Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 457

Risultati da 331 a 340 DI 457

04/12/2009 Ricerca americana svela un collegamento fra le pasticche e i disturbi del sonno

Ecstasy e apnee notturne
Che assumere ecstasy non avesse esattamente conseguenze positive era abbastanza intuibile. Ora una ricerca americana si concentra però su un effetto finora trascurato. Le pasticche tanto diffuse nelle discoteche danneggiano il cervello, causando una serie di effetti collaterali, tra cui appunto l'apnea notturna.
Lo studio è a firma della dott.ssa Una McCann, della Johns Hopkins School of Medicine di Baltimora, e pubblicato su Neurology.
I ricercatori hanno messo a confronto un gruppo ... (Continua)

11/11/2009 Ricerca mappa la rete regolativa del mieloma multiplo
Micro-RNA, nuovo marcatore tumorale
Lo studio di un gruppo di ricercatori italiani apre nuove prospettive per la prognosi e la diagnosi del mieloma multiplo. Sono circa 4.400 le persone in Italia che ogni anno si ammalano di mieloma multiplo, con una incidenza di 3-4 casi ogni 100.000 abitanti. La malattia è più frequente nell'età matura o avanzata, l’età media alla diagnosi è infatti attorno ai 65 anni, ma può insorgere, meno frequentemente in età più giovane, sotto i 50 anni. Il mieloma multiplo è una neoplasia ematologica che ... (Continua)
13/10/2009 12:41:56 Emofiltrazione e emodiafiltrazione aiutano i pazienti costretti alla dialisi
Tecniche alternative all’emodialisi tradizionale
I pazienti sottoposti a dialisi possono sperare ora in miglioramenti sensibili nel loro trattamento. Due tecniche alternative (la emofiltrazione e la emodiafiltrazione), infatti, sembrano offrire un'efficacia maggiore rispetto all'emodialisi tradizionale nel ridurre numerose complicanze come quelle legate al deposito di alcune sostanze (come la beta 2-microglobulina) o quelle di intra-trattamento come la riduzione della pressione arteriosa e dei crampi. Vi sono, inoltre - ha concluso - ... (Continua)
08/10/2009 Novità per dializzati e malati di rene

Rene portatile come una cintura e novità in nefrologia
Il rene portatile è una realtà. Si avvolge attorno al corpo come una cintura, pesa 5 chili ed è in grado di filtrare in otto ore la stessa quantità di sangue purificata dalle comuni macchine per la dialisi, che però sono fisse e hanno la dimensione di una lavatrice. Se la sperimentazione del rene portatile avrà successo, molti dializzati potrebbero presto dire addio a lunghe file in ospedale, fatte tre volte alla settimana, per attaccarsi a macchinari che ripuliscano il loro sangue dalle ... (Continua)

05/10/2009 12:09:33 Diagnosi dei rischi cardiaci nell'anemia mediterranea

Test svela rischio insufficienza cardiaca in talassemici
Prevenire è meglio che curare: questo proverbio notissimo vale in particolar modo per alcune patologie, come quelle del cuore, che sono potenzialmente letali.
La talassemia, o anemia mediterranea, è una malattia del sangue che può causare, in alcuni pazienti, l'insufficienza cardiaca.
Una squadra di ricercatori inglesi ha messo a punto una nuova tecnica che promette di rivelare con buon anticipo quali pazienti talassemici sono a rischio cardiaco.
La nuova tecnica, chiamata Cardiac T2, ... (Continua)

02/10/2009 17:55:50 Tecnica non invasiva svela lo scompenso cardiaco
Nuovo strumento per misurare l'insufficienza cardiaca
Individuare per tempo l'insufficienza e lo scompenso cardiaco, prima che possano fare danni e portare alla morte improvvisa nei casi più gravi. Raggiungere questo obiettivo è ora più facile.
Un nuovo studio multicentrico mostra che le misure della funzione cardiaca rilevate durante le prove da sforzo con la tecnologia non invasiva BIOREACTANCE(R) dell'industria di dispositivi medicali Cheetah Medical permettono di comprendere meglio le cause dell'arresto cardiaco.
Le misurazioni non ... (Continua)
02/10/2009 13:33:41 La proteina timosina aiuta il sistema immunitario

La timosina arma in più contro l'influenza A
Nella lotta contro il virus A/H1N1 dell'influenza suina abbiamo un arma in più: la timosina alfa 1.
Questa sostanza può aiutare la regolazione del sistema immunitario delle persone a rischio d'infezioni virali e proteggere i soggetti immunodepressi.
Queste importanti ed innovative possibilità di utilizzo della timosina alfa 1 sono state discusse nel corso del Simposio internazionale sulle timosine, che ha riunito ricercatori di tutto il mondo, tra cui il “padre” della timosina, il ... (Continua)

21/09/2009 I dispositivi di assistenza ventricolare
Alternativa al trapianto per scompenso cardiaco grave
Sono d'argento, di titanio o in materiali biocompatibili. Si tratta dei dispositivi di assistenza ventricolare (VAD) che rappresentano una concreta possibilità terapeutica, alternativa o preparatoria al trapianto di cuore, per coloro che soffrono di scompenso cardiaco grave.
Alla vigilia del 25° anniversario del 1° trapianto cardiaco in Italia, gli studi confermano che, grazie alla miniaturizzazione e all’utilizzo di materiali biocompatibili, i supporti all’assistenza ventricolare sono ... (Continua)
09/09/2009 Calcolo dei rischi per il cuore

Nuovo metodo per misurare il rischio di mortalità cardiaca
Sapere per tempo qual è il rischio di mortalità di un paziente cardiochirurgico. Un nuovo metodo di rilevazione dei pericoli di morte per chi soffre di cuore è stato messo a punto in Italia, all'IRCCS Policlinico San Donato di Milano.
Lo studio scientifico che ha condotto a questa nuova metodologia di calcolo è stato pubblicato su “Circulation”, la rivista scientifica dell’American Heart Association, suscitando un grande interesse presso la comunità scientifica ... (Continua)

03/09/2009 18:47:06 Alternativa agli attuali defibrillatori standard.
Una nuova metodica per la risincronizzazione cardiaca
Esiste una metodologia terapeutica che permette di ritardare la progressione verso lo scompenso cardiaco, in alternativa alle attuali terapie che consistono nell' impianto di defibrillatori standard. Tale terapia si chiama risincronizzazione cardiaca con CRT-D.

La terapia con CRT-D riduce il rischio relativo di eventi di insufficienza cardiaca del 41% rispetto alla terapia con defibrillatori impiantabili per cardioversione (ICD; p< 0,001. Inoltre, i pazienti trattati con CRT-D hanno ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale