Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 278

Risultati da 51 a 60 DI 278

01/09/2015 12:24:00 Riduce gli eventi aterotrombotici in chi ha subito un attacco cardiaco

Ticagrelor previene la trombosi
Il farmaco sviluppato da AstraZeneca Ticagrelor si è rivelato efficace nel ridurre gli eventi aterotrombotici nei pazienti che hanno subito un attacco cardiaco, in base al tempo trascorso dalla sospensione della precedente terapia antiaggregante con inibitori del P2Y12.
I dati, presentati nel corso di una sessione Hot Line sull’aggiornamento degli studi clinici in occasione dell'edizione 2015 del Congresso della Società Europea di Cardiologia (European Society of Cardiology, ESC), hanno ... (Continua)

30/07/2015 15:10:00 Efficace per diverse varianti della malattia

Ibrutinib per il linfoma
Il farmaco Ibrutinib sembra efficace contro la forma Abc del linfoma diffuso a grandi cellule B (Dlbcl). Lo dice una ricerca pubblicata su Nature Medicine da Wyndham Wilson del National Cancer Institute di Bethesda, che spiega: “i due principali sottotipi di Dlbcl, ossia le forme Abc, Activated B Cell-like e Gcb, Germinal center B cell-like, si generano da meccanismi distinti, con la variante Abc che acquisisce mutazioni selettive che colpiscono il recettore delle cellule B (Bcr), favorendo una ... (Continua)

13/07/2015 14:45:55 L'effetto terapeutico del lansoprazolo contro il batterio

Un antiacido cura la tubercolosi
Un comune antiacido, il lansoprazolo, ha mostrato un potente effetto antibatterico nei confronti del Mycobacterium tubercolosis, il microrganismo responsabile della tubercolosi.
Il farmaco, per la precisione un inibitore della pompa protonica, è stato analizzato da un team dell'Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne, in Svizzera, che ha pubblicato i dettagli della scoperta sulla rivista Nature Communications.
Gli scienziati svizzeri hanno messo a punto un sistema robotizzato allo scopo ... (Continua)

06/07/2015 17:10:00 Disponibile anche in Italia il nuovo farmaco
Ipercolesterolemia familiare omozigote, arriva lomitapide
Anche nel nostro paese si potrà utilizzare il farmaco di nuova generazione lomitapide per il trattamento dell'Ipercolesterolemia familiare omozigote (HoFH). Si tratta di una condizione rara derivata da un difetto genetico che altera la funzione del recettore responsabile della rimozione del colesterolo dal sangue.
"L'arrivo di questo farmaco con un'indicazione specifica è un risultato che ci consente di guardare avanti con maggiore ottimismo", ha commentato in una nota dell'Osservatorio ... (Continua)
26/06/2015 16:10:00 Livelli elevati associati a un rischio maggiore

I trigliceridi a digiuno come parametro cardiovascolare
La presenza di alti livelli di trigliceridi a digiuno è associabile a un maggior rischio di insorgenza di problemi cardiovascolari, sia a breve che a lungo termine. È la conclusione cui giunge uno studio pubblicato sul Journal of American College of Cardiology da un team della University of Colorado School of Medicine.
I dati su cui si basa la ricerca sono quelli dei trial dal-Outcomes e Miracl (Myocardial ischemia reduction with acute cholesterol lowering), che hanno coinvolto entrambi ... (Continua)

22/06/2015 10:09:00 Per il tromboembolismo venoso associato a cancro
Nuovo studio su pazienti oncologici per Edoxaban
Sta per partire un nuovo studio internazionale che valuterà l’efficacia e la sicurezza di edoxaban, inibitore orale selettivo del fattore Xa, in monosomministrazione giornaliera, per il trattamento del tromboembolismo venoso (TEV) associato a cancro.
Lo scopo dello studio è valutare, nei pazienti malati di cancro, edoxaban rispetto a dalteparina nella prevenzione delle recidive di TEV o di sanguinamenti maggiori a seguito di una trombosi venosa profonda (TVP) o embolia polmonare (EP). ... (Continua)
12/06/2015 14:36:00 Apremilast mostra risultati interessanti

Nuova molecola per psoriasi e artrite psoriasica
Il farmaco Otezla (apremilast) si rivela efficace nel trattamento dell'artrite psoriasica in fase attiva. Lo confermano i risultati di un'analisi post-hoc di dati aggregati a lungo termine (104 settimane) del programma di studi clinici di fase III PALACE.
I risultati sono stati presentati in occasione del Congresso annuale dell’EULAR (European League Against Rheumatism) a Roma. Otezla, l’inibitore selettivo orale della fosfodiesterasi 4 (PDE4), è sviluppato da Celgene.
“L’artrite ... (Continua)

11/06/2015 15:02:00 L'efficacia della molecola con saxagliptin e metformina
Diabete, triplice terapia con dapagliflozin
AstraZeneca ha annunciato all’American Diabetes Association (ADA) i risultati positivi dello studio di fase III che ha confrontato l'efficacia e la sicurezza della triplice terapia di associazione dapagliflozin, saxagliptin e metformina verso placebo.
Il trattamento è indicato per quegli adulti con diabete di tipo 2 con un inadeguato controllo glicemico (HbA1c al basale 7% - 10,5%).
Lo studio ha raggiunto il suo endpoint primario: i pazienti che hanno ricevuto la triplice combinazione, ... (Continua)
05/06/2015 Danni a lungo termine già a 30 anni

Il colesterolo è un pericolo anche per i giovani
Il colesterolo non dovrebbe preoccupare soltanto gli adulti, ma anche i più giovani. Lo dice uno studio pubblicato su Circulation da un team del Duke Clinical Research Institute.
Com'è noto, il colesterolo alto aumenta il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari, un effetto ancora più evidente se i valori elevati sono presenti già in età giovanile.
L'ipotesi dei ricercatori è che i primi danni a lungo termine alle arterie si producano già a partire dai 30 anni. Se il trend di ... (Continua)

04/06/2015 10:08:00 Risultati interessanti da MEDI4736 e tremelimumab
Un'altra immunoterapia per il cancro al polmone
La combinazione di MEDI4736 e tremelimumab, due anticorpi monoclonali, ha mostrato un’attività clinica e una tollerabilità nei pazienti con carcinoma al polmone non a piccole cellule (NSCLC) in stadio avanzato.
A presentare i risultati durante il congresso ASCO di Chicago sono state le due case farmaceutiche AstraZeneca e MedImmune.
Nel complesso, i dati hanno indicato un’attività clinica con profili di sicurezza gestibili per l’anticorpo monoclonale MEDI4736 diretto contro il ligando 1 ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale