Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 278

Risultati da 101 a 110 DI 278

06/06/2014 16:22:00 Approvato dalla Commissione Europea per i casi di recidiva

Dabigatran etexilato cura trombosi ed embolia polmonare
Il farmaco dabigatran etexilato è stato approvato dalla Commissione Europea per il trattamento e la prevenzione di recidive di trombosi venosa profonda (TVP) ed embolia polmonare (EP).
Ad annunciarlo è la casa farmaceutica che lo produce, Boehringer Ingelheim. L’americana Food and Drug Administration (FDA) ha approvato, qualche mese fa, dabigatran nella stessa indicazione.
TVP ed EP possono essere molto pericolose, infatti quasi un paziente su tre con EP muore entro tre mesi e quattro ... (Continua)

05/06/2014 12:35:00 Il composto K22 combatte ogni ceppo di coronavirus

Una cura per la Sars
Una fondamentale scoperta potrebbe rivoluzionare l'approccio terapeutico utilizzato per contrastare la Sars, sia nella sua versione classica che in quella attuale.
Lo studio pubblicato su Plos Pathogens da Edward Trybala dell'Università di Goteborg, in Svezia, e da Volker Thiel dell'Università di Berna, in Svizzera, descrive l'efficacia di un nuovo inibitore selettivo in grado di bloccare una fase critica del ciclo di vita virale.
Il nuovo composto, ... (Continua)

02/05/2014 16:24:00 Parere positivo per la commercializzazione del farmaco

Epatite C, arriva simeprevir
Il farmaco simeprevir potrebbe presto entrare in commercio. La casa farmaceutica Janssen, che lo ha sviluppato, ha annunciato infatti che il Comitato per i Medicinali per Uso Umano (CHMP) ha espresso parere positivo, raccomandando l’Autorizzazione all’Immissione in Commercio nell’Unione Europea di simeprevir in terapia d’associazione per il trattamento dell’epatite C cronica in pazienti adulti.
Simeprevir è un inibitore della proteasi NS3/4A di nuova generazione, in mono-somministrazione ... (Continua)

29/04/2014 16:32:00 Il farmaco migliora la vista se associato a una dieta specifica

Acetazolamide per l'ipertensione endocranica idiopatica
I pazienti affetti da ipertensione endocranica idiopatica o pseudotumor cerebri possono beneficiare degli effetti del farmaco acetazolamide, che assicura un miglioramento, seppur lieve, della vista compromessa dalla condizione. L'assunzione del farmaco deve però accompagnarsi a una dieta ipocalorica povera di sodio.
Il dott. Michael Muro, ricercatore presso l'Università dello Iowa, commenta: «questa patologia, frequente nelle donne sovrappeso in età fertile, consiste in un aumento della ... (Continua)

12/04/2014 11:08:00 Risultati sorprendenti dal farmaco trifluoperazina

Antipsicotico efficace contro il cancro alla prostata
Un medicinale normalmente utilizzato per il trattamento della psicosi si è rivelato efficace nel trattamento del cancro prostatico. Lo rivela uno studio pubblicato su BMC Cancer da un team di ricercatori della Saarland University, in Germania.
Di recente è stata messa a punto una nuova terapia a base di analoghi della tapsigargina, un inibitore derivato da una pianta comune nell'area mediterranea, la Thapsia garganica. La sostanza riesce a eliminare in maniera selettiva le cellule tumorali ... (Continua)

07/04/2014 12:58:54 Il farmaco sperimentale fa segnare buoni risultati nella sperimentazione
Per il tumore al seno c'è palbociclib
Una nuova arma terapeutica contro il cancro al seno. È ciò che si candida ad essere palpociclib, farmaco sperimentale da utilizzare in combinazione con letrozolo per garantire il raddoppio della sopravvivenza senza progressione nelle donne in post menopausa affette da carcinoma della mammella ER positivo e HER2 negativo, localmente avanzato o metastatico.
Lo studio di fase II, denominato PALOMA-1, ha mostrato una sopravvivenza senza progressione (PFS) di 20,2 mesi rispetto ai 10,2 mesi delle ... (Continua)
04/04/2014 11:16:04 La molecola sperimentale LDK378 migliora la sopravvivenza
Ceritinib per il cancro del polmone
Uno studio di fase I rivela l'efficacia della molecola sperimentale LDK378 (ceritinib) per la cura del cancro del polmone. Il farmaco ha dimostrato un tasso di risposta globale del 58 per cento e una sopravvivenza mediana libera da progressione di 7 mesi in pazienti adulti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) positivo per la chinasi del linfoma anaplastico (ALK+) in stadio avanzato che avevano ricevuto un dosaggio di LDK378 di 400 mg, o più, al giorno.
Lo studio, ... (Continua)
01/04/2014 10:31:00 Mortalità ridotta grazie al tamiflu

Oseltamivir ha contenuto la pandemia H1N1
La molecola oseltamivir, commercializzata con il nome di tamiflu, ha ridotto di un quarto la mortalità durante la famosa pandemia H1N1 del 2009-2010. A dirlo è uno studio pubblicato su The Lancet Respiratory Medicine da un team della Divisione di Epidemiologia e Salute Pubblica dell'Università di Nottingham, nel Regno Unito.
Stella Muthuri, prima autrice della ricerca basata sui dati di 78 studi per oltre 29mila pazienti, spiega: “risultati che dovrebbero essere utili ai medici per decidere ... (Continua)

31/03/2014 15:41:55 Scoperta italiana fa luce sul ruolo di questo inibitore

Il gene Drago combatte i tumori
Un “drago” presidia il nostro organismo difendendolo dal cancro. Si tratta di un gene così denominato e scoperto da un team dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano. La scoperta, pubblicata sulla rivista Journal of the National Cancer Institute, fa luce sull'attività di questo inibitore delle cellule tumorali: “la struttura e la sequenza sono simili nelle diverse specie animali, e questo fa pensare ad un suo ruolo importante", spiegano i ricercatori.
Il gene Drago ... (Continua)

13/03/2014 11:16:57 L'associazione produce un effetto migliore nei pazienti a rischio
Per il colesterolo statine e altri farmaci ipolipemizzanti
Per tutti quei pazienti a rischio che mostrano una scarsa risposta alle statine in termini di riduzione del colesterolo, è preferibile la prescrizione di statine a bassa potenza in associazione ad altri farmaci ipolipemizzanti.
Lo dice una revisione della Johns Hopkins University pubblicata su Annals of Internal Medicine. Karen Robinson, coautrice dell'articolo, commenta: “la malattia cardiovascolare aterosclerotica colpisce oltre 15 milioni di persone solo negli Stati Uniti ed è la ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale