Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 574

Risultati da 521 a 530 DI 574

03/11/2003 

Scoperto il gene del suicidio cellulare
Un aspetto affascinante del nostro organismo è la facoltà delle cellule che lo compongono di autodistruggersi, di suicidarsi. Paradossalmente la sopravvivenza dell'insieme di cellule di cui siamo composti, quindi la nostra vita, dipende dalla capacità delle cellule stesse di trovare nel nostro corpo i segnali che consentono di reprimere, giorno dopo giorno, lo scatenarsi di questa particolare forma di suicidio.
L'ipotesi scientifica su cui si basa la teoria del suicidio cellulare ha ... (Continua)

03/10/2003 
Mangiare più legumi riduce il rischio di infarto
Alla Conferenza Europea sulla Nutrizione si è parlato anche di nutraceuticals e qualità dei prodotti alimentari ed è emerso che mangiare più legumi riduce il rischio di infarto. L’indicazione del professor Gabriele Riccardi dell’Università Federico II di Napoli.

FIBRE E MALATTIE CARDIOVASCOLARI
Inserire 10 grammi di fibre in più nella dieta giornaliera riduce del 10 per cento sia l’incidenza dei disturbi cardiovascolari sia la mortalità coronaria, dovuta a infarto del ... (Continua)
09/09/2003 

Stilata la lista degli alimenti più ricchi di antiossidanti
Quando i radicali liberi prevalgono riescono a mettere meglio in atto il processo ossidativo per cui le cellule sono attaccate in modo irreversibile, il fisiologico processo di invecchiamento subisce un’accelerazione e una lista di almeno 50 malattie, che si allunga di giorno in giorno, è pronta ad aggredirci (arteriosclerosi, infarto, artriti, cattiva circolazione del sangue, ridotta attività delle ghiandole surrenali, persistente presenza di batteri e di funghi, infezioni croniche, etc. ... (Continua)

25/06/2003 

Scoperto un gene che aumenta di 3 volte il rischio d'infarto
I fattori di rischio ambientale come fumo, colesterolo e obesità non bastano da soli a individuare i soggetti a rischio infarto se non si prende in considerazione il fattore genetico.
A conferma di questa tesi arriva la scoperta merito di una partnership fra l'università italiana di Roma Tor Vergata e la statunitense università dell'Arkansas. Con questa scoperta si apre la strada ai primi test genetici predittivi dell'infarto.
E' stato scoperto infatti il gene che controlla il ... (Continua)

20/06/2003 
Una nuova speranza per curare l'infarto
Per la prima volta in Italia è stato usato il laser per curare l'infarto, con ottimi risultati. Solo altri due centri al mondo (uno inglese e uno tedesco) hanno utilizzato questo metodo. Su quattro malati il laser a eccimeri e' riuscito a rompere e vaporizzare il trombo che chiudeva l'arteria del cuore. Il dottor Paolo Rubino del reparto di cardiologia dell'Istituto Montevergine di Mercogliano a spiegato il medoto: ''La tecnica è consistita nell'impiegare un raggio laser che ha vaporizzato il ... (Continua)
15/04/2003 
Solo se l'attività fisica è intensa riduce rischio d'infarto
Una passeggiata ogni tanto non basta a ridurre il rischio di infarto. Uno studio effettuato nell'Irlanda del Nord e pubblicato sulla rivista 'Heart' suggerisce infatti che, per proteggere il cuore e abbassare il rischio di infarti mortali, e' necessario impegnarsi in attivita' sportive intense.
John Yarnell, della Queens University di Belfast, ha seguito per 10 anni circa 2mila uomini (eta', 45-59 anni) che all'inizio dello studio non presentavano cardiopatie. Il tipo di attivita' ... (Continua)
03/04/2003 
Statine proteggono anche se il colesterolo è basso
Negli ipertesi, anche se il colesterolo e' basso, le statine riducono di un terzo il rischio cardiovascolare. In altre parole, la capacita' delle statine di prevenire infarti e ictus non dipende unicamente dalla loro capacita' di normalizzare i livelli di colesterolo nel sangue. Uno studio inglese pubblicato su 'The Lancet' suggerisce quindi che sarebbe consigliabile prescrivere le statine a tutti i pazienti con ipertensione, a prescindere dalla concentrazione ematica di ... (Continua)
03/04/2003 
L'efficacia di Atorvastatina per infarto e ictus
L'anticolesterolo atorvastatina e' efficace nell'abbattere il rischio di infarto e ictus nei pazienti ipertesi. Lo ha dimostrato lo studio Ascot (Anglo-Scandinavian Cardiac Outcomes Trial), presentato all'American college of cardiology (Acc) in corso a Chicago. Dal trial, controllato contro placebo, riferisce una nota di Pfizer, produttrice del farmaco, e' infatti risultato che nei pazienti con ipertensione arteriosa e livelli ematici di colesterolo da normali a moderatamente elevata trattati ... (Continua)
07/03/2003 
Cuore riparato con staminali prelevate dal sangue
Cellule staminali prelevate dal sangue dello stesso paziente e trapiantate per 'riparare' il cuore. Con questa tecnica sperimentale i medici americani del William Beaumont Hospital di Royal Oak, in Michigan, sperano di far 'ricrescere' il tessuto cardiaco danneggiato da un chiodo lungo piu' di 7 centimetri, sparato accidentalmente da una pistola ad aria compressa, e dal successivo devastante infarto cardiaco che aveva quasi ucciso il teenager.
Le cellule staminali, capaci di ... (Continua)
27/02/2003 
Un esame del sangue e in 48 ore scopri se rischi l'infarto
Un semplice prelievo di sangue per scoprire in modo affidabile e rapido, cioe' in appena due giorni, il proprio rischio di infarto. Si chiama 'Isoforme Lipoproteina(a)' ed e' la nuova proposta del Centro diagnostico italiano (Cdi) di Milano; costa 120 euro e si puo' richiedere al Cdi o al Policlinico San Matteo di Pavia. Per svelare le probabilita' di un attacco cardiaco il Cdi sta mettendo a punto anche un secondo test, denominato 'Calcio Score' e ancora in fase sperimentale, si legge in una ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale