Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1136

Risultati da 391 a 400 DI 1136

17/10/2013 17:04:38 Problema legato alla malattia linfonodale iniziale

Cancro al seno, rischio di falsi negativi per i linfonodi
In caso di cancro al seno con interessamento dei linfonodi nelle donne sottoposte a chemioterapia neoadiuvante, i falsi negativi delle biopsie del linfonodo sentinella superano il 10 per cento, una soglia piuttosto alta.
A interessarsene è stato lo studio Z1071 dell'American College of Surgeons Oncology Group, pubblicato su Jama. Judy Boughey, che lavora presso l'Università della Carolina del Sud e prima autrice dell'articolo, spiega: “i linfonodi ascellari sono un importante fattore ... (Continua)

16/10/2013 15:27:09 Nuova tecnica di imaging mette in rilievo le varie risposte al trattamento

Il cancro al seno non ha segreti grazie a Omi
Quando si parla di cancro la quantità di informazioni a disposizione dei medici non è mai abbastanza. Per questo, l'introduzione di una nuova tecnica di imaging ottico mostra tutta la sua importanza.
In questo caso si tratta dell'Omi – Optical metabolic imaging –, un sistema di imaging in grado di individuare con estrema precisione i sottotipi del cancro mammario e la futura risposta al trattamento a partire da due giorni dopo la prima somministrazione.
Le cellule tumorali mostrano ... (Continua)

11/10/2013 Uso sconsigliato ai minori di 6 anni

Occhiali 3D, nessun pericolo ma occorre prudenza
Tempo di rivoluzione nel mondo del cinema che ha incontrato la tecnologia 3D. Esperienze nuove e divertenti davanti al maxischermo o ai nuovi televisori in commercio– e chiunque abbia visto uno degli ultimi film in tre dimensioni sa di che cosa stiamo parlando – ma anche alcuni rischi da non sottovalutare.
Dal prossimo febbraio le confezioni degli occhialini dovranno obbligatoriamente contenere un foglietto illustrativo con tutte le informazioni necessarie riguardo possibili effetti ... (Continua)

10/10/2013 15:23:16 Non si riducono tasso di infezione e carica virale

Hiv, il vaccino Dna/rAd5 non funziona
Una ricerca appena pubblicata sul New England Journal of Medicine rivela l'inefficacia del vaccino Dna/rAd5 sviluppato per combattere l'Hiv. Il vaccino, infatti, non riesce a ridurre il tasso di infezione da Hiv-1 né la carica virale nella popolazione posta sotto esame.
Lo studio è stato realizzato da un gruppo dell'Hiv Vaccine Trials Network (Hvtn) guidato da Scott Hammer, ricercatore presso il Dipartimento di Medicina della Columbia University: “il tasso di infezioni, anche se in ... (Continua)

10/10/2013 09:55:56 La continua ricerca di consigli medici in rete e le sue conseguenze

Cybercondria, l'ipocondria 2.0
Amplificare al massimo la propria ipocondria grazie o per colpa dei potenti mezzi della rete. Ecco come nasce il fenomeno della cybercondria, che caratterizza i tanti, troppi navigatori in preda a dubbi spesso infondati sulla propria salute, alla continua ricerca di conferme ai propri sintomi e di consigli medici a buon mercato.
Secondo le stime, il fenomeno colpisce un terzo della popolazione in Italia e addirittura 8 persone su 10 negli Stati Uniti. L'autosuggestione convince questi ... (Continua)

08/10/2013 Sentire poco aumenta fino a 5 volte il rischio di demenza

Il misterioso legame fra ipoacusia e demenza
Udito e cervello, sordità e demenza. Il pericolo di decadimento cognitivo è direttamente proporzionale al livello di ipoacusia: può aumentare fino a 5 volte nei casi più gravi di sordità e per ogni peggioramento dell’udito di 10 decibel si registra una crescita del rischio di demenza di circa 3 volte.
Tra ipoacusia e demenza intercorre un legame misterioso e reciproco. Si stima, infatti, che in 1 caso su 3 la demenza - che oggi colpisce 36 milioni di persone nel mondo - possa essere causata ... (Continua)

07/10/2013 13:04:02 Overdose di Social Network causa calo del desiderio

Il tecnostress, l'ultimo nemico della libido
Non bastano lo stress, la crisi economica, l’ansia e la stanchezza a far vacillare le certezze dei maschietti del Bel Paese. Ci si mette pure la tecnologia. Multitasking, sovraccarico di informazioni dovuto alla maggiore facilità di accesso al sapere, connessione continua alla Rete sono tutti fattori di rischio che creano disagi e veri e propri disturbi.
Parliamo di Tecnostress, lo stress indotto dalle nuove tecnologie che colpisce solo in Italia circa 2 milioni di individui. Ansia, ... (Continua)

04/10/2013 Scoperta la causa alla base del nesso fra igiene orale e malattie cardiache

Cuore e denti, le statine fanno bene a entrambi
I pazienti affetti da patologie cardiache e con infiammazioni alle gengive beneficiano di alte dosi di statine. A dirlo è una ricerca pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology che riafferma il nesso esistente fra salute dentale e cardiaca.
Lo studio - condotto da Ahmed Tawkol e dal suo team della Cardiac Imaging Trials Program at Massachusetts General Hospital e dell'Harvard Medical School – ha coinvolto 59 pazienti affetti da malattie cardiache o a rischio sottoponendoli ... (Continua)

04/10/2013 Anche il genoma che non codifica proteine ha un ruolo nell'insorgenza

Nel Dna spazzatura la causa di tumori e malattie genetiche
A differenza della regione che codifica proteine, dove si trovano 23.000 geni, la regione non-coding che costituisce il 98% del genoma umano non è ancora ben compresa, tanto che in passato è stata considerata un ‘DNA-spazzatura’.
A partire da studi recenti che hanno evidenziato la funzione di questa regione nella regolazione delle proteine, uno studio pubblicato su ‘Science’ e che conta tra i primi firmatari Vincenza Colonna dell’Istituto di genetica e biofisica del Consiglio nazionale ... (Continua)

03/10/2013 17:09:56 AdHu5 riattiva le difese immunitarie dopo la prima vaccinazione

Un nuovo vaccino per la tubercolosi
Quando le difese immunitarie allertate dal primo vaccino cominciano a perdere efficacia si può usare il nuovo vaccino AdHu5 contro la tubercolosi. Ricercatori della McMaster University in Ontario hanno realizzato questa nuova profilassi che va ad affiancarsi a quella tradizionale denominata Bcg, alla base delle terapie di contenimento adottate negli ultimi cinquant'anni.
I ricercatori, che hanno pubblicato lo studio su Science Translational Medicine, si sono basati su un virus del ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale