Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 278

Risultati da 31 a 40 DI 278

21/12/2015 12:37:55 Si rivela efficace in aggiunta alla chemioterapia di prima linea

Nintedanib cura il cancro delle ovaie
Il farmaco Nintedanib sembra efficace per il trattamento del tumore ovarico avanzato in combinazione con la normale chemioterapia di prima linea. È uno studio di fase III pubblicato su The Lancet Oncology a sottolineare i buoni risultati della molecola in aggiunta a carboplatino e paclitaxel. La terapia ha consentito di migliorare la sopravvivenza libera da progressione senza effetti indesiderati particolarmente gravi.
Andreas du Bois, coordinatore dello studio che lavora presso l'Oslo ... (Continua)

17/12/2015 14:32:22 Risultati migliori rispetto a Clorambucile

Leucemia, Ibrutinib più efficace della chemio tradizionale
Il farmaco Ibrutinib si è rivelato superiore a Clorambucile per il trattamento della leucemia linfatica cronica. Lo ha stabilito uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine da un team della University of Texas guidato dal docente di ematologia Jan Burger.
L'inibitore della tirosinchinasi di Bruton (Btk) è stato analizzato in uno studio multicentrico randomizzato di fase III che ha coinvolto 269 pazienti. L'analisi ha evidenziato un tasso di sopravvivenza globale a 24 mesi pari ... (Continua)

16/12/2015 15:22:31 I rimedi fitoterapici per aumentare le difese immunitarie

L'olivello spinoso previene i malanni del freddo
È arrivata la stagione fredda e grazie agli integratori si possono prevenire e curare le malattie che caratterizzano i mesi invernali. Anche quest’anno l’Osservatorio PoolPharma Research interviene per informare la popolazione sullo studio svolto in relazione alla prevenzione e cura delle malattie dell’apparato respiratorio.
Secondo questo studio, le malattie più diffuse e più frequenti sono: raffreddore, laringite, tracheite e influenza accompagnata talvolta da febbre.
Spesso queste ... (Continua)

10/12/2015 14:25:00 Lo studio fRida apre la strada a una cura per il tipo triplo-negativo

Tumore del seno, vanno aggredite le staminali tumorali
Nell'epoca delle terapie target, disegnate su uno specifico obiettivo terapeutico, l'oncologia medica si trova di fronte alla necessità di individuare nuove vie per combattere tumori caratterizzati dalla presenza di cellule prive di marcatori specifici verso cui indirizzare l'azione dei farmaci.
In questo senso, la ricerca italiana punta ad aprire una strada innovativa per il tumore della mammella triplo negativo, che rappresenta circa il 15% dei casi di tumore della mammella. L'obiettivo ... (Continua)

27/11/2015 10:49:00 Primo e unico inibitore orale del proteasoma

Approvato Ixazomib per il mieloma multiplo
Il farmaco Ixazomib per il trattamento del mieloma multiplo è stato approvato dalla Food and Drug Administration americana. Si tratta del primo e unico inibitore orale del proteasoma, indicato in combinazione con lenalidomide e desametasone, per il trattamento dei pazienti colpiti da mieloma multiplo già sottoposti ad almeno una terapia.
Il farmaco (nome commerciale Ninlaro) si presenta come compressa a somministrazione monosettimanale.
L’approvazione di Ixazomib è basata sui risultati ... (Continua)

18/11/2015 11:37:00 Per il tumore al polmone non a piccole cellule

AZD9291 approvato per il cancro del polmone
La Food and Drug Administration ha approvato il farmaco AZD9291 per il trattamento dei pazienti per il trattamento dei pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule (NSCLC) in fase metastatica.
La sostanza è indicata per quei soggetti positivi alla mutazione del recettore del fattore di crescita epidermico (EGFRm) e alla mutazione T790M, che sperimentano una progressione della malattia durante o in seguito alla terapia con gli inibitori della proteina tirosina-chinasi (TKI) ... (Continua)

11/11/2015 17:05:58 Studio americano analizza i dati sul carcinoma lobulare in situ

La chemioprevenzione influenza il rischio di cancro al seno
La chemioprevenzione può influenzare il rischio annuo di cancro al seno nelle donne con carcinoma lobulare in situ (Lcis). Al contrario, non sembrano incidere l'età, la storia familiare o l'eventuale mastectomia profilattica.
A sostenere questi dati è uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Oncology da un team del Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York. La coordinatrice Tari King, prima firma dell'articolo, ha esaminato i dati relativi a oltre 1000 pazienti affetti da ... (Continua)

11/11/2015 09:59:54 Documento pubblicato dagli esperti americani

Le raccomandazioni per due forme di spondilite
Il trattamento della spondilite anchilosante (As) e della spondiloartrite assiale non radiografica (Spa) si può basare sulle nuove raccomandazioni dell'American college of rheumatology pubblicate su "Arthritis & Reumatology" e "Arthritis Care &
Research".
Le raccomandazioni dell'Acr sono le prime emanate per queste due malattie, come ricorda il primo autore Michael M. Ward del National Institute for Arthritis and Muscoloskeletal and Skin Diseases di Bethesda: «Nel corso degli ultimi 15 ... (Continua)

05/11/2015 15:08:26 A breve partirà un nuovo studio clinico

Una nuova molecola per il rene policistico
È possibile sconfiggere il rene policistico somministrando alle cellule malate una molecola di zucchero modificata che non può essere spezzata per produrre energia. Questi i risultati di uno studio condotto dai ricercatori dell’IRCCS Ospedale San Raffaele.
La ricerca, finanziata dall’Associazione Italiana Rene Policistico e dalla Fondazione Telethon, è stata pubblicata sulla rivista scientifica Journal of the American Society of Nephrology. L’équipe, coordinata da Alessandra Boletta, ... (Continua)

05/11/2015 10:21:59 L'assunzione di droghe per aumentare le performance sessuali

I pericoli del chemsex
C'è una nuova tendenza fra i giovani inglesi, e non è una buona notizia. Si chiama chemsex, un termine che fa riferimento all'abitudine di assumere droghe per aumentare le proprie performance sessuali.
Sono i medici dell'Nhs Foundation Trust a segnalare il problema sulle pagine del British Medical Journal. I ragazzi prendono sostanze come mefedrone, ghb, gbl e cristalli di metanfetamina per arrivare a fare sesso per ore e con più partner.
Al di là del rischio aumentato di diffusione delle ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale