Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 846

Risultati da 121 a 130 DI 846

04/06/2015 17:31:00 C'è un nesso fra l'infezione e l'insorgenza della malattia

Lo stafilococco può provocare il diabete
Ci sarebbe un legame fra lo stafilococco aureo e la possibilità di insorgenza del diabete di tipo 2. A rivelarlo è uno studio pubblicato su mBio da un team di ricercatori della University of Iowa, secondo cui l'esposizione al batterio causa i sintomi tipici del diabete sui conigli.
Sarebbe una tossina prodotta dallo stafilococco a causare il fenomeno della resistenza all'insulina, l'intolleranza al glucosio e la relativa infiammazione sistemica. L'autore dello studio Patrick Schlievert ... (Continua)

04/06/2015 16:31:00 Sviluppato da ricercatori australiani

Un vaccino per l'artrite reumatoide
Un team di ricercatori australiani ha messo a punto un vaccino per il trattamento dell'artrite reumatoide. Il farmaco, chiamato Rheumavax, si prefigge l'obiettivo di “rieducare” il sistema immunitario del paziente in maniera tale che l'infiammazione non colpisca i tessuti sani.
Il vaccino terapeutico, i cui dettagli sono stati pubblicati sulla rivista Science Translational Medicine, potrebbe essere utilizzato anche per bloccare la malattia sul nascere o anche per prevenirla in quei soggetti ... (Continua)

04/06/2015 10:08:00 Risultati interessanti da MEDI4736 e tremelimumab
Un'altra immunoterapia per il cancro al polmone
La combinazione di MEDI4736 e tremelimumab, due anticorpi monoclonali, ha mostrato un’attività clinica e una tollerabilità nei pazienti con carcinoma al polmone non a piccole cellule (NSCLC) in stadio avanzato.
A presentare i risultati durante il congresso ASCO di Chicago sono state le due case farmaceutiche AstraZeneca e MedImmune.
Nel complesso, i dati hanno indicato un’attività clinica con profili di sicurezza gestibili per l’anticorpo monoclonale MEDI4736 diretto contro il ligando 1 ... (Continua)
03/06/2015 11:35:00 I risultati del composto MPDL3280A
L'immunoterapia per il cancro del polmone
Per il trattamento del tumore polmonare ci sono nuove speranze. È ciò che emerge dall'analisi dei risultati del composto MPDL3280A prodotto da Roche, che ne ha presentato i dati nel corso del congresso ASCO di Chicago.
L’analisi fa riferimento a uno studio globale randomizzato di fase II (POPLAR) in pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule (NSCLC) precedentemente trattato. Lo studio ha dimostrato che il farmaco immunoterapico in fase di sperimentazione MPDL3280A (anti-PDL1) ha ... (Continua)
03/06/2015 09:48:00 NGR-hTNF mostra una promettente attività antitumorale

Un farmaco per il mesotelioma pleurico
Sono promettenti i risultati presentati da MolMed su NGR-hTNF.
I dati completi dello studio di fase III con il proprio farmaco sperimentale NGR-hTNF nel trattamento del mesotelioma sono stati presentati e discussi oralmente nel corso del 51° convegno annuale della American Society of Clinical Oncology (ASCO).
Il trial internazionale NGR015, iniziato nel 2010 e i cui risultati top line sono stati rilasciati nel corso del 2014, aveva rilevato un incremento statisticamente significativo ... (Continua)

29/05/2015 10:37:00 Una particolare classe di linfociti ne potrebbe essere responsabile
Scoperta una possibile causa di sclerosi multipla
Una classe di linfociti potrebbe essere alla base dell'insorgenza di almeno una parte di casi di sclerosi multipla. A scoprirlo è un gruppo di ricercatori della Fondazione Santa Lucia in collaborazione con l'Università di Tor Vergata e l'Ospedale San Camillo di Roma.
A scatenare la malattia sarebbe l'alterazione di un meccanismo fondamentale per l'estinzione di tali linfociti, che diverrebbero così “immortali”. I risultati dello studio pubblicato su Cell Death and Disease si concentrano ... (Continua)
21/05/2015 17:02:00 Ricercatori italiani aprono la strada a nuovi trattamenti

Scoperto il nascondiglio dell'Hiv
Non è più un mistero dove si nasconda il virus dell'Hiv una volta penetrato nelle cellule da infettare. Il merito della scoperta è da attribuire a un team di ricercatori italiani dell'Icgeb (International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology) di Trieste diretti dal genetista Mauro Giacca, che spiega: "è come quando entriamo in una sala cinematografica al buio. I posti più comodi magari sono quelli più lontani, ma quelli più facili da raggiungere sono vicini alla porta d'ingresso, ed ... (Continua)

15/05/2015 12:10:00 Studio italiano intende indagare sul nesso
Il ruolo dello stress nel cancro al seno
Uno stress prolungato nel tempo potrebbe contribuire alla progressione del carcinoma della mammella, seconda causa di morte per cancro e la più comune forma di tumore tra le donne.
Il meccanismo alla base di questo fenomeno, ancora da chiarire, suggerirebbe che è il tumore stesso a creare un ciclo di auto-potenziamento in grado di promuovere la progressione tumorale, stimolando la sintomatologia depressiva indotta dallo stress. Tale è l’oggetto di una ricerca coordinata dall’ISS che, in ... (Continua)
14/05/2015 15:05:00 Danni alla flora batterica e possibili ripercussioni da adulti

Gli effetti degli antibiotici sui bambini
Un altro studio conferma la necessità di utilizzare gli antibiotici solo in assenza di alternative. La ricerca pubblicata su Cell Host & Microbes segnala il pericolo di danni alla flora batterica infantile e la possibilità che i piccoli, una volta diventati adulti, rischino malattie a carico del sistema immunitario come le allergie.
Uno degli autori, Dan Knights dell'Università del Minnesota, spiega: “negli ultimi anni abbiamo assistitito a un aumento significativo delle malattie legate al ... (Continua)

14/05/2015 12:10:00 L'attività dei geni segue l'andamento stagionale

D'estate siamo tutti in salute
Non è solo una questione psicologica, d'estate ci sentiamo davvero tutti meglio e c'è una ragione fisiologica. Lo dice uno studio dell'Università di Cambridge pubblicato su Nature Communications.
Nel corso dell'estate, infatti, i processi infiammatori che si acutizzano nella stagione fredda vengono ridimensionati. A produrre il risultato non è tanto la temperatura, quanto le alterazioni cui vanno incontro i geni che controllano il sistema immunitario.
La ricerca ha coinvolto circa 16mila ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale