Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1136

Risultati da 591 a 600 DI 1136

30/11/2011 Donne più vulnerabili degli uomini di fronte al virus

Donne e HIV
Le donne sono due volte più a rischio di contagio da HIV rispetto all’uomo. Quasi il 40% delle donne HIV positive scopre tardi di essere stato colpito dal virus, spesso quando l’AIDS è già in fase conclamata. In crescita e particolarmente preoccupante, è il fenomeno dei cosiddetti “late presenter”, persone che giungono tardivamente alla diagnosi. Inoltre le donne presentano condizioni biologiche che le rendono più esposte al virus. Da qui l’importanza della diagnosi precoce, anche rendendo più ... (Continua)

30/11/2011 La causa della patologia non risiede solo nel cervello
Anche i muscoli sono imputati per l'insorgenza della Sla
Uno studio italiano suggerisce la possibilità che la sclerosi laterale amiotrofica possa dipendere anche dalle condizioni dei tessuti muscolari e non soltanto quindi dalle cellule nervose del midollo spinale.
La morte dei motoneuroni non è sufficiente a spiegare l'insorgenza di questa malattia, sostiene la ricerca pubblicata su Proceedings of National Academy of Science dagli scienziati dell'Università La Sapienza di Roma.
Maurizio Inghilleri, ricercatore presso il dipartimento di ... (Continua)
29/11/2011 Contrastare il calo di questa vitamina fondamentale per la salute delle ossa

Come conservare un buon livello di vitamina D
Sono tempi duri anche per la vitamina D. La crisi comporta infatti una riduzione delle vacanze nei mari tropicali o in montagna. E a risentirne, oltre al nostro umore, sono le scorte di questa importante vitamina, fondamentale per il benessere delle ossa, a scapito anche delle cure per l’osteoporosi che proprio per questo sono meno efficaci.
Non arrivano a caso dunque le nuove linee guida messe a punto da un pool composto dai massimi esperti italiani di tutte le discipline, noti a livello ... (Continua)

29/11/2011 Il consumo di pesce riduce la probabilità che insorga il disturbo

Più pesce ai bambini e il respiro sibilante se ne va
La dieta del neonato deve prevedere l'uso di pesce per scongiurare l'insorgenza del respiro sibilante, sintomo spesso presente nei più piccoli, il più delle volte associato a raffreddore ma potenzialmente legato anche ad asma allergica.
Una nuova ricerca condotta in Svezia mostra infatti come i bambini che hanno consumato pesce prima dell'età di nove mesi abbiano un rischio minore di soffrire di respiro sibilante in età prescolare. Ciò cambia, tuttavia, se sono stati trattati con ... (Continua)

27/11/2011 11:51:37 
Intossicazione e avvelenamento
Intossicazione da alcol

Il motivo per cui le bevande alcoliche possono causare intossicazione è la presenza in esse dell'etanolo. L'etanolo, quando assunto in quantità tali da divenire tossico, agisce direttamente sul cervello ed ha come effetto non solo l'alterazione delle attività psicomotorie, delle funzioni visive e uditive, ma anche le capacità intellettive. L'alcol infatti mina le capacità di autocontrollo e può avere un potente effetto depressivo.
L'intossicazione ... (Continua)
24/11/2011 15:25:10 Le sinapsi neuronali si moltiplicano anche dopo l’adolescenza

Le potenzialità cerebrali aumentano anche dopo i 20 anni
Il cervello non smette di crescere anche dopo i 20 anni, le esperienze nuove e le acquisizioni di conoscenza comportano un aumento delle sinapsi neuronali. I collegamenti tra cellula e cellula sono in grado di trasferire informazioni da aree diverse dell’encefalo.
Si chiama anche plasticità neuronale, è quella caratteristica dei neuroni grazie alla quale, gli apprendimenti che giungono dall’esterno sono in grado di modificare la struttura del nostro cervello.
Le epoche in cui questo ... (Continua)

24/11/2011 I meccanismi onirici creano spazio per nuovi ricordi

Il sogno aiuta a “ripulire” il cervello
La vita è un sogno o i sogni aiutano a vivere meglio? Pare che l'ormai celebre quesito da talk-show televisivo notturno abbia trovato la propria risposta scientifica. Dormire e sognare fanno parte di complicatissimi meccanismi cerebrali che hanno, fra l'altro, lo scopo di “ripulire” il cervello, di avviare una sorta di deframmentazione del disco rigido, per utilizzare una metafora informatica.
In tal modo, il cervello risulta maggiormente disponibile a incamerare nuove informazioni senza ... (Continua)

23/11/2011 13:16:33 Lo stile di pensiero è collegato alla prevalenza degli emisferi cerebrali

Pensare destro o sinistro?
Lo stile di pensiero rappresenta il modo con cui ciascuna persona affronta la realtà che la circonda. Ciascun individuo preferisce adottare certe strategie piuttosto che altre per agire nella propria vita quotidiana.
Riconoscere e capire queste differenze è utile ad una migliore comprensione ed accettazione della diversità.
La ricerca oggi sta cercando di individuare e descrivere tali stili che potrebbero essere predittivi di eventuali risultati ed esiti di compiti cognitivi complessi, ... (Continua)

22/11/2011 15:41:50 L’oculista di fiducia e uno spazzolino per scoprirlo

È scritta nei geni la degenerazione maculare senile
La degenerazione senile della macula è una delle maggiori cause di ipovedenza dei soggetti con più di 60 anni. La prevalenza è compresa tra l’8,5% e l’11% negli individui di età compresa tra i 65 e i 74 anni, oltre questa età la malattia interessa 1 su tre soggetti. Esistono due forme: una cosiddetta “secca” caratterizzata da atrofia geografica, si instaura lentamente in modo meno aggressivo e invalidante, l’altra definita “umida” è velocemente progressiva. Uno dei sintomi caratteristici è la ... (Continua)

21/11/2011 L'effetto stimolante è dato dall'orexina

Le proteine ci svegliano e ci fanno consumare calorie
Per dare una frustata al metabolismo e “costringerlo” a consumare di più sono più indicate le proteine piuttosto che gli zuccheri. Una ricerca dell'Università di Cambridge mette in discussione uno dei principi delle diete ipocaloriche, ovvero l'introduzione di tanto in tanto di alimenti “dolci” per stimolare il metabolismo a bruciare più calorie.
A quanto sembra, invece, è meglio affidarsi alle proteine. La ricerca, pubblicata su Neuron, ha dimostrato l'effetto stimolante dell'orexina, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale