Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 846

Risultati da 421 a 430 DI 846

21/03/2012 Ricercatori australiani lavorano alla realizzazione di uova anti-allergia

L'uovo anallergenico
Dopo le noccioline arrivano anche le uova anallergeniche. Un team di scienziati della Deakin University di Melbourne, in Australia, sta lavorando alla messa a punto di uova prive del rischio di provocare reazioni allergiche nell'uomo.
Per arrivare a questo risultato, i ricercatori intendono manipolare le molecole dell'uovo responsabili delle allergie. Su 40 proteine presenti all'interno dell'albume, 4 contengono infatti componenti potenzialmente in grado di ... (Continua)

16/03/2012 Un team di pneumologi pone l'accento sugli effetti della modificazione del clima

Le malattie causate dai cambiamenti climatici
È di qualche mese fa un interessante studio sul ruolo dei cambiamenti climatici nella diffusione delle pandemie. Ora un dossier pubblicato su Proceedings of the American Thoracic Society da un team internazionale di pneumologi e pediatri rivela l'esistenza di un nesso più generale fra modificazione del clima mondiale e aumento dell'incidenza di molte patologie, in primo luogo respiratorie come l'asma, ma anche di natura cardiovascolare.
Il dott. Kent ... (Continua)

13/03/2012 13:20:57 La forma latente dell’infezione forse si può combattere

Un’arma vincente per l’HIV è prenderlo quando “dorme”
Scoprire la forma sintomatologicamente silenziosa dell’infezione da HIV significa poter curare la malattia conclamata. Un gruppo di scienziati dell’University of North Carolina a Chapel Hill grazie ad un farmaco usato per una forma di linfoma ha reso evidente il virus che si trovava nascosto nelle cellule.
I trattamenti che sono oggi a disposizione riescono a controllare la malattia senza però essere in grado di debellarla totalmente eliminando il virus dalle cellule infettate.
Questa ... (Continua)

12/03/2012 09:42:46 Nuovi farmaci sembrano in grado di sconfiggere il virus

Dall'epatite C si può guarire
Le insidie maggiori per il nostro fegato vengono dai virus dell’epatite, oltre che dall'alcool, dai grassi e dal patrimonio genetico difettoso. I virus dell'epatite, sia B che C, sono molto pericolosi perché i sintomi di un'infezione possono tardare a presentarsi anche per anni, al contrario di ciò che accade per molte altre malattie. Questa peculiarità ha a che fare anche con le caratteristiche del fegato, che mostra una grande capacità di difesa dalle aggressioni esterne, il che si traduce ... (Continua)

08/03/2012 La scoperta potrebbe portare al superamento dei farmaci antirigetto

Staminali nei trapianti per ingannare il sistema immunitario
Un team dell'Università di Louisville nel Kentucky ha messo a punto una tecnica per “convincere” il sistema immunitario ad accettare un organo trapiantato. È il risultato di una sperimentazione basata sull'utilizzo delle cellule staminali del donatore che prefigura trapianti sempre più facili e privi di complicazioni dovute alla necessità di somministrare farmaci anti-rigetto.
La sperimentazione, i cui risultati appaiono su Science Translational Medicine, ha coinvolto otto pazienti ... (Continua)

07/03/2012 12:13:31 Forma genetica della malattia superata grazie a terapia sperimentale
Nuova terapia salva bambino con sindrome emolitico-uremica
È senz'altro il modo giusto per festeggiare la Giornata mondiale del rene, in programma domani. Il presidente della Società Italiana di Nefrologia Rosanna Coppo dà infatti conto del successo di una terapia sperimentale utilizzata per salvare un bambino colpito da una forma atipica di sindrome emolitico-uremica.
I problemi per il bambino – che ora ha 5 anni – cominciano già a 6 mesi, quando viene ricoverato con sintomi che la madre associa subito a un altro caso familiare, quello della ... (Continua)
07/03/2012 Ricerca inglese studia l'influenza esercitata dal cromosoma Y

Un legame genetico per le malattie del cuore
C'è un legame genetico alla base della malattia cardiaca coronarica. Lo dice uno studio dell'Università di Leicester, nel Regno Unito, che ha pubblicato sulla rivista Lancet i risultati di una ricerca sull'ereditarietà delle coronaropatie fra padri e figli.
I ricercatori, finanziati dall'Unione Europea, hanno scoperto che il cromosoma Y, presente solo negli uomini, influenza il modo in cui un uomo trasmette la malattia cardiaca coronarica al figlio. La malattia comporta il restringimento ... (Continua)

06/03/2012 09:50:53 Un consumo eccessivo può indebolire le ossa

Vitamina E associata a degenerazione ossea
Le vitamine sono sinonimo di salute, ma in alcuni casi possono far male. Uno studio giapponese ha mostrato un'associazione fra consumo eccessivo di vitamina E e degenerazione ossea. La ricerca dell'Università Keyo di Tokyo si è basata sulla somministrazione a topi di laboratorio di dosi simili a quelle contenute negli integratori normalmente utilizzati da molte persone, evidenziando la presenza di effetti collaterali marcati.
Nei topi con alti livelli di tocoferolo, uno dei composti ... (Continua)

02/03/2012 Nuovi possibili approcci terapeutici contro i virus letali

Il ruolo degli anticorpi nella lotta alle infezioni virali
Uno studio italo-americano giunge a una nuova teoria riguardo il modo in cui il sistema immunitario combatte alcuni tipi di infezioni virali. La ricerca, condotta da Matteo Iannacone dell'Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano e da Ulrich von Andrian dell'Harvard Medical School, è stata pubblicata da Cell Press nella rivista Immunity.
Lo studio sovverte una radicata teoria sull’immunità antivirale e potrebbe portare all’identificazione di nuove possibilità di difesa ... (Continua)

29/02/2012 I pericoli connessi con un uso superficiale degli integratori a base di selenio
Rischio diabete a causa del selenio
Il selenio è un elemento essenziale per il nostro organismo, ma in quantità elevate può aumentare il rischio di diabete di tipo 2. A dirlo è una ricerca pubblicata su The Lancet nella quale si analizza il rapporto costi-benefici correlato con il consumo di integratori a base di selenio.
Margaret Rayman, ricercatrice presso la University of Surrey Guilford e autrice dello studio, spiega: “l'assunzione di selenio varia enormemente in tutto il mondo. Stime indicano che sia molto alta in ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale