Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 574

Risultati da 41 a 50 DI 574

14/12/2015 10:25:00 Protesi ottenuta grazie a ossa prelevate da cadavere

C'è anche il trapianto di gomito
Una complessa operazione chirurgica ha consentito a un uomo di riacquistare il movimento del braccio compromesso da un serio danno cerebrale. È successo all'Ospedale dell'Angelo di Mestre, dove un'équipe di chirurghi diretta da Andrea Miti ha provveduto a impiantare una protesi formata da ossa prelevate da cadavere.
"L'intervento – precisa Miti - non è il primo che viene effettuato, ma è di particolare interesse perché solitamente avviene su pazienti che hanno un tumore. In questo caso si è ... (Continua)

11/12/2015 12:13:00 Anche in assenza di sintomi della malattia di Alzheimer

Deambulazione degli anziani legata alla proteina amiloide
La quantità di proteina beta-amiloide accumulata a livello cerebrale determina modifiche alle capacità deambulatorie degli anziani. Ciò anche in assenza di sintomi evidenti di Alzheimer.
A dirlo è uno studio pubblicato su Neurology da un team guidato da Natalia del Campo dell'Università di Tolosa. Il trial ha visto la partecipazione di 128 soggetti con età media di 76 anni senza segni di demenza, ma considerati a rischio di svilupparla per la presenza di un lieve deterioramento ... (Continua)

25/11/2015 15:48:00 Studio americano segnala un rischio triplicato di ictus e infarto

La sindrome pre-mestruale aumenta il rischio di ipertensione
La sindrome pre-mestruale aumenta il rischio di ipertensione nelle donne. Lo rivela uno studio pubblicato sull'American Journal of Epidemiology da un team della Massachusetts University.
Una pressione sanguigna elevata triplica il rischio di infarto o ictus, di problemi ai reni e agli occhi, oltre a rendere più probabile la possibilità di soffrire di demenza.
Il rischio aumentato colpisce quindi le donne che soffrono in maniera particolare l'arrivo del ciclo mestruale. I ricercatori sono ... (Continua)

16/11/2015 15:59:00 Malattie cardiovascolari più probabili

Magri con la pancia più a rischio degli obesi
Vi sentite al sicuro perché siete magri, anche se con un po' di pancetta? In realtà non è così, il vostro rischio cardiovascolare è addirittura maggiore di quello degli obesi. Lo rivela uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine da un gruppo di ricercatori della Mayo Clinic.
Il rischio di morte prematura per ictus, diabete o infarto legato all'eccesso di grasso a livello addominale raddoppia negli uomini magri con la pancetta, secondo quanto emerso da un trial condotto su 15mila ... (Continua)

04/11/2015 16:10:00 L'importanza di mangiare da subito frutta e verdura

Per un'alimentazione sana fin da bambini
Se si mangiano frutta e verdura fin da bambini il nostro cuore ci ringrazierà e sarà più forte in età adulta. È il risultato di uno studio condotto presso il Minneapolis Heart Institute e pubblicato sulla rivista Circulation.
Mangiare in maniera sana fin da giovani è un'opzione preferibile all'adozione di una dieta equilibrata una volta diventati adulti, perché assicura una salute cardiovascolare maggiore a lungo termine.
Lo studio conferma quindi i benefici di una sana alimentazione per ... (Continua)

03/11/2015 11:39:00 Rischio di malattie cardiache ridotto grazie alla sostanza
Un'integrazione di vitamina D fa bene al cuore
Gli integratori a base di vitamina D non aiutano solo a mantenere una buona forma fisica, ma riducono anche il rischio di insorgenza delle malattie cardiache. A rivelarlo è uno studio della Queen Margaret University di Edimburgo, che ha verificato la reazione di 13 adulti alla somministrazione del composto.
Stando ai risultati, la vitamina D aiuta a controllare i livelli di calcio e fosfati nel sangue. Inoltre, grazie all'influenza sul cortisolo, la vitamina D riesce a ridurre i fattori di ... (Continua)
02/11/2015 14:45:00 Rischio di morte precoce ridotto del 20 per cento
I figli allungano la vita delle mamme
Un figlio allunga la vita, anche se la complica probabilmente. È quanto affermano i ricercatori dell'Imperial College di Londra, che hanno pubblicato su BMC Medicine i risultati di un'indagine sull'argomento.
Secondo i ricercatori inglesi, avere un figlio equivale a un aumento delle possibilità di sopravvivere a malattie gravi come l'ictus, il cancro e l'infarto, riducendo del 20 per cento il rischio di morte associato.
Gli scienziati hanno analizzato i dati di oltre 320mila donne ... (Continua)
29/10/2015 11:59:00 Aumenta il rischio di morte associato a diverse malattie

La televisione ti accorcia la vita
Guardare oltre 3 ore di televisione al giorno ha l'effetto di accorciare la speranza di vita. Lo dice uno studio del National Cancer Institute americano pubblicato sull'American Journal of Preventive Medicine.
Troppa tv sarebbe associata all'aumento del rischio di morte per ben 8 tipi diversi di malattie. Gli scienziati americani hanno preso in esame 221mila soggetti fra i 50 e i 71 anni senza segni di malattie croniche all'inizio dello studio.
Dall'analisi dei dati è emerso l'aumento del ... (Continua)

28/10/2015 11:24:08 Il primo registro italiano conferma la bontà delle linee guida
Gli antiaggreganti nei pazienti sottoposti a intervento
Si chiama Surgery After Stenting Registry (SAS) il primo registro multicentrico italiano che ha preso in esame il tema degli antiaggreganti nel periodo peri-operatorio.
Il registro è frutto di un’attività multidisciplinare che ha coinvolto cardiologi clinici, cardiologi interventisti, anestesisti in accordo con 12 società nazionali di chirurgia, e ha valutato la fattibilità e la sicurezza nella pratica clinica delle Linee Guida SICI-GISE sulla gestione della terapia antiaggregante nei ... (Continua)
23/10/2015 10:57:00 Piccoli disagi ma anche vantaggi per la salute

Torna l'ora solare, pregi e difetti per il nostro organismo
Insonnia, inappetenza, spossatezza, fatica nella concentrazione e flessione del tono dell'umore. Invece di permettere un maggior riposo, grazie allo spostamento delle lancette un’ora indietro alle 3 del mattino, il cambio dell’ora in programma durante la notte fra sabato 24 e domenica 25 ottobre porterà oltre 12 milioni di italiani a soffrire notevoli disagi dal punto di vista del benessere fisico ed emotivo.
I sessanta minuti di sonno in più saranno quindi deleteri per la salute degli ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale