Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 574

Risultati da 541 a 550 DI 574

07/01/2003 

La 'pancetta' degli over 50 dipende da un gene
Altro che torroni, panettoni e 'abbuffate' natalizie. La tendenza ad ingrassare, una volta superata la boa degli 'anta', e' colpa di un gene, o meglio di una sua variante, responsabile della 'pancetta' tipica degli 'over 50'. Lo ha scoperto l'equipe di ricercatori italiani del Dipartimento assistenziale di Clinica medica dell'Universita' Federico II di Napoli, diretta dal professor Pasquale Strazzullo. Gli studiosi hanno infatti dimostrato che, chi presenta la variante denominata 'DD' del gene ... (Continua)

07/01/2003 
Angioplastica più efficace di trombolisi per l'infarto
L'angioplastica coronarica transluminale percutanea primaria e' piu' efficace della terapia trombolitica nella fase acuta dell'infarto con inversione del tratto ST. Questa la conclusione di una metanalisi pubblicata sulla rivista Lancet da ricercatori dell'University of Texas Southwestern Medical Center di Dallas.
Gli specialisti hanno analizzato i dati di 7739 pazienti, considerando le informazioni rispetto a morte, infarto del miocardio non fatale e ictus. Rispetto alla trombolisi, ... (Continua)
20/12/2002 
I vecchi diuretici proteggono meglio dall'infarto
Sono farmaci ormai 'vecchi' e poco costosi usati per proteggere il cuore dai pericoli legati all'ipertensione ma sembrano funzionare meglio dei nuovi medicinali. Due studi statunitensi, pubblicati sul 'Journal of the American Medical Association' (JAMA) e promossi dal National Heart, Lung, and Blood Institute (NHLBI), hanno confrontato l'efficacia dei farmaci utilizzati per abbassare la pressione e prevenire complicazioni cardiache e hanno rivalutato l'importanza dei diuretici.
Barry ... (Continua)
29/11/2002 
Ictus e infarto: il rischio varia 'etnicamente'
Africani più a rischio ictus, asiatici più soggetti a coronaropatie.
Esistono differenze significative sulla valutazione del rischio di cardiopatie con i metodi standard tra i vari gruppi etnici, e queste divergenze hanno un impatto non indifferente sulla valutazione delle terapie preventive dell'ipertensione. E' quanto concluso da ricercatori britannici del St George's Hospital Medical School di Londra, secondo cui e' possibile predire il rischio di malattie cardiache, con una ... (Continua)
19/11/2002 
Il 'pacemaker bio' funziona sui topi
Si tratta di cellule prelevate dai muscoli e impiantate nel cuore per regolare il battito cardiaco. Una tecnica che, se trasferita anche nell'uomo, potrebbe consentire di avere gli effetti di un pacemaker ma con 'ingredienti' del tutto 'naturali'. La novita' arriva dai ricercatori del Children's Hospital di Boston che, dopo aver condotto i loro esperimenti sui topi, sono convinti che sia possibile un giorno 'riparare' il cuore, evitando l'impianto di un apparecchio artificiale, con ... (Continua)
13/11/2002 
Sopravvivere all'infarto: un test ci dice le probabilità
Un test del sangue predice le probabilità di sopravvivenza a lungo termine dopo un infarto. Un semplice esame del sangue per valutare l'aspettativa di vita dei pazienti che hanno avuto un attacco cardiaco o hanno sofferto di dolore toracico. La novita' arriva da uno studio condotto dal team guidato Kenneth Caidahl del Sahlgrenska University Hospital di Goteborg, e pubblicato sulla rivista Circulation.
E' noto che elevati livelli dell'ormone BNP nei pazienti che soffrono di sindrome ... (Continua)
04/11/2002 
Il sangue freddo aiuta gli atleti: con un guanto
Un guanto tecnologico 'raffredda' il sangue degli atleti e ne migliora le prestazioni. E' stato inventato dai ricercatori della Stanford University e battezzato Rapid Thermal Exchange. Funziona in modo da contrastare l'afflusso di sangue dai muscoli alla 'periferia' del corpo, necessario per abbassare la temperatura interna di chi sta compiendo uno sforzo prolungato. ''Ed evitando di sottrarre sangue e ossigeno ai muscoli si migliorano le capacita' di durata degli sportivi''.
Il ... (Continua)
12/07/2002 

Somatizzare le tensioni danneggia il cuore
Chi scarica lo stress sul cuore e lo costringe ad un super-lavoro rischia di compromettere il sistema immunitario. Uno studio statunitense sostiene che è più rischioso somatizzare le tensioni sul cuore invece che sul sistema circolatorio. Lo rivela un articolo pubblicato sulla rivista ''Brain, Behavior and Immunity''.
Noha H. Farag, dell'Università della California, ha studiato gli effetti dello stress in 56 soggetti alle prese con due diverse situazioni delicate. In un caso, dovevano ... (Continua)

10/07/2002 

Cuore in pericolo per gli ''stakanovisti''
Il rischio di infarto non dipende da brevi periodi di ''super-lavoro'', ma piuttosto dall'abitudine regolare di trattenersi oltre le canoniche otto ore. Di conseguenza il tempo per dormire si accorcia e, se non si vuole rinunciare alla vita sociale, è facile scendere sotto le cinque ore di sonno per notte, aumentando ulteriormente il rischio di infarto, fino a triplicarlo.
Lo ha scoperto uno studio giapponese pubblicato sulla rivista ''Occupational and Environmental Medicine''. Lavorare ... (Continua)

04/07/2002 

Menopausa: terapia ormonale non riduce cardiopatie
Le donne coronaropatiche in menopausa non dovrebbero sottoporsi a terapia ormonosostitutiva per prevenire il rischio coronarico.
Questa la conclusione di uno studio, pubblicato sulla rivista Jama, condotto da ricercatori dell'Università della California a San Francisco, University of California, San Francisco, condotto su 2.763 donne (appartenenti agli studi HERS, Heart and Estrogen/progestin Replacement Study, e HERS II), tutte con precedenti coronarici, randomizzate fra terapia ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale