci. Solo in Italia si parla di 45.000 bambini che nascono prima della 37esima settimana di gestazione, ossia quasi il 7% rispetto di tutte le nascite. Di tutti i nati prematuri nel nostro paese ogni anno, circa 5.000 hanno alla nascita un peso inferiore a 1,5 kg e 1.000 inferiore addirittura al chilo. La nascita pretermine costituisce la principale causa diretta di mortalità neonatale. Nel 75% dei ... (Continua)
13/12/2012 Effetti sul cervello prima che sulla pancia

Il junk food ci mette di malumore e ci rende stupidi
Il cosiddetto cibo spazzatura può soddisfare qualche voglia improvvisa, ma di certo non ci rende felici oltre che poco intelligenti e grassi. Secondo una ricerca dell'Università di Montreal pubblicata sull'International Journal of Obesity, il junk food può produrre modificazioni di tipo cerebrale che possono a loro volta causare depressione.
Uno dei ricercatori che hanno partecipato alla ricerca, Stephanie Fulton, spiega: “lavorando sui topi abbiamo scoperto che la neurochimica degli animali ... (Continua)

11/12/2012 09:21:16 Come mantenersi in forma nei nove mesi e anche dopo

Future mamme in palestra
La gravidanza non è certo una malattia, se non si hanno complicazioni l’esercizio fisico non va abolito, solo modificato. A trarne beneficio non sarà solo la mamma, ma anche il nascituro.
Sono ormai superati i luoghi comuni che in passato ci portavano a “mangiare per due” durante la dolce attesa, o che ci impedivano di muoverci; i recenti studi hanno dimostrato che una moderata attività fisica non agonistica non fa che aiutare il decorso della gestante sia sotto il profilo fisico, che ... (Continua)

06/12/2012 Meno rischi di infezioni e di allergie

Cani e gatti, un bene per la salute dei bambini
Un cane o un gatto in casa non si limitano a far compagnia a tutta la famiglia, ma preservano addirittura la salute dei bambini. Una ricerca finlandese del Kuopio University Hospital sostiene che i neonati che vivono in una casa abitata anche da un cane o da un gatto mostrano un terzo di probabilità in meno degli altri di ammalarsi a causa di influenze e infezioni all'orecchio.
Lo studio, pubblicato sulla rivista specializzata Pediatrics, ha coinvolto un campione di 397 bambini nati fra il ... (Continua)

04/12/2012 L’attività sessuale programmata inibisce 1 uomo su 2

Il “sesso a comando” causa di disfunzione erettile
Orologi e calendari non vanno d'accordo con il sesso. L’attività sessuale programmata – vale a dire stabilire il giorno e la fascia oraria in cui la coppia dovrà avere il rapporto per aumentare le possibilità di fecondazione – poco si concilia con l’eros maschile, e l'eccitazione langue.
A rivelarlo è uno studio appena condotto da un’équipe internazionale di andrologi in Sud Corea che ha analizzato per 3 anni gli effetti del cosiddetto “sesso a comando” – ossia la programmazione del rapporto ... (Continua)

29/11/2012 Alterazioni genetiche predispongono a sindrome respiratoria

Un gene causa problemi respiratori ai neonati
L'alterazione di un singolo gene predispone i bambini nati prematuri a sviluppare la sindrome respiratoria neonatale. A scoprirlo è una ricerca della Scuola di medicina dell'Università di Washington pubblicata sulla rivista specializzata Pediatrics.
Il gene in questione si chiama ABCA3, associabile a un significativo numero di casi della patologia che rappresenta il problema più diffuso per le vie respiratorie dei bambini e la causa di morte più frequente nei neonati con meno di un ... (Continua)

28/11/2012 L'esposizione all'inquinamento atmosferico aumenta il rischio di autismo

Autismo, l'inquinamento è un fattore di rischio
C'è un legame preciso fra inquinamento dell'aria, esposizione ad esso nel corso della gravidanza o del primo anno di vita del bambino e aumento del rischio di autismo. Ad affermarlo è una ricerca coordinata dalla dott.ssa Heather Volk della University of Southern California e pubblicata su Archives of General Psychiatry.
Lo studio ha analizzato il nesso esistente fra l'inquinamento prodotto dalle automobili – soprattutto microparticelle di biossido di azoto – e l'autismo, basandosi sullo ... (Continua)

22/11/2012 I bambini rischiano più degli altri lo sviluppo della patologia
Asma più probabile con infezioni e antibiotici in gravidanza
Se si assumono antibiotici in gravidanza il rischio per il bambino di insorgenza dell'asma diventa più alto. A dirlo è uno studio dell'Università di Copenhagen pubblicato sul Journal of Pediatrics, secondo cui la flora batterica dei neonati viene messa a dura prova dal trattamento antibiotico volto a eradicare i batteri responsabili dell'infezione.
Per giungere a queste conclusioni, i ricercatori hanno analizzato i dati di 30 mila bambini nati fra il 1997 e il 2003, effettuando un follow up ... (Continua)
12/11/2012 16:51:23 I gesti affettuosi riducono lo stress dovuto alla gestazione

Una carezza in più per i nostri figli
Meglio non lesinare carezze ai propri figli, a costo di apparire iper-protettivi. Secondo una ricerca pubblicata su PLoS One, infatti, le madri che accarezzano i neonati nelle prime settimane di vita possono cambiare gli effetti che lo stress durante la gestazione ha sullo sviluppo nei primi mesi di vita.
L'aumento della depressione materna è stato collegato alla diminuzione dell'adattabilità fisiologica e all'aumento dell'emozionalità negativa quando le madri non accarezzano abbastanza i ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale