Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 597

Risultati da 271 a 280 DI 597

02/03/2012 I rischi di un'eventualità legata a fattori genetici

Salute del bimbo pregiudicata dal parto prematuro
Chi nasce in anticipo rispetto al termine previsto della gravidanza mostra una maggiore probabilità di avere una salute più cagionevole rispetto alla media. Lo dice una ricerca pubblicata sul British Medical Journal da alcuni ricercatori dell'Università di Leicester che ha coinvolto un totale di 18 mila bambini inglesi nati fra il settembre del 2000 e l'agosto del 2001.
Le informazioni riguardanti lo stato di salute dei bambini si riferivano a tre periodi differenti, 9 mesi, 3 anni e 5 ... (Continua)

01/03/2012 Studio sottolinea l'efficacia della vitamina per diminuire i crampi

La vitamina D3 riduce i dolori mestruali
Potrebbe essere la vitamina D3 la nuova risorsa per combattere i dolori mestruali. Lo dice uno studio dell'Università di Messina, pubblicato sulla rivista Archives of Internal Medicine, i cui ricercatori si dicono convinti che nel prossimo futuro l'integratore si trasformerà in una più che valida alternativa agli antidolorifici e alle pillole anticoncezionali.
"Abbiamo osservato una significativa riduzione del dolore nel gruppo che ha assunto la vitamina D3 (una dose di 300mila UI)rispetto ... (Continua)

27/02/2012 Lo stress che segue la nascita colpisce anche i padri

Depressione post-partum, anche gli uomini piangono
Esiste una grande parte della letteratura scientifica che attesta le molteplici conseguenze negative della depressione materna e dei suoi sintomi depressivi sulla salute e lo sviluppo dei bambini. Al contrario, vi è una profonda scarsità d’informazioni sui sintomi depressivi nei padri, lo affermerebbe uno studio di follow up pubblicato sul Journal Maternal and Child Health. Michael Weitzman, MD, professore di Pediatria e Medicina Ambientale e i suoi co-autori hanno identificato, per la prima ... (Continua)

24/02/2012 Fonti di calore dell'età moderna causano l'eritema ab igne

Occhio alla sindrome da pelle tostata
C'è una nuova sindrome scatenata dal cambiamento delle abitudini, legate ad esempio all'avvento della nuova tecnologia. Si chiama sindrome della pelle tostata e sopravviene a seguito di un'esposizione prolungata di certe zone del corpo a fonti di calore particolari, come il pc portatile o le stufe da ufficio.
Due studi, entrambi pubblicati su Archives of Dermatology, descrivono casi riferibili a questo fenomeno, che procura antiestetici rash cutanei. Jennifer Stein, docente di Dermatologia ... (Continua)

23/02/2012 Bisturi e iniezioni possono produrre al massimo un ringiovanimento di 9 anni

La chirurgia plastica ringiovanisce fino a un certo punto
Le possibilità della chirurgia plastica non sono affatto infinite. Lo dice una ricerca canadese dell'Università di Toronto che ha effettuato uno studio con oggetto l'aspetto di 60 pazienti che si sono sottoposti a vari interventi di chirurgia estetica per ringiovanire.
La sperimentazione, i cui esiti sono stati pubblicati su Archives of Facial Plastic Surgery, si è basata sul coinvolgimento di 40 studenti universitari, a cui è stato chiesto di giudicare l'aspetto precedente e successivo ... (Continua)

22/02/2012 L'espressione di una molecola può migliorare la diagnosi precoce di melanoma

Nuovo test per scovare i nei maligni
Se un neo ci preoccupa fra poco potremmo affidarci a un nuovo test per scoprirne la natura. Lo annunciano alcuni ricercatori del Weill Cornell Medical College di New York sulla rivista Archives of Dermatology, secondo cui una nuova analisi basata sull'espressione di una particolare molecola potrebbe soppiantare i vari test utilizzati per scoprire se un neo è maligno oppure no, come ad esempio la biopsia.
Il nuovo test si basa sulla valutazione dell'espressione dell'adenilil-ciclasi ... (Continua)

22/02/2012 Il virus altera per sempre anche le cellule non infettate

L'impronta molecolare dell'Hiv
Il virus dell'Hiv marchia a fuoco le cellule con cui viene a contatto, indipendentemente dal fatto che queste ultime ne escano infettate o meno. È il risultato di una ricerca italiana sugli effetti del virus nei confronti dei micro-Rna, la cui qualità e il cui comportamento vengono modificati irrimediabilmente.
La ricerca è stata coordinata da Claudio Casoli del Centro di Ricerca Medica e Diagnostica Molecolare “Gemiblab” di Parma e da Andrea Cossarizza dell'Università degli Studi di ... (Continua)

09/02/2012 13:53:02 Descritte le possibili cause

Le forme di TBC multiresistenti in Europa
La cattiva gestione dei casi di tubercolosi in Europa potrebbe essere tra le cause dell’aumento dei casi di Tbc multi resistente (MDR-TB) ed estensivamente resistente (XDR-TB) nei Paesi Europei. Quattro i comportamenti errati: mancata prescrizione dei quattro farmaci attivi contro la Tbc; errori nelle dosi somministrate; gestione non adeguata di oltre il 34% dei pazienti affetti anche da HIV; dimissioni senza un report finale sul quadro clinico per il 32% dei pazienti. È quanto emerge da uno ... (Continua)

07/02/2012 11:19:04 Scoperto il meccanismo con cui vengono individuati gli agenti patogeni
Ecco la via percorsa dalle cellule immunitarie
Ora è più chiaro il modo in cui le cellule del sistema immunitario riescono a individuare i frammenti di agenti patogeni che tentano di aggredire le cellule ospiti. Una ricerca della University of British Columbia ha infatti scovato il percorso molecolare che i recettori presenti nelle cellule immunitarie utilizzano per reagire all’aggressione esterna.
I ricercatori hanno studiato nello specifico il comportamento svolto dalla molecola CD74, che potrebbe rivelarsi fondamentale per mettere in ... (Continua)
30/01/2012 Il virus è molto più diffuso nel sesso maschile

Il virus HPV nell'uomo
L'Hpv non è un fattore di rischio esclusivamente femminile, anzi. Il papillomavirus umano, noto per essere alla base dell'insorgenza del tumore dell'utero, sarebbe in realtà molto più comune fra gli uomini, rappresentando un fattore di rischio importante per i tumori della testa e del collo.
A dirlo è una ricerca appena pubblicata sul Journal of American Medical Association (JAMA) su un campione di 5500 persone fra i 14 e i 69 anni. Lo studio dell'Ohio State University Comprehensive Cancer ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale