Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 574

Risultati da 241 a 250 DI 574

17/10/2012 09:38:27 L'ormone favorisce l'insorgenza di malattie gravi nelle donne

Neurotensina, fattore di rischio per le donne
Un team di ricercatori svedesi ha scoperto che la neurotensina, un ormone della sazietà prodotto nel cervello e nell'intestino, potrebbe far aumentare il rischio di infarto, cancro al seno e diabete nelle donne.
Presentato sul Journal of the American Medical Association (JAMA), lo studio ha trovato anche un legame tra la neurotensina e la morte prematura nelle donne. Lo studio fa luce sulla valutazione del rischio e la ricerca sulle cure preventive.
"È stato sorprendente trovare un ... (Continua)

16/10/2012 11:15:26 Dagli Stati Uniti la nuova frontiera che unisce alimentazione e chirurgia

Chirurgia estetica, arriva il test del Dna pre-ritocco
Direttamente da Hollywood arriva in Italia il test del “DNA estetico” pre-ritocco, che ha già conquistato numerosi vip facendo le fortune, tra le altre, di Uma Thurman, Jessica Alba ed Eva Mendes.
In abbinamento ai tradizionali interventi di chirurgia estetica come la liposuzione, l’addominoplastica o il lifting di braccia e cosce, il test del DNA consente di elaborare in laboratorio, a partire dalla “lettura” del codice genetico dell’individuo, un protocollo nutrizionale personalizzato ... (Continua)

21/09/2012 I flavonoidi del cacao migliorano la circolazione influendo sulla pressione

Il cioccolato amaro abbassa la pressione
Alcuni cibi si mostrano in grado di agire come una sorta di farmaco nel nostro organismo, avendo peraltro il vantaggio di mostrarsi più desiderabili e con meno effetti collaterali. A sottolineare questo aspetto è la SINut, ovvero la Società Italiana di Nutraceutica, che si è riunita a congresso a Milano.
Cesare Sirtori, preside della Facoltà di Farmacia di Milano e presidente della SINut, spiega: “da anni è noto che la popolazione Kuna, al largo della costa di Panama, consuma grandi quantità ... (Continua)

18/09/2012 14:20:14 Pubblicata su Nature Communications la ricerca di un team tutto italiano

Nuova tecnica di microscopia per l'infarto
Comprendere il funzionamento del cuore per prevenire e curare l’infarto con una nuova tecnica di microscopia che genera immagini del cuore in tempo reale e ad altissima risoluzione. È questa l’importante opportunità di una nuova metodica, frutto di una ricerca recentemente pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature Communications.
Lo studio nasce dal lavoro congiunto di Claudio Vinegoni, assistant professor del Center for Systems Biology, Massachusetts General Hospital, Harvard University e ... (Continua)

14/09/2012 Ma vanno rivisti i criteri per il calcolo delle probabilità

Nuovi test per prevenire l'infarto
Un gruppo di scienziati americani guidati dal prof. Eric Topol ha messo a punto un test del sangue in grado di predire l'infarto 1 o 2 settimane prima che questo si verifichi. I ricercatori dello Scripps Translational Science Institute di San Diego hanno descritto i dettagli del test sulle pagine di Science Translational Medicine. Il test si basa sulla valutazione delle cellule endoteliali presenti nel sangue, le quali prima di un infarto aumentano in maniera significativa e assumono forme ... (Continua)

13/09/2012 15:29:48 Ricerca francese spiega i rischi legati a un consumo regolare

L'alcool favorisce le emorragie cerebrali
Hanno 60 anni, ma il loro cervello sottoposto ad analisi ne mostra 14 in più. Sono i 137 pazienti di un gruppo più ampio di 540 soggetti ospedalizzati a causa di un evento vascolare cerebrale di natura emorragica presso l'unità neurovascolare presso il Centre Hospitalier Régional Universitaire di Lille, nel nord della Francia.
Il sottogruppo che fa parte di questo campione di soggetti che hanno sofferto di emorragie cerebrali si distingue per un consumo quotidiano di almeno quattro bicchieri ... (Continua)

07/09/2012 11:26:04 Studio rivela l'esistenza di una spia genetica finora sconosciuta
Scoperto nuovo fattore di rischio genetico per l'ictus
Un team di ricerca australiano ha individuato un nuovo fattore di rischio genetico per l'ictus cerebrale ischemico, che rappresenta un quarto del numero totale di ictus. La scoperta, pubblicata su Nature Genetics, potrebbe contribuire a ridurre sensibilmente i casi di infarto cerebrale connessi a stenosi e occlusione dei grossi vasi.
La ricerca è giunta alla scoperta di una spia genetica sul cromosoma 6 che finora era rimasta ignota. Allo studio ha contribuito fra gli altri anche un team ... (Continua)
05/07/2012 Farmaci innovativi per ridurre il ricorso alla chirurgia
Nuove cure per la sindrome di Cushing e l'acromegalia
Crescono le speranze per affrontare la malattia di Cushing, l’acromegalia ed il gigantismo, patologie rare che fino a qualche tempo fa potevano essere trattate esclusivamente con l’asportazione dell’adenoma dell’ipofisi (una piccola ghiandola all’interno del cranio) che dà origine agli scompensi ormonali che le caratterizzano.
Lo sottolineano gli esperti riuniti presso l’Aula Magna della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università di Brescia in occasione del Congresso “Clinical Update ... (Continua)
03/07/2012 Chi cammina regolarmente ha un rischio più basso di ammalarsi

Camminare per allontanarsi dal diabete
I comportamenti sono fondamentali per prevenire le malattie. È un principio ormai chiaro e valido per molti aspetti della salute, in particolare per il diabete. Una recente ricerca del Pennington Biomedical Research Center di Baton Rouge, in Louisiana, dimostra come le persone con livelli bassi di attività fisica rischino maggiormente l'insorgenza del diabete.
Lo studio, pubblicato su Diabetes Care e basato sull'analisi di circa 1800 volontari, è giunto alla conclusione che per abbassare in ... (Continua)

13/06/2012 11:42:50 5 studi di fase III dimostrano i benefici indotti dal farmaco
Canagliflozin per il diabete di tipo 2
Sono addirittura 5 gli studi clinici di fase III a stabilire l'efficacia e la sicurezza di canagliflozin, un inibitore del co-trasportatore di sodio/glucosio di tipo 2 (SGLT2) in fase di studio per il trattamento dei pazienti con diabete di tipo 2.
Ad annunciarlo è la casa farmaceutica produttrice, la Janssen nel corso della 72^ edizione dell’ADA - American Diabetes Association, che si è tenuta a Philadelphia. Due dei cinque studi presentati, confrontando Canagliflozin 300mg/die con agli ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale