Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 364

Risultati da 1 a 10 DI 364

19/07/2016 14:31:00 Studio dimostra la sicurezza del dispositivo in età pediatrica
Diabete, pancreas artificiale adatto anche ai più giovani
L'adozione del pancreas artificiale è auspicabile anche per i più giovani. A sostenerlo è uno studio pubblicato su Diabetes Care da un team dell'Università di Padova guidato dalla prof.ssa Daniela Bruttomesso.
Il trial dimostra la sicurezza e l'efficacia dell'algoritmo Mmpc (modular model predictive control) per il controllo del pancreas artificiale nei bambini. I pancreas artificiali sono costituiti da un microinfusore per la somministrazione sottocutanea continua di insulina, da un sensore ... (Continua)
19/07/2016 11:01:00 Addestrati a segnalare alterazioni glicemiche preoccupanti

Diabete, i cani in soccorso dei bambini colpiti
Il cane è un amico prezioso per un bambino. Ancora di più per chi è affetto da diabete di tipo 1. Negli Stati Uniti, a Philadelphia, esiste un centro per l'addestramento di cani al riconoscimento delle alterazioni glicemiche tipiche della malattia.
«I cani vengono definiti "diabetes alert dogs" (Dad) e sono stati addestrati a segnalare un'alterazione della glicemia in pazienti affetti da diabete di tipo 1 (soprattutto episodi ipoglicemici, ma anche condizioni di iperglicemia) e quindi ... (Continua)

14/07/2016 Se usati in maniera prolungata alterano la percezione del gusto

I dolcificanti fanno venire fame
Utilizzare i dolcificanti in maniera prolungata potrebbe non essere una buona idea. Lo dice uno studio apparso su Cell Metabolism e firmato da ricercatori dell'Università di Sydney.
Lo studio, realizzato su modello animale, ha fatto luce sui cambiamenti che coinvolgono la percezione del gusto oltre alla regolazione dell'appetito nei soggetti che fanno un uso prolungato dei dolcificanti al posto dello zucchero.
Gli animali esposti per più di 5 giorni a una dieta con dolcificanti mostrano ... (Continua)

13/07/2016 15:20:00 Riduzione del rischio del 20 per cento per chi pedala

Andare in bicicletta allontana il diabete
Pedalare fa bene alla salute. Una ricerca pubblicata su Plos Medicine rivela che l'abitudine di andare in bicicletta si traduce in una riduzione del 20 per cento del rischio di sviluppare il diabete.
Lo studio, realizzato dall'Università della Danimarca Meridionale, ha coinvolto oltre 24mila uomini e quasi 28mila donne fra i 50 e i 65 anni. Lo stato di salute dei partecipanti è stato verificato per anni, registrando di volta in volta anche il livello di attività fisica svolta, ... (Continua)

07/07/2016 16:54:00 Studio ne conferma le caratteristiche legate a un uso prolungato

Diabete, Pioglitazone sicuro ed efficace a lungo termine
Anche se assunto in maniera prolungata, il farmaco Pioglitazone per il trattamento del diabete di tipo 2 e per la steatoepatite non alcolica risulta sicuro ed efficace. A stabilirlo è uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine da un team dell'Università della Florida di Gainesville.
Il coordinatore della ricerca, il prof. Kenneth Cusi, spiega: «Pioglitazone, un antidiabetico di ultima generazione, aumenta la sensibilità periferica all'insulina e potrebbe ridurre le lesioni epatiche ... (Continua)

23/06/2016 12:32:00 La ridotta funzionalità della tiroide è un elemento determinante

Diabete, l'ipotiroidismo è un fattore di rischio
L’ipotiroidismo lieve, anche in assenza di sintomi, aumenta del 13% la probabilità di sviluppare diabete di tipo 2. Il rischio aumenta fino al 40% in persone con ridotta funzionalità tiroidea e già affette da pre-diabete. Il legame tra le due più comuni patologie endocrine è stato dimostrato da un importante studio presentato al recente congresso dell’Endocrine Society a Boston.
Questa scoperta deriva da uno studio prospettico di coorte che ha incluso 8.452 persone con età media di 65 anni ... (Continua)

17/06/2016 10:13:00 Il dispositivo riduce il tempo trascorso in ipoglicemia

Diabete di tipo 1, l'efficacia di FreeStyle Libre
Arrivano i risultati relativi all'utilizzo di FreeStyle Libre, il dispositivo di Abbott per controllare i livelli di glicemia nei pazienti affetti da diabete di tipo 1. Lo studio Impact evidenzia il raggiungimento dell'endpoint primario, cioè una riduzione del tempo trascorso in ipoglicemia (bassi livelli di glucosio, definiti come <70 mg/dl).
I soggetti che nel corso dello studio hanno utilizzato il sistema a sensore e lettore di FreeStyle Libre di Abbott hanno trascorso il 38% di tempo in ... (Continua)

15/06/2016 11:22:00 Riduce significativamente le ipoglicemie rispetto all’insulina glargine

Diabete, nuove conferme per l’insulina degludec
Nuovi dati dimostrano che il trattamento con l’insulina basale degludec riduce significativamente il numero di eventi di ipoglicemia totali, notturni e severi rispetto all’insulina glargine.
I risultati degli studi SWITCH, i primi in doppio cieco e in disegno cross over sull’insulina basale che abbiano valutato il profilo di sicurezza ed efficacia di insulina degludec rispetto all’insulina glargine, sono stati presentati alla 76esima sessione scientifica dell’American Diabetes Association a ... (Continua)

14/06/2016 12:42:08 Il farmaco riduce il pericolo di morte per cause cardiovascolari

Liraglutide e il rischio di morte nei diabetici
Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine ha evidenziato l'efficacia di Liraglutide nel ridurre il rischio di morte per cause cardiovascolari nei pazienti diabetici.
Somministrato una volta al giorno in aggiunta alla terapia standard - che consiste in modifiche dello stile di vita, trattamenti ipoglicemizzanti e cardiovascolari - Liraglutide riduce del 22%, e in maniera statisticamente significativa rispetto a placebo, il rischio di morte per cause cardiovascolari (CV), del ... (Continua)

14/06/2016 11:50:00 Revisione chiede una rivalutazione delle linee guida sull'argomento

Il colesterolo non fa poi così male
Uno studio che fa scalpore. Un gruppo internazionale di ricercatori ha realizzato una metanalisi sul legame tra il rischio di eventi cardiovascolari e livelli eccessivi di colesterolo nel sangue.
La ricerca, pubblicata su Bmj Open, ha preso in esame 19 studi precedenti per un totale di 68mila soggetti coinvolti. Secondo i ricercatori, l'assunzione delle statine sarebbe sostanzialmente inutile perché non ci sarebbe un collegamento reale fra i valori del colesterolo Ldl e l'insorgenza delle ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale