Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 846

Risultati da 631 a 640 DI 846

04/12/2008 11:35:16 
Basta una cellula per sviluppare un tumore
La notizia arriva dagli Stati Uniti: è sufficiente una sola cellula tumorale maligna per sviluppare un intero nuovo tumore.
Una ricerca svolta dagli scienziati dell' Howard Hughes Medical Institute e della University of Michigan, e pubblicata sulla rivista “Nature”, ha evidenziato come una singola cellula di cancro della pelle fosse in grado di far proliferare un'intera massa tumorale all'interno del corpo delle cavie usate nell'esperimento.
Fino ad oggi la comunità scientifica riteneva ... (Continua)
04/12/2008 10:39:19 

Una "bustina di tè" alle staminali per curare l'ictus
Curare l'ictus può diventare semplice come bersi una tazza di tè. Un gruppo di bioingegeneri britannici della società Biocompatibles International hanno realizzato quella che sembra una piccola e comunissima bustina di tè che misura solo 2 centimetri di larghezza, ma che in realtà contiene un vero proprio portento dell'ingegneria genetica: un concentrato di cellule staminali prelevate dal midollo osseo che hanno la capacità di trasformarsi in un farmaco che protegge le cellule cerebrali dalla ... (Continua)

03/12/2008 17:33:44 
Maggiore rischio d'asma per i bimbi nati col cesareo
I bambini venuti alla luce col parto cesareo sembrano avere una probabilità di soffrire d'asma entro i primi otto anni di vita dell'80% superiore a quella di chi è nato naturalmente.
Ad affermarlo è una ricerca olandese, coordinata dalla dott.ssa Caroline Roduit e pubblicata sulla rivista “Thorax”.
Il rischio asma è ancora più alto per quei neonati il cui padre o la cui madre è un soggetto allergico.
Lo studio scientifico olandese, svolto in collaborazione con l'ospedale pediatrico ... (Continua)
29/11/2008 17:26:42 

Un’esplosione per uccidere il batterio della tubercolosi
Poter guarire dalla tubercolosi in un modo nuovo e inaspettato, facendo “esplodere” il batterio che provoca questa grave infezione.
Questo è quanto promette uno studio scientifico svolto dal dott. Clifton E. Barry del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (Niaid), che si trova a Bethesda (Maryland, Stati Uniti).
La TBC ha mietuto migliaia di vittime fino ad oggi e, seppur praticamente sconfitta dai progressi della scienza e della ricerca medica, torna in questi ultimi ... (Continua)

26/11/2008 11:51:02 

Farmaco sperimentale per curare virus letali
Guarire da malattie virali adesso letali e incurabili potrebbe presto essere possibile. In una ricerca condotta negli Stati Uniti un farmaco sperimentale ha curato le cavie in laboratorio infettate con un virus letale che causa febbre emorragica: ora gli scienziati sperano di poterlo usare sull'uomo per curare una serie di malattie virali come l'influenza, l'epatite C, l'Hiv, l'Ebola, la rabbia e altre ancora.
"Si tratta di una strategia completamente nuova per la realizzazione di farmaci ... (Continua)

26/11/2008 

Il ruolo dei globuli bianchi nell'epilessia
Un altro importante passo in avanti è stato compiuto dalla ricerca italiana. I globuli bianchi, molecole chiave del nostro sangue per innescare la risposta immunitaria, hanno un ruolo anche nella genesi e nello sviluppo dell'epilessia.
Gli studiosi dell'Università di Verona, coordinati da Gabriela Constantin e Paolo Fabene, sono giunti a questa conclusione osservando quanto accadeva nel cervello di alcuni topolini da laboratorio e hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista ... (Continua)

05/11/2008 11:54:27 
Il cervello decide quale virus colpire
La risposta immunitaria parte dalla testa: il nostro cervello è in grado di riconoscere da quali virus siamo stati attaccati e di attivare gli antigeni necessari per ciascun tipo di microorganismo, selezionando quale tra essi va aggredito e quando.
Questa è la conclusione a cui è giunta una ricerca scientifica effettuata dai medici della Stanford University, coordinati dal dott. Man-Wah Tan, e pubblicata sulla rivista “Nature Immunology”.
Gli studiosi statunitensi hanno esaminato un ... (Continua)
04/11/2008 16:39:37 

Contraccettivi orali aumentano i rischi cardiovascolari
La pillola contraccettiva aumenta il rischio di malattie cardiovascolari: ad affermarlo è uno studio clinico che, per la prima volta, prende in considerazione gli effetti sulla salute derivanti dall’assunzione, per almeno due mesi, di contraccettivi di terza generazione, da parte di giovani donne (età media 23 anni) non obese, e dunque non esposte a un maggior rischio cardiovascolare dovuto al sovrappeso. La ricerca mette in evidenza che farmaci il cui principio attivo è dato da sostanze quali ... (Continua)

04/11/2008 

Lo stress cronico fa ammalare e accorcia la vita
Arriva da un gruppo di ricercatori dell'Universita' della California la spiegazione di come lo stress cronico rovina la vita e riesce anche ad accorciarla.
Quando si è stressati l'organismo produce un ormone specifico, il cortisolo. Questo ormone sopprime la capacita' delle cellule immunitarie di attivare la telomerasi, un enzima che permette la ricostruzione dei telomeri mancanti, in modo da mantenere integri i cromosomi.
I telomeri costituiscono la parte finale di un cromosoma e ... (Continua)

27/10/2008 16:11:24 

Vaccino anti-lupus: bene i primi test
Il lupus eritematoso sistemico (LES), grave malattia autoimmune con esiti spesso fatali, potrebbe presto venire combattuta più efficacemente da un vaccino in sperimentazione al dipartimento di Medicina interna dell'Universita' di Genova.
I primi test su cavie animali hanno dato buoni risultati, incrementando le possibilità di rendere il lupus una malattia cronica, ma non più mortale.
Il nome di questa patologia deriva dal latino e indica il sintomo più evidente che riportano i malati: ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale