Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 278

Risultati da 41 a 50 DI 278

02/11/2015 11:22:00 Maggiore efficacia nella riduzione dei ricoveri per i pazienti più gravi
BPCO, nuovi dati su Roflumilast
Nuovi dati dallo studio REACT dimostrano la maggiore efficacia di Roflumilast nei pazienti con Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) nella forma più severa, già in terapia inalatoria con ICS /LABA in combinazione oppure in tripla terapia.
Il nuovo farmaco antinfiammatorio ha dimostrato una maggiore efficacia nella riduzione delle riacutizzazioni nei pazienti con una storia della patologia maggiormente caratterizzata da ricoveri.
Questo è quanto emerge da una nuova analisi dello ... (Continua)
27/10/2015 Intanto arrivano nuovi risultati su Finasteride
Calvizie, ciò che si mangia è importante
L’alimentazione è fondamentale per avere cute sana e chiome fluenti. A confermarlo è il dottor Fabio Rinaldi, presidente dell’IHRF – International Hair Research Foundation – e docente alla Sorbona di Parigi. Ma quali sono i 15 alleati naturali presenti sulle nostre tavole?
Cereali, pesce, carne e uova contengono Taurina (che rinforza il capello e stimola la pigmentazione), Ornitina (che prolunga la vita dei capelli e riequilibra il contenuto idrolipidico della cute) e Niacina (che dilata i ... (Continua)
23/10/2015 11:24:00 Più efficace e meno tossica delle altre soluzioni
Hiv, nuova pillola 4 in 1
Due studi di fase III hanno valutato le potenzialità di una singola compressa per il trattamento dell'Hiv. La formulazione prevede un'associazione fra elvitegravir 150 mg, cobicistat 150 mg, emtricitabina 200 mg e tenofovir alafenamide 10 mg, ed è indicata per il trattamento dell’infezione da HIV-1 nei pazienti adulti naïve al trattamento.
E/C/F/TAF è risultato essere statisticamente non inferiore rispetto a E/C/F/TDF (elvitegravir 150 mg, cobicistat 150 mg, emtricitabina 200 mg e tenofovir ... (Continua)
19/10/2015 16:00:00 Il trattamento è associato a una percentuale di nati vivi maggiore

Clomifene più efficace di letrozolo nell'infertilità
In caso di infertilità inspiegabile è preferibile ricorrere a un trattamento a base di clomifene piuttosto che ad uno a base di letrozolo. È quanto emerge da uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine da un team dei National Institutes of Health e coordinato dalla University of Alabama School of Medicine di Birmingham.
Gli scienziati americani hanno messo a confronto le due terapie sulla base di risultati precedenti che indicavano nel letrozolo la soluzione migliore in termini ... (Continua)

06/10/2015 12:33:00 I risultati degli studi clinici
L'efficacia di rivaroxaban per la prevenzione dell'ictus
Rivaroxaban si rivela efficace nella prevenzione dell'ictus in pazienti affetti da fibrillazione atriale non valvolare. A confermarlo sono i risultati di Xantas, uno studio internazionale osservazionale nel quale sono stati reclutati quasi 7mila pazienti in diversi centri europei, canadesi e israeliani.
John Camm, l'autore dello studio che lavora presso la St George's University, spiega: “si tratta di pazienti con un punteggio Chads2di 2, indicativo di un rischio di ictus più modesto di ... (Continua)
01/10/2015 10:07:00 Ricercatori italiani si concentrano sugli effetti di Serinc5
Scoperto un inibitore naturale dell'Hiv
Un team di ricercatori italiani ha scoperto nelle cellule l'esistenza di un inibitore naturale dell'Hiv. Il virus riesce ad infettare l'organismo soltanto eludendo questa difesa naturale denominata Serinc5.
Gli scienziati del Centro per la biologia integrata dell'Università di Trento hanno scoperto che un componente del virus, Nef, agisce consentendo all'Hiv di bypassare il controllo di Serinc5, rendendo così il microrganismo particolarmente aggressivo.
"Quando una cellula è infettata ... (Continua)
25/09/2015 16:21:05 Il farmaco per il diabete riduce la densità minerale ossea

La canagliflozina aumenta il rischio di fratture
Un farmaco utilizzato per il trattamento del diabete di tipo 2, la canagliflozina, è associato a un maggior rischio di fratture e perdita della densità minerale ossea. A dirlo è la Food and Drug Administration americana, che ha pubblicato un avviso di sicurezza basato sui dati di 9 studi clinici.
Nelle sperimentazioni l'esposizione media al farmaco è stata di 85 settimane, con un tasso di incidenza di fratture fra 1,1 e 1,5 per 100 pazienti-anno di esposizione.
La canagliflozina è un ... (Continua)

16/09/2015 12:35:00 6 mesi in più nelle pazienti con recettori ormonali positivi

Tumore al seno, Fulvestrant aumenta la sopravvivenza
Annunciati nuovi dati sull'efficacia del farmaco Fulvestrant per la cura del tumore del seno.
FIRST, lo studio di fase II in aperto, randomizzato, multicentrico, ha confrontato gli effetti della terapia di prima linea con fulvestrant 500 mg, rispetto ad anastrozolo, un inibitore dell’aromatasi, nelle donne in post-menopausa con tumore al seno in fase avanzata, positivo al recettore degli estrogeni (ER+).
Lo studio, pubblicato sulla più importante rivista scientifica del settore, il ... (Continua)

16/09/2015 11:26:00 Efficacia e sicurezza elevate

Il tapentadolo contro il dolore cronico
È disponibile anche in Italia la nuova formulazione da 25 mg di Palexia, compresse di tapentadolo a rilascio prolungato. Il nuovo dosaggio da ora consentirà ai medici italiani di perseguire una maggiore appropriatezza terapeutica per la gestione della patologia dolore, con conseguente maggior beneficio per un numero crescente di pazienti.
Tapentadolo, capostipite di una nuova classe farmacologica di analgesici centrali, si contraddistingue per l’elevato profilo di efficacia, sicurezza e ... (Continua)

14/09/2015 12:15:00 Scelta terapeutica più indicata

La tripla terapia eradica l'Helicobacter pylori
Stando ai risultati, la scelta della tripla terapia sembra la più indicata per risolvere l'infezione da Helicobacter pylori. Lo dice uno studio apparso sul British Medical Journal e condotto da ricercatori dell'Anhui Medical University in Cina.
Dong-Qing Ye, del Dipartimento di epidemiologia della Scuola di sanità pubblica presso l'ateneo asiatico, commenta: “le linee guida europee consigliano la tripla terapia con un inibitore della pompa protonica (PPI) più claritromicina e amoxicillina o ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale