Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 574

Risultati da 261 a 270 DI 574

02/04/2012 Rischi più alti per chi si muove troppo o troppo poco

Lavoro e cuore, i benefici di un'attività fisica moderata
Il giusto equilibrio è difficile da ottenere, soprattutto se di mezzo c'è l'esigenza di portare a casa uno stipendio. Un'ampia ricerca internazionale, tuttavia, mostra quali sono i lavori ideali per mantenere basse le percentuali di rischio dei disturbi cardiovascolari. Si tratta di uno studio condotto da ricercatori provenienti da Stati Uniti, Canada, Svezia e Pakistan e riguardante 30 mila persone di 52 paesi. La ricerca, denominata Interhearth Study e pubblicata sullo European Heart Journal, ... (Continua)

23/03/2012 12:24:30 Riduce all’1% le complicanze infettive e porta a guarigione nell’80% dei casi

Nuova tecnica per l’idrocefalo nei neonati prematuri
E’ stata presentata una nuova tecnica per il trattamento dell’emorragia cerebrale nel bambino estremamente prematuro (peso inferiore al 1500 gr) per la prima volta durante il Congresso internazionale sulla diagnosi e le cure all’avanguardia in Europa per i bambini prematuri (One day on intraventricular haemorrhage of preterm babies) presso il Centro Internazionale Studi e Formazione (Cisef) dell’Istituto Gaslini di Genova.
Il sistema presentato oggi, già utilizzato con successo su 87 ... (Continua)

15/03/2012 11:46:40 Patologia da non confondersi con la progeria
La sindrome di Werner
Patologia genetica rara che provoca invecchiamento precoce, la sindrome di Werner è spesso associata a insorgenza tumorale. Si tratta di una malattia autosomica recessiva nella quale i geni preposti al controllo del differenziamento e della proliferazione cellulare sono alterati.
Nei primi anni di vita, la malattia non dà segni evidenti della sua presenza. Il primo sintomo a destare preoccupazione è la mancata crescita dei denti, mentre a partire dai 20 anni il soggetto colpito comincia a ... (Continua)
15/03/2012 Risultano utili nel favorire la prevenzione di malattie cardiovascolari

L’importanza dei flavonoidi nella dieta alimentare
Una dieta ricca di “flavonoidi” (composti chimici naturali, diffusi nelle piante) può favorire la prevenzione cardiovascolare, come confermato da una recente ricerca dell’ American Journal of Clinical Nutrition. Ma un’indagine dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano rivela che gli italiani seguono diete povere di flavonoidi. Anche se le ricerche scientifiche non confermano del tutto l’efficacia preventiva dei flavonoidi (molti esperimenti già effettuati su animali devono ancora essere ... (Continua)

10/03/2012 10:36:16 Un’indagine per un annoso problema che colpisce molte persone
La stipsi cronica
In Italia le persone affette da stipsi cronica sono per l’80% donne, con un’età media di 50 anni, e da circa 17 anni soffrono di questa patologia.
Questo, in estrema sintesi, l’identikit del paziente affetto da stipsi cronica, patologia che colpisce circa il 15%-20% della popolazione italiana, descritto dalla ricerca LIRS – Laxative Inadequate Relief Survey.
L’indagine LIRS, condotta da Doxa Pharma con il supporto non condizionato di Shire Italia e presentata oggi a Milano, ha coinvolto ... (Continua)
07/03/2012 Ricerca inglese studia l'influenza esercitata dal cromosoma Y

Un legame genetico per le malattie del cuore
C'è un legame genetico alla base della malattia cardiaca coronarica. Lo dice uno studio dell'Università di Leicester, nel Regno Unito, che ha pubblicato sulla rivista Lancet i risultati di una ricerca sull'ereditarietà delle coronaropatie fra padri e figli.
I ricercatori, finanziati dall'Unione Europea, hanno scoperto che il cromosoma Y, presente solo negli uomini, influenza il modo in cui un uomo trasmette la malattia cardiaca coronarica al figlio. La malattia comporta il restringimento ... (Continua)

29/02/2012 Nuove strategie per abbattere i decessi da crisi cardiaca

Tre mosse per evitare l'infarto
Se è vero che la tecnologia serve a migliorare la vita, gli ultimi suggerimenti che provengono dai medici cardiologi per ridurre i casi di mortalità da infarto vanno nella giusta direzione. Sono tre in sostanza le proposte fatte da Marino Scherillo, presidente dell'Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri (Anmco): la distribuzione in punti strategici di defibrillatori accessibili al pubblico, così come avviene per gli estintori; un'App che segnali ai cittadini capaci di usarli che ... (Continua)

15/02/2012 12:38:03 Il tessuto cardiaco può essere rigenerato con le staminali

Le cicatrici del cuore si possono riparare
Le “cicatrici” prodotte da un infarto cardiaco potrebbero essere sostituite con tessuto sano utilizzando le cellule staminali estratte dal cuore dello stesso paziente, con una “restitutio ad integrum”.
Lo afferma uno studio del Cedars-Sinai Heart Institute di Los Angeles pubblicato sulla rivista 'Lancet'.
Dai i primi risultati del trial è emerso che la percentuale di tessuto cicatriziale è stata dimezzata. "E - affermano i ricercatori americani - si è verificato anche un aumento ... (Continua)

31/01/2012 12:42:43 
Arresto cardiocircolatorio
Arresto cardiocircolatorio

Si parla di arresto cardiocircolatorio quando il cuore smette di far circolare il sangue o cessa completamente di battere.

Le principali cause di arresto cardiocircolatorio sono:
- infarto cardiaco;
- arresto respiratorio;
- trauma cerebrale;
- emorragia;
- shock;
- overdose di farmaci o droghe.

I segni principali associati all'arresto cardiocircolatorio sono:
- perdita di coscienza del paziente;
- assenza di polso ... (Continua)
31/01/2012 11:40:30 
Angina pectoris e infarto del miocardio
Angina pectoris e infarto del miocardio

Quando il muscolo cardiaco è sottoposto a uno sforzo intenso a causa di uno stress fisico o emozionale, le arterie coronarie sane si dilatano per fornire al miocardio una quantità superiore di sangue ossigenato. Se questi vasi sono ristretti come conseguenza di una malattia coronarica, il rifornimento di sangue ossigenato diventa insufficiente. In alcuni individui, in seguito alla riduzione di ossigeno al tessuto miocardico, si sviluppa un ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale