Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1136

Risultati da 791 a 800 DI 1136

12/10/2009 Varianti genetiche rendono più efficaci le solfuniluree
I geni aiutano i farmaci anti-diabete
Il successo di una cura contro il diabete dipende da molti fattori, anche da quelli genetici. Un gruppo di ricercatori inglese, il Diabetes Research Group della University of Dundee (Scozia, Uk), ha individuato due varianti genetiche specifiche del gene CYP2C9 che contribuiscono a rendere fino a tre volte più efficaci i farmaci antidiabetici della classe delle solfuniluree nei diabetici di tipo 2.
I malati che non presentavano tale conformazione genetica, invece, rispondevano meno bene ... (Continua)
09/10/2009 17:29:23 Terapia personalizzata per ogni tipo di dislessia

Alleanza contro le dislessie al Bambin Gesù
Dislessia, disturbo plurale. Non esiste infatti una sola dislessia, bensì un’ampia gamma di disturbi che per essere diagnosticati e curati con efficacia vanno affrontati caso per caso.
Lo affermano i massimi esperti mondiali di scienze cognitive e dislessia che sono stati chiamati a Roma dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - Centro di riferimento Nazionale per questo tipo di difficoltà - per discutere degli aspetti non ancora risolti dei problemi dell’apprendimento.
Le più attuali linee ... (Continua)

08/10/2009 Immucytal® rinforza le difese immunitarie contro i virus

Farmaco preventivo dimezza il rischio d'influenza
Il rischio di infezioni respiratorie, causate in prevalenza dai virus dell’influenza e da altri virus respiratori tipici della stagione fredda, si riduce in misura determinante, fino al 50 per cento nelle persone che vanno incontro a diversi episodi ricorrenti, in chi si sottopone a una terapia a base di immunomodulatore ribosomiale (Immucytal®, della casa farmaceutica Pierre Fabre), farmaco che stimola il sistema immunitario a reagire in modo più efficace agli agenti infettivi.
Lo ... (Continua)

07/10/2009 18:13:52 Scoperto un nuovo gene responsabile dei tumori al seno

Un gene “corrotto” causa il cancro al seno
Un nuovo gene implicato nell'insorgenza del cancro al seno è stato scoperto da un gruppo di ricercatori inglesi. Il suo nome è NRG1(neuregulin-1) e, in condizioni normali, agisce come protettore del nostro organismo, ostacolando la crescita di metastasi in seguito al danneggiamento del DNA delle cellule e creando in tal modo un argine nei confronti di quelle maligne. Lo studio dell'Università di Cambridge diretto dal dott. Paul Edwards e pubblicato sulla rivista “Oncogene” giunge alla ... (Continua)

05/10/2009 12:09:33 Diagnosi dei rischi cardiaci nell'anemia mediterranea

Test svela rischio insufficienza cardiaca in talassemici
Prevenire è meglio che curare: questo proverbio notissimo vale in particolar modo per alcune patologie, come quelle del cuore, che sono potenzialmente letali.
La talassemia, o anemia mediterranea, è una malattia del sangue che può causare, in alcuni pazienti, l'insufficienza cardiaca.
Una squadra di ricercatori inglesi ha messo a punto una nuova tecnica che promette di rivelare con buon anticipo quali pazienti talassemici sono a rischio cardiaco.
La nuova tecnica, chiamata Cardiac T2, ... (Continua)

02/10/2009 17:55:50 Tecnica non invasiva svela lo scompenso cardiaco
Nuovo strumento per misurare l'insufficienza cardiaca
Individuare per tempo l'insufficienza e lo scompenso cardiaco, prima che possano fare danni e portare alla morte improvvisa nei casi più gravi. Raggiungere questo obiettivo è ora più facile.
Un nuovo studio multicentrico mostra che le misure della funzione cardiaca rilevate durante le prove da sforzo con la tecnologia non invasiva BIOREACTANCE(R) dell'industria di dispositivi medicali Cheetah Medical permettono di comprendere meglio le cause dell'arresto cardiaco.
Le misurazioni non ... (Continua)
02/10/2009 Lo studio Clarity prova l'efficacia del farmaco
Conferme per Cladribina contro la Sclerosi Multipla
Nuove speranze per la cura della Sclerosi Multipla, terribile malattia autoimmune che colpisce i muscoli e il sistema nervoso.
Un’analisi retrospettiva dello studio CLARITY1 dimostra che un breve ciclo di trattamento orale col farmaco Cladribina compresse ha aumentato notevolmente la percentuale di pazienti liberi da attività di malattia rispetto al gruppo trattato con placebo.
I dati emersi da questa analisi retrospettiva sono stati presentati dalla casa farmaceutica Merck Serono, ... (Continua)
02/10/2009 Capecitabina migliora la sopravvivenza dei pazienti
Nuove opportunità di cura per il cancro al colon
Il farmaco Capecitabina, somministrato in compresse, può migliorare l'aspettativa e qualità di vita dei pazienti colpiti dal cancro al colon, secondo “big killer” tra le neoplasie dopo il tumore al polmone.
Al Congresso Europeo di Oncologia di Berlino (ECCO-ESMO) sono stati presentati i risultati dello studio internazionale XELOXA, al quale ha partecipato anche l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, il quale ha dimostrato che una nuova associazione terapeutica con capecitabina ... (Continua)
29/09/2009 13:31:52 Il controllo della vista e le patologie oculari

Quando fare la visita oculistica
Nei bambini appena nati, la vista non è perfetta ma si sviluppa nelle prime settimane di vita. I bambini devono imparare a mettere a fuoco gli oggetti, seguire le immagini in movimento e utilizzare i due occhi insieme. Poi, il cervello ha bisogno di imparare a dare un significato alle informazioni visive.
Di seguito, sono riportate alcune condizioni comuni che possono influenzare l'acuità visiva durante l'infanzia: gli errori di rifrazione che, in pratica, sono della alterazioni della ... (Continua)

23/09/2009 17:17:06 Efficace in associazione alla chemioterapia

Sorafenib per curare cancro al seno avanzato
Sopravvivere a un tumore al seno è una possibilità sempre più concreta, grazie a nuovi farmaci e alla prevenzione, che consente diagnosi e trattamenti tempestivi. Il medicinale antitumorale Sorafenib, in associazione al chemioterapico tradizionale capecitabina, ha dimostrato di poter indurre nelle pazienti un miglioramento della sopravvivenza libera da progressione della malattia (PFS) del 74%.
Questo dato è emerso in uno studio di fase II sul carcinoma della mammella in stadio ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale