Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 846

Risultati da 451 a 460 DI 846

30/11/2011 Donne più vulnerabili degli uomini di fronte al virus

Donne e HIV
Le donne sono due volte più a rischio di contagio da HIV rispetto all’uomo. Quasi il 40% delle donne HIV positive scopre tardi di essere stato colpito dal virus, spesso quando l’AIDS è già in fase conclamata. In crescita e particolarmente preoccupante, è il fenomeno dei cosiddetti “late presenter”, persone che giungono tardivamente alla diagnosi. Inoltre le donne presentano condizioni biologiche che le rendono più esposte al virus. Da qui l’importanza della diagnosi precoce, anche rendendo più ... (Continua)

25/11/2011 Sintomi ridotti grazie a uno speciale filtro notturno

Un nuovo apparecchio per l'asma
Un'altra risorsa per chi soffre di asma. Un team di ricercatori britannici ha messo a punto un sistema per il filtraggio dell'aria che riduce in maniera determinante la percentuale di agenti irritanti quali acari, polveri e residui di peli degli animali domestici. Il sistema purifica l'aria mentre il soggetto che soffre di asma sta dormendo e il risultato è una diminuzione notevole dei sintomi durante il giorno.
John Warner, caporicercatore presso l'Imperial College di Londra, parla di un ... (Continua)

15/11/2011 16:08:42 Lo shock settico è legato alla presenza del Cd14

Scoperta la causa di risposte immunitarie incontrollate
Le infezioni batteriche e le sepsi rappresentano il 30-50% delle cause di morte in terapia intensiva. Una ricerca italo-americana ha chiarito il ruolo della proteina Cd14, espressa sulla parete cellulare dei linfociti.
Quest’antigene di membrana gioca un ruolo fondamentale nella risposta immunitaria incontrollata in cui la sintesi e la produzione d’interferone di tipo I rappresentano un momento fondamentale.
"Questa scoperta - afferma Francesca Granucci, dell'università degli Studi di ... (Continua)

11/11/2011 Una mutazione nelle cellule della pelle e si aumentano le difese

Una nuova frontiera per combattere il cancro
Presso la Oxford University cellule cutanee sono state trasformate in cellule immunitarie, attraverso un processo di trasformazione che ha prodotto la mutazione. Lo studio è stato effettuato in vitro, nei laboratori e non su esseri umani, pertanto ipotesi di trattamenti terapeutici in tal senso sono ancora lontani, pur aprendo orizzonti nuovi e strade possibili per la terapia oncologica futura. Riuscire a utilizzare la specializzazione del sistema immunitario per fronteggiare il tumore è una ... (Continua)

02/11/2011 13:19:52 La psiconeuroendocrinoimmunologia spiega gli effetti dello stress

La circolarità è nel cervello, mente e corpo
Nell’ultimo 20ennio le diagnosi di disturbi mentali dovuti allo stress sono cresciute di 2,5 volte. Per i bambini di ben 35 volte! Le malattie mentali sono diventate la principale causa di disabilità nei bambini soppiantando il Down e la paralisi cerebrale. Ci troviamo di fronte a un eccesso di diagnosi e, al tempo stesso, a un eccesso di trattamento farmacologico. Oggi più di 500.000 bambini assumono antipsicotici e il 10% dei bambini di 10 anni assumono farmaci per il Disordine da deficit di ... (Continua)

26/10/2011 14:56:38 L'azione delle sostanze tossiche e ripercussioni sulla fertilità
Inquinanti nascosti pericolosi per la nostra salute
Ogni giorno il nostro corpo entra in contatto con sostanze tossiche che interagiscono con gli equilibri degli ormoni sessuali: questi composti sono detti Interferenti endocrini (IE). Sono presenti in alimenti, tessuti, plastiche, detergenti e cosmetici, con ripercussioni sulla fertilità e sulla riproduzione. Per esempio gli orsi polari sono la specie più minacciata dalle sostanze tossiche e le loro difese immunitarie sono ridotte e presentano squilibri ormonali che rende difficoltoso ... (Continua)
25/10/2011 12:10:19 Un aiuto per le cellule killer del sistema immunitario

Tumore alla prostata, finalmente un vaccino!
Si tratta di una sostanza chiamata GX301, che rende il sistema immunitario capace di uccidere cellule tumorali anche in stadio avanzato, un possibile vaccino con attività terapeutica, da integrare comunque ai protocolli terapeutici standard già in uso.
Ha dimostrato la sua efficacia sul 100% dei soggetti trattati, che non hanno presentato effetti indesiderati.
Dopo due anni è terminata la prima fase di questo protocollo di ricerca, ossia la parte in cui sono stati studiati i casi clinici ... (Continua)

25/10/2011 TG4010 in associazione con trattamento chemioterapico

Un vaccino sembra rallentare il cancro ai polmoni
Un gruppo di ricercatori dell'Università di Strasburgo ha reso pubblici i risultati di una sperimentazione che ha per oggetto un possibile vaccino contro il cancro ai polmoni. TG4010, questo il nome della profilassi, andrebbe adottato in associazione alla terapia chemioterapica standard nei casi di tumore dei polmoni a cellule non piccole, la tipologia più diffusa con un'incidenza di circa l'80 per cento.
I ricercatori francesi hanno testato il vaccino su un totale di 148 pazienti, ... (Continua)

20/10/2011 16:47:07 Un farmaco protegge da questi virus altamente letali

Scoperto composto efficace contro i virus Hendra e Nipah
Un trattamento sperimentale dell'Università del Texas si è rivelato efficace nel contrasto del virus Hendra. Si tratta di un virus scoperto soltanto pochi anni fa in Australia, nel 1994. Prende il nome dalla città di Hendra, nel Queensland, dove è stato registrato il primo caso della zoonosi (patologia che colpisce animali e uomini, ndr) di cui è responsabile.
Si tratta di un'infezione rara, ma potenzialmente letale per l'uomo. La sindrome associata al virus si caratterizza per la presenza ... (Continua)

18/10/2011 La spezia agisce sulle infiammazioni intestinali

Lo zenzero riduce il rischio di cancro al colon
Il tumore al colon può essere prevenuto anche utilizzando lo zenzero. Lo affermano alcune ricerche fra cui la più recente è firmata da esperti dell'Università del Michigan, che hanno stabilito un nesso fra consumo di integratori a base di zenzero e ridimensionamento dei casi di infiammazione intestinale.
La ricerca, pubblicata su Cancer Prevention Research, ha coinvolto un gruppo di volontari a cui è stato chiesto di assumere per 4 settimane due grammi al giorno di radice di zenzero in ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale