Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 574

Risultati da 421 a 430 DI 574

13/02/2008 
Un farmaco contro la stanchezza muscolare
Non è l'acido lattico che si accumula nei muscoli a causare la sensazione di stanchezza, ma la mancanza di calcio.
Ricercatori della Columbia University hanno fatto questa scoperta ed analizzato il ruolo del calcio nelle cellule muscolari. Da questi risultati sono partiti per realizzare un nuovo farmaco che sia in grado di ripristinare questa mancanza eliminando l'affaticamento e facendo bene a chi soffre di cuore.
In concreto gli scienziati hanno scoperto che dopo un'intensa ... (Continua)
31/01/2008 
Ischemie e ictus, nuovo farmaco
Sarà tra breve disponibile anche in Italia la terapia con dipiridamolo a rilascio modificato associato ad acido acetilsalicilico, per la prevenzione di nuovi eventi vascolari in pazienti che hanno già subito un attacco ischemico transitorio (TIA) o ictus ischemico.
Il farmaco è classificato CLASSE A, cioè è un medicinale interamente gratuito per il paziente.
“L’Agenzia Italiana del Farmaco, grazie ai risultati di recenti studi clinici e alle raccomandazioni delle principali linee ... (Continua)
25/01/2008 
Lo smog aumenta il rischio di trombi
I veleni presenti nell’aria inquinata provocano non solo malattie polmonari ma aumentano il rischio di infarto e di altre malattie da trombosi.
Uno studio eseguito in Lombardia e pubblicato recentemente sul Journal of Thrombosis and Haemostasis, ha misurato l’impatto delle concentrazioni di veleni nell’aria sul sistema della coagulazione del sangue, attraverso l’esecuzione di un esame molto semplice denominato tempo di protrombina. Trenta giorni di esposizione agli inquinanti atmosferici ... (Continua)
22/01/2008 

Attenzione al sonnambulo
La credenza che svegliare un sonnambulo sia pericoloso perchè potrebbe causargli un infarto o dei danni al cervello è un mito da sfatare. Al contrario può essere pericoloso perchè il sonnambulo potrebbe infliggere delle ferite a se stesso o alla persona che lo sveglia, si sa di casi in cui uomini hanno tentato di uccidere, o ucciso, la propria moglie.
Questo può accadere perchè svegliare un sonnambulo potrebbe confonderlo e far sì che egli colpisca chiunque gli si trovi vicino.
Più ... (Continua)

02/01/2008 

Problemi sessuali per chi soffre di sindrome metabolica
Chi soffre di sindrome metabolica tende ad avere bassi livelli di testosterone e ha una probabilità 7 volte maggiore rispetto al normale di sviluppare ipogonadismo e disfunzione erettile.
“La sindrome metabolica - ha spiegato il prof. Roberto Miccoli, del Dipartimento di endocrinologia e metabolismo dell’Università di Pisa - colpisce il 16% della popolazione italiana. Essa può essere definita come un’aggregazione di diversi fattori di rischio cardio-metabolici, come l’obesità, ... (Continua)

20/12/2007 
No alle pillole del sesso naturali
Esistono in commercio delle pillole spacciate come alternative naturali al Viagra, al Cialis e agli altri farmaci che dovrebbero combattere le disfunzioni erettili. Tuttavia spesso queste pillole possono rivelarsi pericolose per chi fa già uso di medicinali contro l'ipertensione o per altri problemi di cuore (a base di nitrati), infatti possono provocare l'ictus ma anche la morte. Questo accade perchè questi presunti farmaci naturali a base di erbe asiatiche contengono invece lo stesso ... (Continua)
18/12/2007 
Sintomi e cause del diabete
Quando si verifica il difetto metabolico alla base del diabete si presentano alcuni sintomi utili a riconoscere l’insorgenza della malattia tra cui:
Sete eccessiva
Eccessiva diuresi
Eccessiva fame
Perdita di peso nonostante l’alimentazione sia normale o addirittura aumentata
Affaticamento, stanchezza
Visione sfuocata, offuscata
Glicemia alta
Zucchero e chetoni nelle urine
Infezione da miceti vaginali nelle giovani (anche nella prima ... (Continua)
10/12/2007 

Le verdure limitano i danni da infarto
Una dieta ricca di verdure rende minimi i danni tissutali provocati dagli attacchi cardiaci. È quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori dell’Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University (New York, Usa) e pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, secondo cui il composto chimico nitrito, presente in numerosi vegetali, potrebbe essere l’ingrediente segreto pro-cuore presente nella dieta Mediterranea. “Il nitrito - sostiene David Lefer, uno degli ... (Continua)

06/12/2007 

Consumare meno sale salverebbe milioni di vite
Basterebbe ridurre del 15% il consumo di sale nei paesi in via di sviluppo per evitare 8,5 milioni di decessi nei prossimi 10 anni.
Un'eccessiva assunzione di sale aumenta il rischio di ipertensione e danni cardiovascolari come l'infarto cerebrale. Purtroppo nei paesi in via di sviluppo questo ingrediente è spesso utilizzato in quantità troppo elevate, anche perchè viene spesso usato per la conservazione della carne e del pesce.
Secondo l'Oms il consumo di sale non dovrebbe superare i ... (Continua)

20/11/2007 
La malnutrizione nell'anziano
La prevalenza della malnutrizione calorico-proteica aumenta in funzione dell’età in entrambi i sessi: tra i pazienti ospedalizzati essa risulta molto variabile, con valori che oscillano tra il 30 e il 60% dei casi, nelle strutture di lungo-degenza o nelle case di riposo sino all’85%, con gradi di deplezione più grave nei soggetti di sesso femminile o di età più avanzata. L’eterogeneità dei dati può essere attribuita alla molteplicità dei quadri clinici e degli stati evolutivi di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale