Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 597

Risultati da 181 a 190 DI 597

04/11/2013 Sperimentato sulle scimmie affette da una forma simile del virus

Un nuovo vaccino che promette di sconfiggere l'Hiv
Il virus gemello dell'Hiv – Siv -, quello che colpisce le scimmie, potrebbe essere la chiave per giungere finalmente a un vaccino preventivo. È l'ipotesi che emerge da uno studio pubblicato su Nature che suggerisce l'utilizzo di una serie di combinazioni vaccinali per offrire una protezione parziale contro l'infezione da Siv.
La ricerca è stata pubblicata dal prof. Dan Barouch della Harvard Medical School di Boston e segue di qualche settimana quella resa nota da un gruppo di (Continua)

27/10/2013 Nuova tecnica ottiene risultati migliori con guarigioni più rapide

Rinoplastica ibrida, la terza via per rifarsi il naso
Per tutti coloro che si operano al naso c'è una grande novità, la rinoplastica ibrida. Sono circa 30 mila gli italiani che ogni anno si sottopongono a intervento chirurgico per dare nuova forma al proprio naso. La maggior parte lo fa – o dice di farlo – per migliorare una respirazione compromessa da malformazioni, traumi, patologie infiammatorie o da cattive abitudini come la dipendenza da cocaina. Solo nel 3 per cento dei casi l'operazione è effettuata esclusivamente per ragioni di ordine ... (Continua)

22/10/2013 14:41:01 Una è contenuta nel latte materno

Due proteine rendono immuni all'Hiv
Essere immuni nei confronti dell'Hiv è possibile. Lo dimostrano due differenti ricerche sull'argomento, la prima delle quali è stata pubblicata sulla rivista Pnas da un team della Duke University guidato dalla dott.ssa Sallie Permar.
I ricercatori hanno scoperto che nel latte materno è presente una proteina in grado di inibire la trasmissione del virus. La proteina in questione si chiama Tenascina-C e spiega la ragione per cui molti bambini di donne sieropositive nascono senza essere ... (Continua)

22/10/2013 L'insorgenza precoce del tipo 2 associata a maggiori rischi

Nei giovani il diabete di tipo 2 è più pericoloso del tipo 1
Quando insorge in età giovanile, il diabete di tipo 2 è più rischioso del tipo 1, associandosi a un maggior tasso di mortalità e complicanze. A dirlo è uno studio condotto da Stephen Twigg del Diabetes Centre, Royal Prince Alfred Hospital di Sidney.
La ricerca, pubblicata su Diabetes Care, ha preso in esame il nuovo fenomeno della crescita di questo tipo di diabete nella popolazione giovanile. La maggior pericolosità sembra essere legata soprattutto a una più alta esposizione nel corso della ... (Continua)

10/10/2013 15:23:16 Non si riducono tasso di infezione e carica virale

Hiv, il vaccino Dna/rAd5 non funziona
Una ricerca appena pubblicata sul New England Journal of Medicine rivela l'inefficacia del vaccino Dna/rAd5 sviluppato per combattere l'Hiv. Il vaccino, infatti, non riesce a ridurre il tasso di infezione da Hiv-1 né la carica virale nella popolazione posta sotto esame.
Lo studio è stato realizzato da un gruppo dell'Hiv Vaccine Trials Network (Hvtn) guidato da Scott Hammer, ricercatore presso il Dipartimento di Medicina della Columbia University: “il tasso di infezioni, anche se in ... (Continua)

17/09/2013 Uno dei sintomi accessori non viene intaccato dal trattamento

Terapia anti-Hiv inefficace per i disturbi neurocognitivi
Anche se ha rappresentato un grande passo in avanti nella lotta all'infezione, la terapia antiretrovirale (cART) in caso di Hiv non sembra produrre risultati ottimali per quanto riguarda i disturbi cognitivi connessi con la patologia.
A dirlo è una ricerca della Johns Hopkins University School of Medicine pubblicata su Neurology da un team diretto dallo psichiatra Norman Haughey, che spiega: “l'uso della terapia antiretrovirale combinata ha diminuito la mortalità per Aids e l'incidenza di ... (Continua)

14/09/2013 Ok medicina, la piazza virtuale della medicina

La salute è sempre più social
L’impatto dei social network non poteva risparmiare il mondo della salute. Sempre più spesso pazienti e medici interagiscono via web, si scambiano domande, informazioni, pareri, esperienze.
Un articolo pubblicato su Technology Review, la rivista ufficiale del Mit di Boston, rivela come i social network legati alle tematiche della salute siano sempre più frequentati, tanto da divenire uno strumento potenzialmente molto utile anche per i ricercatori stessi.
Nell’articolo si fa l’esempio di ... (Continua)

13/09/2013 Funziona sulle scimmie un vaccino americano

Il vaccino che eradica l’Hiv
Chissà che non sia finalmente la volta buona. Un gruppo di ricerca della Oregon Health and Science University ha annunciato di esser riuscito ad eradicare il virus Siv (l’equivalente per le scimmie dell’Hiv umano) da 16 macachi rhesus infetti.
Lo studio, pubblicato su Nature, si è concentrato su una forma estremamente aggressiva del virus denominata SIVmac239, più letale dell’Hiv di 100 volte. “Abbiamo usato criteri molto rigidi per fare questa sperimentazione. Alla fine nel corpo delle ... (Continua)

09/09/2013 12:08:24 Disfunzione dell'orecchio interno può provocare modificazioni neurologiche

Iperattività causata da problemi all'orecchio
Problemi all'orecchio interno potrebbero provocare iperattività nei soggetti colpiti. A dirlo è uno studio dell'Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University, secondo cui alcune anomalie comportamentali sarebbero dovute proprio a una disfunzione dell'orecchio interno.
I ricercatori hanno condotto uno studio su modello murino, scoprendo il coinvolgimento di due proteine del cervello e mettendo in luce, perciò, nuovi possibili bersagli farmacologici.
Lo studio, pubblicato su ... (Continua)

17/07/2013 Ricercatori vicini ad ottenere la remissione definitiva della malattia

Verso una cura dell’Aids
Una cura per l’Aids in grado di indurre una remissione totale della malattia sembra essere più vicina. Senza dover costringere i pazienti – 33 milioni in tutto il mondo - ad assumere a vita, come avviene ora, quel cocktail di farmaci che costituisce la terapia antiretrovirale. È questo il sogno di molti, che però adesso, grazie ad una ricerca pubblicata su Retrovirology, sembra aver compiuto un importante passo avanti nella direzione giusta.
Un team italo-americano di ricercatori, coordinati ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale